Ann Hirsch

GALLLERIAPIÙ presenta la prima mostra personale in Italia dell’artista americana Ann Hirsch.

Nella sua pratica artistica, che si esprime principalmente ma non esclusivamente attraverso video e performance, Ann Hirsch esamina l’influenza della tecnologia sulla cultura popolare, sulla sessualità e sulle questioni di genere. Si potrebbe dire che il suo medium è la cultura pop stessa, dalle chat di Internet ai reality show televisivi. La sua ricerca si è infatti spinta fino alla creazione di un canale YouTube con oltre due milioni di visualizzazioni e alla comparsa come concorrente in un reality show americano per investigare le questioni di (auto)rappresentazione e personificazione/identificazione in relazione ai media digitali e alla tecnologia, attraverso un coinvolgimento diretto in prima persona anche scomodo, mettendosi in situazioni completamente al di fuori della propria realtà. È un’artista in trincea, che vive dentro questi temi, segnalandone le contraddizioni e ammettendone la complessità.

Ann Hirsch è una delle artiste che si fanno domande su ciò che significa essere una donna online proprio esaminando dall’interno l’espressione della sessualità femminile in contesti mediati e in rete. Nei suoi lavori è possibile rintracciare l’evoluzione di un femminismo contemporaneo, abbastanza ironico da ferire.

#newfeminism #porn #drawings #sexuality #desire #socialmedia #authomaticaldrawings #popularculture #cewebrity #camwhore #perfromanceartist #digitalartist #camgirl #femalebody #appearance #bodyanxiwety

 

Ann Hirsch (1985) vive e lavora a Los Angeles. E’ laureata in video arte alla Syracuse University e in scultura alla Washington University, St. Louis. Tra le mostre e le performance recenti: Ann Hirsch, MIT List Visual Arts Center, Boston (personale, 2016); Emotional Supply Chains, Zabludowicz Collection, Londra (collettiva, 2016); Electronic Superhighway, Whitechapel Gallery, Londra (collettiva, 2016); Horny Lil Feminist, New Museum’s First Look, New York (personale on-line, 2015); Body Anxiety, bodyanxiety.com, New York (collettiva on-line, 2015); Playground, South London Gallery at Goldsmiths College, Londra (performance, 2014); Step and Repeat, MOCA, Los Angeles (collettiva, 2014). Nel 2012-2013 ha ottenuto una commissione per la performance Playground, che ha debuttato al New Museum di New York nel 2013, parte del programma Rhizome Commissions.



Sto caricando la mappa ....

Data / Ora
23/09/2017 / 18:00 - 21:00

Luogo
Galleriapiù