home Notiziario Dopo i lavori di restauro, la collezione Peggy Guggenheim ospita Robert Rauschenberg

Dopo i lavori di restauro, la collezione Peggy Guggenheim ospita Robert Rauschenberg

PALAZZO VENIER DEI LEONISi sono appena conclusi, dopo un triennio di intensa attività, i lavori di restauro della facciata della Palazzo Venier dei Leoni, dal 1948 dimora della mecenate americana e dal 1980 sede della Collezione Peggy Guggenheim, museo che custodisce la sua preziosa collezione d’arte della prima metà del Novecento. La pietra d’Istria della facciata ha ritrovato il candore e la luminosità del XVIII secolo, la Collezione ha ampliato e rinnovato gli spazi espositivi e le aree adibite ad uffici, nonchè la facciata su Rio Torreselle, dove si trova l’entrata del museo. Il maquillage dell’edificio è stato perfezionato dall’intervento di rifacimento della terrazza panoramica.

La fine dei lavori, in coincidenza con l’apertura della Biennale d’Arte, è salutata dall’installazione di una scultura di Wim Delvoye, artista belga dalla forte passione per il gotico: una torre in corten, acciaio inossidabile tagliato a laser, alta circa 8 metri che col suo complesso sistema di led illuminerà le sere veneziane, mentre con le guglie e i pinnacoli ridisegnerà il profilo di Palazzo Venier dei Leoni fino al 22 Novembre.primary-mobiloid-glut-1988-metallo-assemblato-e-gomma

La ciliegina sulla torta è Gluts, la mostra di Robert Rauschenberg, ad un anno dalla scomparsa, che dal 30 Maggio al 20 Settembre ospita, per la prima volta in Italia, quaranta sculture metalliche create dal maestro texano tra il 1985 e il 1995.

Translate »