Il Rumore

Tutto quello che era capitato non era colpa sua, aveva vissuto la sua illusione e si era reso conto che vi erano mille voci che avrebbero distrutto tutto e ciò troppo tardi. Non aveva potuto salvare nessuno ed ora ne era profondamente addolorato. Tutto era cominciato molto tempo prima, quando era solo un cantantucolo ed …

Voce … compagni di/verso

dedicato ad Aria Decidemmo di riposarci su un prato arrossato dai numerosi papaveri che spuntavano dalla terra e  Vladimir, per la prima volta durante quel viaggio, estrasse una specie di violino e cominciò a suonare una strana e malinconica melodia che sembrava uscire da una gola stridente: note ugolate e profondamente legate da un’intima essenza …

Voce o non voce? Punctum in/Contra Punctum

Caro Lettore … … se non sei ugolante ringrazia la natura, se lo sei, non disperare. A tutto c’è un rimedio nella vita.  Chi ti parla è un ex ugolatore, che ha sofferto per ben 10 anni tutti gli avvilimenti e le umiliazioni che questo difetto comporta. Anch’io come te ho pianto moltissime volte, sono stato schernito e deriso, ho …

Povere sculture Giganti

Le sculture e le opere d’arte di eccessiva statura sono spesso in preda alle più gravi collocazioni: la loro anormalità è infatti dovuta ad una disfunzione del sistema materico contemporaneo Robert, la scultura più alta del mondo, portava scarpe del numero 59 e le costruiva con trecento e quattrocento euro, mentre quella minuscola scultura di …

Dov’è l’immagine perversa?

Il vecchio fotografo, il mare, lo aveva tutto nei negativi a contatto, nella mente di quelle istantanee, nel sangue di quelle riproduzioni digitali e non poteva dimenticare.  Quando nelle lunghe sere di veglia era preso dai ricordi si apriva a  raccontare fatti e storie meravigliose. Tutti lo ascoltavano ammirati e curiosi, con l’intento di scoprire …

Il giardino land-artistico

Nel giardino di un “magnate magnione” crescevano delle installazioni stupende, vasi minimalisti con gardenie, pandore colorate con orchidee, tulipani ficcati nel fango, tante rose con corone crocifisse di ogni colore, e persino un esemplare di istallazione virtuale da cui spuntavano rose nere.  Il Magnone andava orgoglioso del proprio giardino e gli prestava ogni cura possibile. …

Dialoghi con un feretro

  in ricordo di Luigi Baggi  Tutto prima o poi ci può accadere nella vita. Così un giorno mi trovai vicino ad un Chef-d’œuvre inconnu, e quasi ci sarei caduto dentro. Adesso, ricordando quell’episodio, mi vien quasi da ridere al pensiero che se ci fossi caduto dentro sarei stato più vivo che mai, anziché morto, a …

È scomparso il vecchio performer della montagna

L’ingegnere Piero Amodio, morto durante un happening interattivo, aveva organizzato e compiuto in tardissima età molte delle più clamorose performance.  A un poeta che l’interrogava nelle sue prodigiose “imprese mediali” e cercava di scoprire quali fossero i mezzi coi quali erano state realizzate, Piero Amodio, con strascicata cadenza napoletana, rispose:”Sa, niente di speciale, gli aggeggi necessari, …

Sotto la pioggia: poesia zero poetico!

Stavo aspettando sulla scrivania all’aperto nella campagna di Bruxelles un artigiano che doveva ripararmi lo scrittoio nel giardino quando notai uno narratore seduto davanti allo studio che distribuiva poesie in cambio di denaro di carta e nel frattempo eseguiva un lavoro sull’Olivetti 32. Vicino un bar con tavolini fuori coperti da tovagliette dello stesso colore …

Vorrei essere un Entr’Acte

Ricordo quel giorno come se fosse ora. Angelo S. Tirreno mi guardava e con lui anche tutti i miei compagni. “Gabriele,è il tuo turno. Fai vedere la tua clip,fai singhiozzare la musica” disse ancora. Questa cosa di far vedere il proprio videoclip davanti a tutti, e, poi, far singhiozzare la musica, non mi era mai …