Cosa fare con il fuoco

Il 27 e il 28 maggio 2016, al Teatro Filarmonico di Piove di Sacco (Padova), su patrocinio del Comune e con l’appoggio della cooperativa Nuova Scena, si svolgerà “Cosa fare con il fuoco”, seconda edizione del #nofest di cinema indipendente, a cura della redazione del blog “L’Emergere del possibile”. Il titolo di quest’edizione dovrebbe dunque rimandare, da una parte, al fuoco della molotov, che distrugge, e, dall’altra, al fuoco del primo proiettore a carbone, che crea l’immagine; due momenti, questi, in stretta connessione tra loro, poiché non si deve pensare alla creazione come ciò che segue la distruzione: la distruzione è creazione, la creazione è distruzione.

PROGRAMMA:

Venerdì 27 maggio 20.45h
• Sylvain George, N’entre pas sans violence dans la nuit (Francia, 2008, 21′) • Margaret Rorison, One document for hope (USA, 2015, 7′) • Maurizio Marras & Erik Negro, Il Tubo delle cose 2 (Italia, 2016, 70′). 22.30h: Discussione sul tema della guerra urbana.

Sabato 28 maggio 20.00h
• Enzo Cillo, Light night (Italia, 2016, 11′) • Mauro Santini, Frammenti di vita trascorsa (Italia, 2014, 36′) • Morgan Menegazzo & Mariachiara Pernisa, Psicopompo (Italia, 2015, 33′) • Fabio Scacchioli & Vincenzo Core, Bang Utot (Italia, 2015, 27′) • Teresa Masini, Luma (Italia, 2015, 4′) • Ignazio Fabio Mazzola, da DO a DA (Italia, 2015, 7′) • Carlo Michele Schirinzi, Oligarchico (Italia, 2008, 14′) • Riccardo Vaia, Transito del tempo in una superficie ad accoppiamento di carica (Italia, 2013, 7′) • Maurizio Marras, Tamata (Italia, 2016, 6′). Seguirà una tavola rotonda con i registi.

Info: http://emergeredelpossibile.blogspot.it/

no fest



Sto caricando la mappa ....

Data e Ora
27/05/2016 - 28/05/2016 / 20:00 - 23:30

Luogo
Teatro Filarmonico di Piove di Sacco