Time out: intervista con Luca Pozzi

Frugando il massiccio sistema informatico, può capitare la notizia, e forse la sorpresa, sul colore dell’universo, decisamente opposto all’aspetto maturato nel nostro immaginario collettivo, dato che la sua parvenza sembra essere un bianco sporco, calcolato sulla media della luminosità trasmessa dai corpi celesti, il cui valore esadecimale RGB è #FFF8E7, ribattezzato dai suoi scopritori Karl …

10 Years of love SPAZIOA / Pistoia

Supponiamo un amore: brividi e rischi, la passione che guida e la crisi che affoga, e poi persone, confronti, sconforti, … ogni percorso trova forma e assume significanza nella sua vittoria sul Tempo, acquisendo vigore ogni giorno che cresce. Non un semplice “omaggio”, quindi, ma un sudatissimo e riguardevole traguardo la mostra-evento 10 Years of …

Pop Porno: a Firenze la mostra Collector’s Choice curata da un giovane collezionista

Volendo concedersi un tuffo non particolarmente remoto, pur trattandosi di cinquant’anni fa, nella storia dell’arte per riflettere un momento e per rifarsi gli occhi, utile e puntuale può risultare l’osservazione di “A Bigger Splash” di David Hockney, indubbiamente accessibile con qualsivoglia motore di ricerca nel mare telematico. Sorvolando sul soggetto, particolarmente invitante in questo periodo …

Terra e Luna: quando il segno diventa sogno – Resmi Al Kafaji

In un momento storico così febbricitante e moribondo per i rapporti sociali e culturali, un buon vaccino (decisamente obbligatorio) può trasmetterlo la lettura del classicissimo di Calderòn De La Barca “La Vita è Sogno”, iperbole moraleggiante sul controllo dei propri istinti bestiali, perchè nulla, nemmeno la realtà individuale, si può definire scontata. Piuttosto interessante, dunque, …

Mark Wallinger

Prossimo all’anniversario trentennale, il Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci battezza l’importante annata inaugurando la prima mostra italiana di Mark Wallinger, artista inglese e di indiscussa fama. Non è una coincidenza la scelta di un rappresentante della Young British Artist, movimento nato a Londra con Charles Saatchi proprio una trentina di anni fa, catalizzando un …

La Collezione Casamonti a Firenze

Il fenomeno del collezionismo ha un sapore che sa di antico, toccando sfere esistenziali non totalmente spiegabili riconducendolo alle sole, chiare, e opposte componenti Commerciali e Culturali. L’uomo colleziona perché fondamentalmente il suo essere ruota intorno all’istinto di vita e la coscienza della sua mortalità, dominato dalla dualità tra Thanatos ed Eros. C’è un’idea romantica …

MIA Photo: la Milano da Vedere

Chiuse le porte dell’ottava edizione del MIA Photo Fair, svoltasi lo scorso week-end dal 9 al 12 marzo 2018, ideata e diretta da Fabio e Lorenza Castelli, anche quest’anno presente al The Mall, struttura comoda e ben raggiungibile, ma probabilmente non più sufficiente a contenere il flusso crescente puntualmente registrato da questa Fiera: 25.000 spettatori …

Il pittore della vita contemporanea: intervista a Carlo Colli

Senza scomodare per l’ennesima volta Benjamin, è ormai dato acquisito la futilità mimetica della Pittura, detronizzata all’uopo dai mezzi di riproduzione meccanici, freddi e speculari. Storicamente (e stoicamente) dipingere ha assunto dimensioni e interpretazioni pressoché infinite, pur perseverando un certo ancoraggio alla tecnica, continuando a non privarsi dello sposalizio tra supporto e Segno, tra carta …

Space Oddity: Giulia Cenci

Che differenza c’è tra un corvo e una scrivania? Questo indecifrabile indovinello, culmine della letteratura vittoriana e metafora di un’epoca, è l’incipit di uno dei passi più significativi di Alice’s Adventures in Wonderland, quando la protagonista dialoga con il suo alter-ego narrativo, il Cappellaio Matto, e conclude con l’idiosincrasia sul Tempo. Giusto un secolo dopo, …

TENSIONI STRUTTURALI #3

Ultimo capitolo di una trilogia di mostre, proposte dalla Galleria Eduardo Secci, quello più atteso perchè la serialità crea aspettativa e incute risposte: Tensioni Strutturali curata, come le precedenti, da Angel Moya Garcia dopo aver indagato sul ruolo centrale dell’individuo nella costruzione dello spazio percepito e sulle possibilità della materia come elemento di rappresentazione, ora …