home Bi-personale, Recensioni A Roma Song and Love di Matthew Lutz-Kinoy e Ola Vasiljeva

A Roma Song and Love di Matthew Lutz-Kinoy e Ola Vasiljeva

In corso da INDIPENDENZA, spazio indipendente per l’arte contemporanea a Roma, fino al 19 maggio 2018, la doppia personale dal titolo Song and Love di due artisti emergenti per la prima volta in mostra insieme e in Italia: il newyorkese Matthew Lutz Kinoy e la lituana Ola Vasijeva. Il progetto espositivo Song and Love a cura di Gigiotto Del Vecchio e Stefania Palumbo, founders di Supportico Lopez, galleria e piattaforma curatoriale con sede a Napoli e ora anche a Berlino, si sviluppa nelle sette stanze dell’appartamento INDIPENDENZA, situato all’ultimo piano di un edificio romano adiacente la piazza omonima. Il percorso in mostra concepito dai due artisti Matthew Lutz-Kinoy e Ola Vasiljeva traccia una scenografia variegata e d’effetto che, attraverso disegni, opere in ceramica, sculture e installazioni sceniche e sonore conduce il visitatore in un’atmosfera teatrale che oscilla tra senso di abbandono e fascino scenico.

I due artisti in questa personale Song and Love hanno concepito un progetto che interseca la produzione individuale con le possibilità di un coro di voci, una collaborazione non dichiarata, una naturale condivisione degli spazi. La mostra è un omaggio allo spazio disegnato, vissuto, immaginato della musica, del piacere e della memoria. In una prospettiva cardine che riguarda il lavoro di entrambi gli artisti c’è una relazione partecipativa con lo spazio messo in scena e la sensualità.
Attraverso il lavoro di Ola Vasiljeva ci avviciniamo a una percezione scenografica, dove gli oggetti narrativi presenti, che popolano entrambi gli scenari istituzionali e domestici, sono distorti attraverso strati alterati di materialità. In mostra lampade antropomorfiche erotiche che illuminano sculture e rispecchiano intimamente gli interni in scala di sale da bar. Strutture cariche di narrazioni sovrapposte, tracce performative, riferimenti privati ​​che immergono il visitatore in un palco abbandonato durante un intervallo, dove ci si può affidare soltanto al proprio senso di direzione. I grandi quadri formali di Lutz-Kinoy funzionano nella mostra come pannelli teatrali, installati principalmente sui soffitti delle stanze e lungo i corridoi come affreschi spostati, proiettano l’attenzione figurativa del visitatore verso l’alto, parallelamente a l’utilizzo del pavimento nei lavori di Vasiljeva, stabile supporto per molte delle sue sculture. Alle pareti di una delle stanze troviamo le 12 maschere in ceramica di Lutz-Kinoy, raffiguranti i mesi dell’anno. Facce assemblate fuori da vasi schiacciati, stratificati e capovolti uno sull’altro. In Song and Love entrambi gli artisti presentano e ci conducono in una sorta di portale sensuale che collega questo mondo all’altro tracciando la trama di un copione che si sposta da una stanza all’altra.

Matthew Lutz Kinoy (1984 a New York) vive e lavora a Parigi e Los Angeles.
Ola Vasiljeva (Ventspils. Latvia. 1981) vive e lavora nei Paesi Bassi.

Matthew Lutz-Kinoy e Ola Vasiljeva
Song and Love
a cura di Gigiotto Del Vecchio e Stefania Palumbo
fino al 19 maggio 2018

Indipendenza
by Supportico Lopez
Via dei Mille 6
00185 Roma
tel. +39 0644703249; info@indipendenzastudio.com

Da mercoledì a sabato, dalle 14.00 alle 19.00

Credits by Giorgio Benni

Courtesy of the artists, Supportico Lopez (Berlin) and Indipendenza