CORPO A CORPO. Lo spazio e il tempo della performance filmata

Venerdì 20 ottobre alle ore 18.00, nell’ambito del programma di ARTAPES #3 Doppio Schermo, la rassegna sulla video arte italiana dagli anni Sessanta ai giorni nostri, a cura di Bruno Di Marino, il MAXXI presenta il secondo appuntamento con LE STORIE DEL CINEMA D’ARTISTA. Protagonista dell’incontro dal titolo CORPO A CORPO. Lo spazio e il tempo della performance filmata la critica d’arte e curatrice Cristiana Perrella.

A metà degli anni Sessanta la versione economica e portatile della video camera diventa uno strumento nuovo e accessibile con cui gli artisti possono creare un’opera in “tempo reale”. Il video è percepito come il nuovo, radicale mezzo per visualizzare le idee e azioni nel momento e nel luogo in cui nascono e per preservarle, ed è naturale che il suo uso diventi presto sistematico per la documentazione della body art e della performance, linguaggi artistici effimeri che conoscono in quegli anni la loro stagione più prolifica.

Nell’incontro CORPO A CORPO. Lo spazio e il tempo della performance filmata Cristiana Perrella analizza il rapporto tra video e pratiche artistiche legate al corpo, contestualizzando le esperienze italiane nel panorama internazionale e concentrandosi in particolare sulle opere di artiste le cui sperimentazioni con la nuova tecnologia partono da una matrice femminista, e dalla volontà di sottrarre a transitorietà e irrilevanza, azioni e gesti del quotidiano delle donne.

L’appuntamento di venerdì 20 ottobre sarà anche l’occasione per presentare il catalogo di Doppio Schermo edito da Manfredi edizioni e curato da Bruno Di Marino.

Il ciclo di incontri LE STORIE DEL CINEMA D’ARTISTA attraverso il confronto con critici, studiosi, storici dell’arte e curatori, vuole approfondire alcuni temi e aspetti inerenti al rapporto tra gli artisti e le immagini in movimento.



Sto caricando la mappa ....

Data e Ora
20/10/2017 / 18:00 - 22:00

Luogo
MAXXI