home Bandi, Brevissime, Residenze Call for applications: Programma di Residenze “Rose” – Bologna

Call for applications: Programma di Residenze “Rose” – Bologna

Il Piano di Programma 2018 dell’Istituzione Bologna Musei, approvato con Delibera del C.d.A. P.G n.454664/2017, presenta tra gli obiettivi dell’Area Moderna e contemporanea l’edizione 2018 – 2019 del Programma di Residenze “ROSE”, dedicato ad artisti e finalizzato a favorire la mobilità internazionale dell’arte contemporanea e a valorizzare le espressioni più attuali della stessa.

Application deadline: 6 aprile 2018 ore12.00

L’avviso pubblico, in esecuzione alla determinazione dirigenziale P.G. n.85076/2018, ha lo scopo di selezionare n. 2 artisti o collettivi di artisti, che dovranno ideare e produrre, uno per l’edizione 2018 e uno per l’edizione 2019, un progetto espositivo per la sede storica di Villa delle Rose. I progetti, ideati nel corso di un soggiorno presso la Residenza per artisti Sandra Natali a Bologna, sede del Programma di Residenze “ROSE” dovranno essere realizzati nel pieno rispetto degli elementi storico artistici che caratterizzano la sede espositiva.

Il Programma di Residenze “ROSE” seguirà il calendario di seguito specificato:

1) Residenza “ROSE” – Autunno 2018

L’artista o il collettivo di artisti verranno ospitati presso la Residenza per un periodo non inferiore a 2 e non superiore a 8 settimane da scegliere tra metà ottobre e fine novembre 2018. Il progetto, elaborato e realizzato durante il periodo di residenza, verrà esposto nella sede storica di Villa delle Rose dal 23 novembre 2018 al 6 gennaio 2019.

2) Residenza “ROSE” – Primavera 2019

L’artista o il collettivo di artisti verranno ospitati presso la Residenza per un periodo non inferiore a 2 e non superiore a 8 settimane da scegliere tra il 18 marzo e fine aprile 2019. Il progetto, elaborato e realizzato durante il periodo di residenza, verrà esposto nella sede storica di Villa delle Rose dal 19 aprile al 26 maggio 2019.

 

DESTINATARI

Il presente avviso pubblico è rivolto ad artisti di cui risulti recente e documentata attività nell’ambito delle arti visive contemporanee, in possesso, se non italiani, di un legale permesso per entrare e soggiornare in territorio italiano. I candidati dovranno essere autosufficienti nelle attività quotidiane, fisicamente idonei allo svolgimento delle proprie attività artistiche e conoscere la lingua italiana o inglese.

In caso di collettivo di artisti la domanda dovrà essere presentata da uno dei componenti del collettivo in possesso di delega sottoscritta dagli altri componenti.

 

RISORSE ECONOMICHE DESTINATE A SOSTENERE I PROGETTI SELEZIONATI

Il sostegno a ciascun artista o collettivo selezionato da parte dell’Istituzione Bologna Musei consisterà nell’erogazione di euro 10.000,00 lordi per la copertura delle spese di elaborazione e realizzazione del progetto espositivo per Villa delle Rose. La somma suddetta verrà corrisposta in un unico versamento all’inizio del periodo di residenza sul c/c intestato all’artista, dietro presentazione di idonea documentazione fiscale.

CARATTERISTICHE E MODALITÀ DI SVOLGIMENTO DELLE ATTIVITÀ

Gli artisti selezionati dovranno:

  • risiedere a Bologna presso la Residenza per artisti Sandra Natali per un periodo minimo, anche frazionato, di due settimane;

  • rispettare le regole per l’utilizzo della Residenza

  • concordare con la Direzione e con la curatrice del Programma la fattibilità del progetto in fase di ideazione e realizzazione;

  • collaborare con lo staff dell’Istituzione e con il personale della ditta incaricata dalla stessa come supporto alla realizzazione del progetto, per tutto quanto attiene alla migliore riuscita dell’iniziativa. In particolare la collaborazione dovrà essere garantita per la comunicazione e la promozione del programma di residenza, inclusa la disponibilità a rilasciare interviste, fornire immagini di opere libere da diritti, essere fotografata/o e acconsentire all’utilizzo di foto personali e di documentazione relative al programma;

  • partecipare agli incontri o alle attività eventualmente programmati dall’Istituzione in relazione alla residenza;

  • non svolgere altre attività di lavoro durante la permanenza a Bologna;

  • provvedersi di ogni strumento di lavoro necessario per le pratiche artistiche svolte durante il periodo di residenza. La residenza non è dotata di attrezzature professionali di alcun tipo.

  • provvedere a loro spese e cura al trasporto di ritorno delle opere prodotte durante il periodo di residenza, alla conclusione della mostra.

 

INFORMAZIONI TECNICHE

Le seguenti informazioni sono da considerarsi valide per ogni edizione dell’iniziativa.

Sono da intendersi a carico dell’Istituzione Bologna Musei:

  • pulizie settimanali della residenza;
  • utenze relative ai consumi di energia elettrica, gas, acqua;
  • manutenzione ordinaria e straordinaria dell’appartamento;
  • assistenza di un referente incaricato dal museo disponibile nei seguenti orari: lun. – ven. dalle 9 alle 14:30;
  • produzione di un catalogo bilingue in linea con il formato creato per il primo appuntamento del Programma di Residenze ROSE;
  • comunicazione dell’evento;
  • accesso e utilizzo di Villa delle Rose durante i periodi di residenza e l’allestimento della mostra compatibilmente con la programmazione in atto sulla sede.

Si precisa che i viaggi, il vitto e tutto quanto non esplicitamente previsto sopra saranno completamente a carico degli ospiti.


CRITERI DI VALUTAZIONE DELLE CANDIDATURE

La selezione degli artisti è competenza esclusiva dell’Istituzione Bologna Musei.

Le candidature verranno esaminate da una Commissione di esperti composta da: Lorenzo Balbi, Direttore artistico di MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna; Lorenzo Giusti, Direttore della GAMeC – Galleria d’arte Moderna e Contemporanea di Bergamo, Eva Marisaldi, artista; Giulia Pezzoli, Curatrice del Programma di Residenze “ROSE” e Kate Strain, Direttrice artistica del Grazer Kunstverein, Graz, Austria.

La Commissione selezionerà gli artisti o collettivi secondo i seguenti criteri:

Qualità culturale della produzione artistica: Fino a 30 punti

Originalità della produzione artistica: Fino a 30 punti

Motivazione e attinenza al contesto locale per la Residenza: Fino a 40 punti

per un punteggio massimo attribuibile pari a 100; saranno ammessi solo le candidature che abbiano raggiunto un punteggio minimo pari a 60.

L’Istituzione si riserva la possibilità di approfondire con i candidati le modalità di realizzazione e i contenuti delle linee progettuali descritte nella lettera motivazionale, senza che ciò costituisca un impegno ad approvare le iniziative.

I risultati della selezione verranno comunicati entro il 21 maggio 2018 attraverso pubblicazione sul sito: www.mambo-bologna.org

I vincitori verranno inoltre contattati personalmente dall’Istituzione presso i recapiti da essi indicati.


MOTIVI DI INCOMPATIBILIT
À

Non sono ammessi a partecipare alla presente selezione:

  • I componenti della Commissione incaricata della selezione, i loro congiunti, parenti e affini fino al terzo grado, compresi coloro che risultino impiegati o datori di lavoro o che abbiano vincoli di collaborazione o relazioni continuative e notorie con membri della Commissione stessa;

  • Gli Amministratori, i consiglieri, i consulenti e gli impiegati (anche con contratti a termine) del Comune di Bologna, che abbiano preso parte o contribuito in qualsiasi modo alla stesura dell’Avviso e della documentazione ad esso allegata;
  • Coloro che non siano in possesso dei requisiti richiesti e non rispettino le condizioni stabilite dal presente Avviso.


MODALIT
À E TERMINI DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

Alla domanda di partecipazione, redatta secondo il modello previsto e accompagnata da idoneo documento di identità, dovranno essere allegati:

  • un Curriculum Vitae aggiornato;

  • un Portfolio aggiornato che illustri la produzione artistica (massimo 20 immagini (JPEG dpi 300) della più recente attività artistica (che potrà includere la documentazione di mostre recenti, installazioni, opere, performance);

  • una lettera motivazionale che descriva brevemente le linee progettuali e gli indirizzi artistici che si intendono sviluppare a Bologna e realizzare nella sede espositiva di Villa delle Rose e che tenga conto del contesto locale in cui esso si inserirà;

  • una dichiarazione liberatoria, da parte del richiedente recante l’autorizzazione in favore dell’Istituzione Bologna Musei all’utilizzo, riproduzione, esposizione e diffusione di testi e immagini relativi alle attività e ai lavori prodotti durante la residenza, senza nulla pretendere sotto il profilo economico.

Tutta la documentazione dovrà essere redatta e presentata, a pena di esclusione, in italiano o in inglese. Il materiale così composto dovrà essere inviato a mezzo posta elettronica, o con raccomandata A.R, o corriere, e dovrà pervenire, a pena di esclusione, entro e non oltre le ore 12:00 del 6aprile 2018.

Nel caso di invio con raccomandata A.R o corriere, la busta dovrà recare la dicitura:

“Programma Residenze ROSE”

att. Dott.ssa Giulia Pezzoli, MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna

Via Don Minzoni, 14, 40121 Bologna

Nel caso di invio con posta elettronica l’indirizzo a cui inviare tutti i materiali è: mediante Wetransfer al seguente indirizzo e-mail: giulia.pezzoli@comune.bologna.it 

Nell’oggetto dell’e-mail dovrà essere riportata la dicitura: Programma Residenze ROSE

Il materiale inviato non sarà restituito; le domande incomplete saranno escluse dalla selezione.

INFORMAZIONI

Per ulteriori informazioni riguardanti il presente avviso ci si può rivolgere all’indirizzo e-mail: giulia.pezzoli@comune.bologna.it

Copia del presente avviso pubblico, compresi i relativi allegati, è reperibile presso:

Per quanto non previsto dal presente avviso si applicano le disposizioni legislative e regolamentari vigenti in materia. Ai sensi del D.Lgs 196/2003 si informa che i dati forniti saranno trattati dal Comune di Bologna per finalità unicamente connesse alla selezione e alla eventuale successiva gestione dell’iniziativa.

COMUNICAZIONE AI SENSI DEGLI ARTICOLI 7 E 8 DELLA LEGGE N.241/90

Si informa che la comunicazione d’avvio di procedimento, ai sensi dell’art. 7 della L. 241/90, si intende anticipata e sostituita dal presente avviso pubblico e dall’atto di richiesta presentata attraverso la domanda di partecipazione.

Si comunica che il responsabile del procedimento ai sensi della L. 241/90 è il dott. Lorenzo Balbi e che il procedimento stesso avrà avvio a decorrere dalla data di scadenza per la presentazione delle domande prevista dall’avviso pubblico.

Il termine di conclusione del procedimento è fissato in 60 giorni

LA DIRETTRICE

Dott.ssa Francesca Brun

INFOwww.mambo-bologna.org
Facebook / Twitter