LA CATTEDRALE IMMAGINATA

Un capannone industriale si trasforma in una chiesa contemporanea grazie ai murales di 9 street artists italiani. “La Cattedrale Immaginata” è un inedito progetto promosso dall’Associazione Culturale Rosso Tiepido, a cui ha collaborato anche MAGMA gallery di Bologna, che coinvolge alcuni fra i più importanti nomi dell’arte urbana italiana e fra i più interessanti nel panorama internazionale. Avviato a gennaio 2018, gli spazi dell’Hangar Rosso Tiepido hanno ospitato in questi mesi gli interventi di Sten&Lex, Tellas, Ciredz, Giorgio Bartocci, Moneyless, MP5, a cui si aggiungeranno anche i murales di Awer, Aris e Gola Hundun in primavera. A lavori ultimati verrà annunciata la data d’inaugurazione, evento in cui sarà presentato al pubblico il catalogo del progetto.

“La Cattedrale Immaginata” intende proporre una preziosa istantanea dell’Astrattismo Urbano contemporaneo, focalizzando l’attenzione su una corrente sempre più apprezzata a livello mondiale. Grazie ai grandi nomi coinvolti, questa “Cattedrale” contemporanea vuole essere una sorta di punto fermo, una possibilità di osservare come l’arte non figurativa si sia evoluta raccogliendo e sperimentando declinazioni differenti.

Sten (Roma) e Lex (Taranto), entrambi classe ’82, sono considerati i principali maestri italiani della tecnica dello stencil. Il loro comune percorso artistico nasce a Roma nel 2001 e le loro opere sono tutte estremamente grafiche, caratterizzate dall’uso e del bianco e del nero. Dall’inizio romano, le opere di Sten & Lex sono diventate parte del paesaggio urbano di città come Londra, Parigi, Barcellona e New York. Nel 2008 inoltre sono stati gli unici artisti italiani invitati da Banksy al Cans Festival, assieme ad altre personalità di spicco della street art internazionale.

Tellas è un artista sardo nato nel 1985 che inizia proprio dalla sua terra la ricerca artistica: le sue opere sono una visione intima e personale dei paesaggi naturali che lo circondano, realizzate in un processo meditativo e pittorico. Le modalità attraverso cui esprime il suo stile sono le più varie, a conferma della volontà di sperimentare e sviluppare linguaggi differenti. L’artista è stato inserito dall’Huffington Post tra i 25 street artist più interessanti al mondo nel 2015 e per Graffiti Art Magazine è tra i 100 migliori artisti emergenti. Le sue partecipazioni a festival internazionali sono numerose, come anche le collaborazioni con brand di moda italiani.

Ciredz (1981, Cagliari), è uno degli artisti più innovativi dell’arte astratta urbana italiana: le figure che rappresenta si ispirano alla terra e allo studio della sua conformazione, andando quasi a creare delle mappe topografiche da leggere come segni infiniti che dalla realtà e dalla materialità conducono all’astrazione. Elemento centrale nel suo stile è il rapporto percettivo tra uomo e natura, la sua essenza mutevole, instabile e a volte ingannevole.

Giorgio Bartocci (Jesi, 1984) è uno degli street artist più all’avanguardia sulla scena italiana. Figlio d’arte e studioso di grafica per formazione, il suo stile è istintivo ed emozionale, a tratti primitivo, e la sua ricerca lo conduce verso una sintesi estrema, alla quasi totale astrazione delle figure, caratterizzate dall’uso di scale di grigio e colori e dalla sensazione di vivere una danza atavica che dà l’impressione di trovarsi immersi in un ciclo vitale.

 

La cattedrale immaginata

Sten&Lex, Tellas, Ciredz, Giorgio Bartocci, Moneyless, MP5,  Awer, Aris, Gola Hundun

 Associazione Culturale Rosso Tiepido

Via Emilia Est 1420/2

(Fossalta) Modena

Tel. +39 340 6408427

Email info@te-com.it

 

 

 



Sto caricando la mappa ....

Data e Ora
06/10/2018 - 06/10/2019 / 18:00 - 23:00

Luogo
ROSSO TIEPIDO