La barca di carta, segni che navigano

Il Centro per l’arte contemporanea Open Space di Catanzaro (via Romagna, 55) inaugura venerdì 12 ottobre, alle ore 18,30, la mostra La barca di carta, selezione di grafiche, disegni, collages e libri d’artista di: Getulio Alviani, Caterina Arcuri, Alberto Biasi, Alfred De Credico, Lia Drei, Toni Ferro, Francesco Guerrieri, Elio Marchegiani, Gianluca Murasecchi, Omar Ronda, Mimmo Rotella, Paolo Scirpa, Emiliano Zucchini.

La barca di carta nasce da una considerazione in merito al transito della grafica d’arte dall’era analogica a quella digitale e crossmediale, su come alcuni stilemi della grafica del XX secolo siano stati subito fagocitati dal digitale ed altri vi siano approdati successivamente, percorrendo, intanto, strade alternative. La grafica, rispetto ad altre forme d’arte, presenta un buon livello di crossmedialità intrinseca che le ha consentito non un mero adattamento ma la conquista di un ruolo di supremazia nel mutato panorama della comunicazione. La barca di carta propone un momento di riflessione sul rapporto tra arte e collettività e su come questo si sia trasformato a fronte della rivoluzione digitale che, come ogni rivoluzione, molto dà e molto toglie. L’arte e la letteratura hanno in comune la possibilità e la necessità di porre continui quesiti e proporre alcune risposte e le mostre, grandi o piccole, sono i luoghi dove le domande e le risposte tessono un arazzo i cui fili uniscono tra loro le opere esposte, rendendole un organismo vivente.
La mostra aderisce alla Giornata del Contemporaneo promossa da AMACI (Associazione Musei d’Arte Contemporanea Italiani) e rimarrà aperta dal 12 ottobre al 10 novembre 2018 nei seguenti giorni e orari: da martedì a sabato dalle 17,00 alle 20,00, sabato 13 ottobre tutta la giornata.



Sto caricando la mappa ....

Data e Ora
12/10/2018 / 18:30 - 21:00

Luogo
Centro per l'arte contemporanea Open Space