ANIMA MUNDI omaggio a James Hillman

All’Orto Botanico di Napoli, l’associazione Connessioni Culture Contemporanee presenta al pubblico la mostra collettiva d’arte contemporanea ANIMA MUNDI omaggio a James Hillman (testo critico di Andrea Lombardo), una mostra con gli artisti: Valerio Anceschi, Makiko Asada, Luca Bidoli, Pino Bonanno,Mario Cassisa, Barbara Crimella, AK Douglas, Rita Ernst, Pietro Finelli, Costabile Guariglia, Fitz Herrera, Liù Yung-Jen, Andrea Lombardo, Mauro Lovi, Kathrin Loges, Antonio Marciano, Anna Marino, Franco Mazzucchelli, Luca Mannino, Samir Makhlouf, Marta Fumagalli, Antonello Matarazzo, Giovanni Mangiacapra, Jasmine Pignatelli, Riccardo Pirovano, Marc Rayner, Simona SantaSeveso, Antonio Sammartano, Alessandro Spadari, Hal Sowa, Satoru Tabata, Livio Teddasori, Viviana Pasquali

33 artisti contemporanei interpretano e lavorano in modi diversi sul concetto di natura.

Un omaggio dovuto a James Hillman psicoterapeuta di dottrina Junghiana, che si è riproposto di trattare il mistero della nostra vita, al di fuori della psicologia tradizionale e che ha studiato il rapporto e il mistero tra uomo e natura.

I luoghi hanno un’anima, dice Hillman nel suo libro L’anima dei luoghi. Il nostro compito è di scoprirla. Esattamente come accade per la persona umana. Un tempo, nell’antichità, le potenze apparivano in luoghi specifici: sotto un albero, presso una sorgente, un pozzo, su una montagna, in un pianoro, all’ingresso della tana di un serpente. Gli uomini circondavano il luogo di pietre: per proteggere la sua interiorità. Nascevano i templi; consacrati a queste divinità: gli Àuguri ritualizzando il Genius loci fondavano le città. Oggi, il funzionalismo razionalistico cela l’interiorità dei luoghi. Vediamo ciò che appare, le facciate dei palazzi, il manto urbano, i campi pianificati a giardino o monocoltura e dimentichiamo che là sotto c’è una topografia dinamica, interiore, fatta di sentimenti e memorie, figure e forze, fantasie e pensieri.

——————————————————————————————————–

Estratto dal testo di Andrea Lombardo NATURALMENTE

L’uomo governa processi politici, economici e culturali e tra le grandi architetture e le microscopiche invenzioni che lo circondano quotidianamente, riesce ancora a stupirsi quando riscopre la coerente semplicità della natura. Tuttavia, ogni tanto, l’uomo si distrae e dimentica di amarla. La relazione tra uomo e natura, dal 1945 ad oggi, è come una love story dalle fasi altalenanti……. L’arte, che scruta il futuro parlando ai contemporanei, mescola il contesto naturale e quello antropizzato. La sua naturale tendenza a forzare gli schemi e le letture preconcette mostra l’incongruenza dei ritmi di vita trascorsi troppo lontani dall’equilibrio della natura e invita a ripensare le priorità quotidiane, a volte ricostruendo anche un piccolo giardino in cui coltivare la meraviglia e lo stupore.

Andrea Lombardo, laureato in Filosofia nel 2007 e in Giurisprudenza nel 2014, scrive di arte, artisti e diritto dell’arte su ArtsLife.com; membro del Comitato scientifico di Bridge Art (2017); membro del Comitato scientifico della Biennale d’arte contemporanea di Trapani (2015); membro della giuria del Premio ORA 2015

——————————————————————————————————–

Per informazioni varie contattare: giovanni.arte@virgilio.it

FACEBOOK: ANIMA MUNDI

ORARIO:L’Orto Botanico di Napoli è aperto al pubblico dal lunedì al venerdì con i seguenti orari: lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 9.00 alle ore 14.00, martedì e giovedì dalle ore 9.00 alle ore 16.00. Per visitarlo è necessario chiamare al numero (+39) 081-2533937

Grazie a:
ORTO BOTANICO DI NAPOLI UNIVERSITA’ DI NAPOLI COMUNE DI NAPOLI
P+ MILANO
MAGAZZINI DELL’ARTE TRAPANI MAGNETIKZONE ART PROJECT



Sto caricando la mappa ....

Data e Ora
30/06/2017 / 11:00 - 23:30

Luogo
Orto Botanico Napoli