Cibo & Riti – Nutrimenti dell’arte

L’evento Cibo & Riti programmato dalla Fondazione Morra, con la partecipazione della Regione Campania-Operazione finanziata dal piano di azione e coesione PAC III, si innesta sul tessuto connettivo del progetto L’Albero della cuccagna. Nutrimenti dell’Arte, prima fase di una programmazione avviata a maggio 2015 dalla Fondazione con un’installazione-performance site specific di Paul Renner presso la Vigna San Martino.

Negli spazi espositivi del Museo Hermann Nitsch dialogheranno tra loro artisti come Bob Watts, Peter Kubelka, Daniel Spoerri, George Brecht, Maurizio Elettrico, Vettor Pisani e in quella della Vigna San Martino, Cibo e Riti prosegue questo esclusivo percorso articolandosi in due giornate:

Sabato 4 giugno 2016 alle 11,00 il Museo Nitsch accoglierà gli ospiti negli spazi della Biblioteca, quinta scenica ideale per un allestimento inedito di opere relative a straordinari artisti che sono riusciti a declinare il tema del cibo secondo particolari intuizioni ed elaborazioni individuali.
In contemporanea all’inaugurazione della mostra verrà proiettato il film “La grande Abbuffata” (1973), di Marco Ferreri, prima di cinque pellicole relative ad un programma curato da Mario Franco, che si svolgerà durante il mese di luglio (in calce il programma in dettaglio)
Domenica 5 giugno 2016 l’evento prosegue alle 16,30, con una passeggiata artistico-sensoriale presso la Vigna San Martino, dove la natura, oltre che imporsi come catalizzatore specifico dell’arte tout court, è coordinata imprescindibile per la comprensione del dualismo dialettico statuito fra rito e cibo, favorendo empatiche relazioni di alleanza col paesaggio. A conclusione del percorso sensorio.
Alle 17,30 il convegno Cibus Gratia Artis, coordinato da Loredana Troise, si propone come laboratorio dinamico, capace di assorbire suggestioni e competenze eterogenee, dove l’incontro tra le esperienze di professionalità differenti porrà in atto reti poetiche e nuove prospettive intorno alla tematica in oggetto con Federica Del Genio; Mario Franco, Raffaella Morra; Pasquale Persico e Mario Avallone
Fondazione Morra – Museo Nitsch
Vico Lungo Pontecorvo 29/d 80135 Napoli
Tel. 081 5641655 Fax. 081 5641494
info@fondazionemorra.org
www.fondazionemorra.org

Programma Cibo & Cinema
a cura di Mario Franco

4 luglio 2016
Sala conferenza Museo Nitsch

ALICE’S RESTAURANT
USA 1969
REGIA: Arthur Penn
Durata 111 minuti

ATTORI: Arlo Guthrie, Pat Quinn, James Broderick Ray e Alice gestiscono un restaurant per mantenere una comunità hippy che vive in una chiesa sconsacrata. Ben presto il gruppo si assottiglia. È un film in forma di tenera ballata che si vede con simpatia, almeno per chi ha interesse o nostalgia per le idee, i sentimenti e la musica pop degli anni ‘60.

11 luglio 2016
Sala conferenza Museo Nitsch

IL CUOCO, IL LADRO, SUA MOGLIE E L’AMANTE
The Cook, the Thief, His Wife & Her Lover, GB-Fr.-Ol. 1989
REGIA: Peter Greenaway
Durata 124 minuti
ATTORI: Richard Bohringer, Michael Gambon, Helen Mirren, Alan Howard, Tim Roth

In un ristorante francese di Londra si consuma, con la complicità dello chef, l’adulterio tra la moglie di un volgare e ricco mafioso e un bibliotecario. Scoperta la tresca, il marito uccide l’amante. La moglie si vendica, costringendolo a mangiarne il cadavere, e poi l’abbatte. Esaltato dalla fotografia del vecchio Sacha Vierny (1919) e dalla musica genialmente semplice di Michael Nyman, fondato sul trinomio cibo-sesso-violenza, è il film più sarcastico, feroce e divertente di P. Greenaway. Anche il più politico. La ripetitività del racconto, scandito in dieci giornate (e pranzi) può indurre a sazietà, ma l’assiste l’angelo custode di un umorismo nero.

18 luglio 2016
Sala conferenza Museo Nitsch

VIRIDIANA
Mex.-Sp. 1961
REGIA: Luis Buñuel
Durata 90 minuti
ATTORI: Silvia Pinal, Fernando Rey, Francisco Rabal, Margarita Lozano, Victoria Zinny, Teresa Rabal

Bella orfana, decisa a farsi suora, è ospitata in casa di un ricco zio che, dopo aver cercato di usarle violenza, s’impicca. Erede del suo castello, si dedica a opere di carità cristiana, ma è derisa dai suoi beneficiati. Primo film girato in Spagna da L. Buñuel dopo 30 anni d’esilio, ebbe la Palma d’oro a Cannes, fu proibito in Spagna, attaccato dal Vaticano come “insulto alla religione cristiana”, specialmente per la scena blasfema dell’“ultima cena”, modellata su quella di Leonardo.

25 luglio 2016
Sala conferenza Museo Nitsch

MANGIARE BERE UOMO DONNA
Yinshi Nan Nu – Eat Drink Man Woman, USA-Taiw. 1994
REGIA: Ang Lee
Durata 123 minuti
ATTORI: Sihung Lung, Kuei-Mei Yang, Chien-Lien Wu, Yu-Wen Wang, Winston Chao, Ah-Leh Gua, Sylvia Chang

Un cuoco vedovo, il miglior chef di Taipei, riacquista il suo gusto una volta che le sue tre figlie se ne vanno di casa. Dopo Pushing Hands (1991), inedito in Italia, e Il banchetto di nozze (1993), questa “soup-opera” chiude un’ideale trilogia sui rapporti tra genitori e figli del sino-americano A. Lee. I suoi due temi centrali sono la cucina (il cibo come mezzo di comunicazione, metafora dell’esistenza, offerta di affetto che ne diventa il sostituto) e il mangiare insieme come rito familiare che esorcizza l’incapacità di comunicazione verbale dei sentimenti. Assomiglia ai suoi personaggi europei o europeizzanti fuori, ma asiatici dentro nella sua miscela di dolce e agro, buffo e triste, leggerezza e gravità.

unnamed



Sto caricando la mappa ....

Data e Ora
04/06/2016 / 11:00 - 15:00

Luogo
Fondazione Morra

Tel. 081 5641655

www.fondazionemorra.org