Effetto Farfalla

Sabato 10 giugno il secondo appuntamento del 2017 di Effetto Farfalla, il format di Sponge ArteContemporanea dedicato alla parola. Protagonista Roberto Ratti, fondatore di Traffic Gallery (Bergamo) al Caffè del Corso di Pergola, in conversazione con Milena Becci e Giovanni Gaggia.

[…] La cosa più urgente non mi sembra dunque difendere la cultura, la cui esistenza non ha mai salvato nessuno, dall’ansia di vivere meglio e di avere fame, ma estrarre da ciò che chiamiamo cultura, delle idee la cui forza di vita sia pari a quella della fame.[…] Antonin Artaud

 Ripartiamo dalla frase di Antonin Artaud, vessillo della filosofia di Sponge ArteContemporanea, per introdurre il secondo appuntamento del 2017 di Effetto Farfalla, un progetto nato nel 2014 all’interno delle stanze di Palazzo Giannini Guazzugli a Pergola (PU), con Andrea Guerzoni ospite della prima tappa del format. L’attenzione è puntata sulla forza della parola sotto forma di colloquio e racconto che vuole ricordare l’importanza della bellezza che si trova ovunque intorno a noi e che va coltivata ed innalzata. Gli ospiti di Effetto Farfalla utilizzano il verbo per esternare le idee, palesarle e condividerle, in luoghi pubblici e privati, incontrando un pubblico, anche di passaggio, che si presta a cibarsi di questi pensieri. Un invito al risveglio e alla consapevolezza di ciò che al mondo realmente ci arricchisce.

Sabato 10 giugno 2017 alle ore 18.00 protagonista di Effetto Farfalla è Roberto Ratti che racconterà al Caffè del Corso di Pergola (ingresso libero), in conversazione con Milena Becci e Giovanni Gaggia, i 10 anni di Traffic Gallery, la galleria che ha fondato a Bergamo nel 2007. Traffic Gallery è luogo di sostegno e promozione della conoscenza dell’arte del nostro tempo, specializzata in arte multimediale, digitale, fotografia, videoarte, urban e street-art. L’attività della galleria si articola nella programmazione di mostre nella propria sede, nell’organizzazione di mostre in collaborazione con istituzioni pubbliche e private ed enti museali e nella partecipazione ad eventi fieristici in Italia e all’estero. L’intento della galleria è stato fin dall’inizio quello di rappresentare l’innovazione artistica a 360° privilegiando il Come rispetto al Che Cosa. Per questo motivo la programmazione degli artisti appare molto eterogenea, con ricerche formalmente molto diverse tra loro. La programmazione delle esposizioni in galleria si articola attraverso conferme e nuove proposte, conferme rappresentate dagli artisti con i quali la galleria ha instaurato un solido rapporto di collaborazione nel tempo quali l’artista tedesca Karin Andersen, il duo di street artists Orticanoodles, l’artista pugliese Cosimo Terlizzi, la street artist spagnola Andrea Michaelsson aka Btoy, lo street artist polacco Mariusz Waras aka M-City e nuove proposte che vanno ad indagare le molteplici curiosità presenti nel panorama artistico contemporaneo come ad esempio il duo artistico Corpicrudi presentati nel 2012, e l’artista Romano Andreco.

Biografia Traffic Gallery

 Tra le mostre in galleria di più forte richiamo ricordiamo il progetto Stranger di Karin Andersen e Christian Rainer con il quale è stata inaugurata l’attività nel 2007; il grande evento dedicato alla Stencil Art nel 2008 quando più di 50 artisti provenienti da tutta Europa hanno realizzato un lungo Murales nella città di Bergamo capitanati dagli artisti Orticanoodles ed M-City; e la prima mostra personale in Italia della street artist Andrea Michaelsson aka Btoy nel 2011. Tra le collaborazioni con altri spazi espositivi ricordiamo la pioneristica mostra all’interno dei Matronei della Basilica Santa Maria Maggiore in Città Alta a Bergamo organizzata con gli artisti Christian Rainer e Cosimo Terlizzi nel 2010 e la proiezione del mediometraggio Folder di Cosimo Terlizzi all’Auditorium di Piazza della Libertà a Bergamo nel 2012. Di forte impatto anche la prima collaborazione del Maggio 2014 con l’artista italo-giordano Mustafa Sabbagh. Traffic Gallery è divenuta negli anni una tra le gallerie di riferimento a livello internazionale per l’arte urbana, inserita nel 2012 dalla rivista parigina Graffiti Art nella Guide de l’Art Contemporain Urbain 2012 con artisti come il polacco Mariusz Waras aka M-city, la spagnola Btoy, gli italiani Orticanoodles e la francese Madame Moustache, artista che nel 2014 è stata chiamata dalla fiera FIAC di Parigi a realizzare un intervento urbano presso i Docks. Recentemente tra gli artisti specializzati in fotografia e videoarte da sottolineare il successo del fotografo italo-giordano Mustafa Sabbagh entrato nella collezione del Maxxi Museo nazionale delle arti del XXI secolo di Roma, nella collezione dell’ Ente Bologna Fiere, e nella collezione a Roma della Farnesina; e del videoartista italo-svizzero Cosimo Terlizzi entrato nella collezione della UBI Banca Popolare di Bergamo e nella collezione del Musée des Beaux-Arts La Chaux-de-Fonds in Svizzera con il video La Benedizione degli Animali proiettato in tutto il mondo e anche presso il Palais de Tokyo di Parigi, presso la Yale University negli Stati Uniti, l’ Haus der Kulturen der Welt a Berlino e all’interno del programma ufficiale dell’ International Film Festival di Rotterdam nel 2014. Dal 2012 Traffic Gallery partecipa ad Arte Fiera a Bologna dove ha presentato tre progetti monografici dell’artista Cosimo Terlizzi, Karin Andersen e del collettivo Corpicrudi, e dove nel 2015 e nel 2016 ha esposto per la prima volta nella Main Section. Dal 2007 ad oggi Traffic Gallery ha inoltre partecipato a Scope Basel nel 2010, MiArt 2009 e 2010 a Milano, Road to Contemporary al Macro di Roma 2012, Moniker Art Fair a Londra 2014, Art-Verona a Verona nel 2009, 2015, 2016. Nella stagione 2016-2017 Traffic Gallery ha proposto due mostre personali che mettono a confronto due modi opposti di intendere la ceramica. Prima con la mostra dedicata alla performer Rosy Rox, mostra documentativa di due delle più interessanti opere performative dell’artista: La Robe (2012) a cura di Adriana Rispoli e Eugenio Viola, realizzata al Museo Madre di Napoli e Frammento Archetipo (2016) a cura di Angel Moya Garcia e Eugenio Viola presso la Tenuta dello Scompiglio, Lucca; Subito dopo con Dad is God, mostra personale del duo artistico Eva Hide, accompagnata da un testo critico di Ginevra Bria.

 

Titolo: Effetto Farfalla

Interviene: Roberto Ratti in conversazione con Milena Becci e Giovanni Gaggia

Luogo: Caffè del Corso – Corso Giacomo Matteotti, 61, Pergola (PU)

Data: 10 giugno 2017

Orario: 18.00

Ingresso: libero

Info: +39 339 4918011, spongecomunicazione@gmail.com
www.spongeartecontemporanea.net

Effetto Farfalla_Roberto Ratti

 



Sto caricando la mappa ....

Data e Ora
10/06/2017 / 18:00 - 21:00

Luogo
Caffè del Corso