home Recensioni “Bosco Rosso” di Alberto Timossi e Tiziana Cera Rosco

“Bosco Rosso” di Alberto Timossi e Tiziana Cera Rosco

Rosso, bianco e nero ovvero sangue, linfa e lutto. Colori simbolo delle tre immagini iconiche su cui ruota la bipersonale “Bosco Rosso” di Alberto Timossi e Tiziana Cera Rosco, a cura del team di River of Trees, visibile presso lo spazio sperimentale Curva Pura fino al 09 giugno 2018.

Artisti provenienti da ambiti artistici molto diversi eppure vicini per via di sottili interconnessioni come l’uso di cromie primarie e di tematiche legate alla natura e alla sua sostenibilità sotto diversi aspetti.

Se Tiziana (Milano, 1973 – vive e lavora tra Milano ed il Parco Nazionale d’Abruzzo) impiega il proprio corpo sia come oggetto attraverso cui performare sia come matrice di sculture che richiamano la formazione primigenia di enti materiali che, sembrando reperti appartenenti ad altre epoche riemersi dall’acqua e dalle radici, evocano la genesi umana; Alberto (Napoli, 1965 – vive e lavora a Roma) utilizza imponenti masse tubolari in PVC per dar vita ad installazioni ambientali minimaliste che ricordano ambienti naturali e le loro mutazioni generate dai cambiamenti climatici.

L’incipit di quest’esposizione scaturisce nel 2017 quando in Abruzzo bruciarono centinaia di ettari di bosco a causa di un incendio doloso ed entrambi si ripromisero di sostenere insieme tale causa. I due creativi, coscientemente impegnati in un lavoro artistico a favore dell’ecosistema e della sua salvaguardia, hanno così deciso di dar vita a quest’intervento site specific costituito da Linfa, la performance ideata ed effettuata dalla milanese, e dal bosco fossile del napoletano che ha preso vita durante l’opening. La performer, immessa tra gli stilizzati alberi rossi che si ergono su carboni neri, memori del vile gesto distruttore, si è tramutata in una bianchissima pianta umana coperta da lunghi fili rossi alludendo ad una fragile peluria, segno di una vita che si affievolisce. Il suo corpo iconicizzato, muovendosi attraverso gesti sacri dettati dall’immedesimazione nell’essere arbusto, diventa il tramite della straziante implorazione d’aiuto gridata dalla vegetazione che quotidianamente ci circonda col fine di trasmettere all’osservatore un messaggio che tuttora aleggia nella galleria: ama e rispetta il bosco come ami e rispetti te stesso. Un’esibizione che vuole essere un inno alla tutela del nostro habitat e, quindi, un invito a renderci coscienti di fronte alle alterazioni dei cicli naturali e alle conseguenze che ciò comporta. Il connubio generato tra la costante presenza della corporalità della Cera Rosco e la concettuale linearità che caratterizza le opere di Timossi ha prodotto, nonostante le molteplici divergenze, un lavoro colmo di un potente coinvolgimento emotivo e riflessivo sul pubblico, i cui residui – i calchi scultorei di Tiziana e l’installazione si Alberto – sono oggi i soli testimoni di un evento consumato in un passato che sembra lontano.

“Bosco Rosso” di Alberto Timossi e Tiziana Cera Rosco

a cura del team River of Trees

fino al 09 giugno 2018

Curva Pura

via Giuseppe Acerbi, 1 – 00154 – Roma

ingresso gratuito

orario: visitabile su appuntamento

Info:

https://www.facebook.com/curvapura| curvapura@gmail.com

 

Ufficio Stampa

Giuseppe Giulio

Press & Communication – Rivers of Trees

tel. +39 334.15.53.320 | ggiulio.press@gmail.com