L’ esotico e altri desideri

Per il secondo anno di seguito, Loom Gallery in collaborazione con Accademia di Belle Arti di Brera, presenta “L’ esotico e altri desideri”; mostra collettiva degli studenti laureandi del corso di tecniche della scultura, diretto e coordinato da Alberto Gianfreda.

Perché usare il termine esotico per raccontare una mostra di giovani artisti che stanno per terminare il percorso di studi all’Accademia di Belle Arti di Brera? E ancora, perché attribuire all’esotico il valore di un desiderio?

Con semplicità oggi associamo il termine esotico ad una costellazione di immagini fatte di palme e cammelli che evocano paradisi del relax fisico e mentale, immaginario lontano dal valore originale del termine che conteneva in sé il desiderio stesso di incontro con l’altro; di conoscenza e scoperta del diverso per tornare a sé stessi cambiati, diversi a nostra volta.

Non è forse il melting pot di queste due dimensioni, immaginario e necessità di scoperta, ad alimentare tutti i desideri; e ancora di più quelli intensi che nascono durante il periodo dello studio, in cui le ambizioni e i sogni si moltiplicano?

In questa accezione la collettiva di giovani artisti presentata da Loom Gallery, è il racconto naturale di questi equilibri, tra mondi più o meno immaginati, più o meno desiderati, e poco conosciuti, come quello del “sistema dell’arte” e il bisogno di conoscere e capire sé stessi attraverso l’esperienza diretta di questo.

FEDERICO CANTALE (Legnano, 1996) vive e lavora a Milano e attualmente studia scultura all’Accademia delle Belle Arti di Brera. Il lavoro degli ultimi mesi è indirizzato verso la concretizzazione di un proprio immaginario mitologico, fantastico e archetipo, nel quale la pausa diventa punto di partenza per l’immaginazione, l’interrogazione e la contemplazione.

FABRIZIO DE FILIPPIS (Foggia, 1995) studia all’Accademia di Belle Arti di Brera. Con i suoi lavori cerca la possibilità di generare “Altro”, tramite la loro esperienza sensibile essi si aprono ad una visione con- tenente un’alterità radicale. L’esotico si manifesta in quanto il suo lavoro è già estraneo a sé stesso, non rincorre nessuna diversità, è essenzialmente “Altro”.

ALBERTO FANTONI (Carate Brianza, 1993) studia presso l’Accademia di Belle Arti di Brera. Partendo dal forte interesse per il mondo naturale, si concentra sulla predominante esistenza di quest’ultimo in relazione all’intervento dell’uomo. Il ritrovamento di un frammento naturale diventa fonte di lavoro e manipolazione in un binomio che dona nuova vita a ciò che apparentemente per l’uomo sembra morto.

MARTA GALBUSERA (Genova, 1995) vive e lavora a Milano e frequenta il corso di scultura presso l’Accademia delle Belle Arti di Brera. La sua ricerca artistica scaturisce dalla necessità di dare immagine a riflessioni, sorte da suggestioni che il mondo pone allo sguardo, alla ricerca di risposte a tali domande.

MICHELA PEDRANTI (Gallarate, 1996) frequenta il corso di scultura presso l’Accademia di Belle arti di Brera. La sua pratica si presenta come una compenetrazione di disegno, scultura e fotografia, senza voler essere definita in un’unica direzione; si incunea nella realtà e nelle routine quotidiane, appropriandosi delle sue manifestazioni più sottili e transitorie.

FRANCESCO PUPPO (Genova, 1996) vive e lavora tra Genova e Milano. Attualmente studia scultura presso l’Accademia delle Belle Arti di Brera. Utilizzando principalmente il medium scultoreo, pone attenzione e dà forma a memorie e racconti che spezzano la naturale osservazione del quotidiano.

ELEONORA ELENA BENAGLIA (Milano, 1993) ha vissuto in Est Africa, Kenya e Tanzania per 20 anni dove ho studiato alla scuola Internazionale di Tanganyika. Studia attualmente all’Accademia di belle arti di Brera. Tramite il suo lavoro esprime le esperienze vissute tra l’Africa e l’Italia. La materia scolpita è corpo, esperienza intima e confronto fisico.

Fino al 30 luglio 2017

FRANCESCO PUPPO | Il sole allo specchio, 2016 | Paper, fabric | cm. 100 x 100 x 5

 



Sto caricando la mappa ....

Data e Ora
22/06/2017 / 19:00 - 22:00

Luogo
Loom Gallery