La linea di Zap. Un’arte senza ombre

La mostra, curata da Giorgio Bedoni (psichiatra) e Simona Olivieri (architetto – artista terapista), è la prima personale di Maurizio Zappon, detto “Zap”. Nato il primo giugno del 1962 inizia a disegnare mostri, cose spaziali e poi vulcani. Dei colori gli piace il bianco dei vulcani, quelli del Polo, del Fuji in Giappone. Disegna a matita e colleziona pietre.
“Nulla più della linea disegna la tensione immobile di un vulcano. Tecnica ben nota ai vedutisti della tradizione giapponese, che da altri lidi, e forse da altri mondi, Zap ha fatto sua, ricavandone una propria originale versione. Linea di un esploratore dei più vari generi artistici, di un naturalista visionario attento al fluire degli eventi fenomenici. Zap è un descrittore di cose vive, di bestiari, di metalli freddi e di lave incandescenti: egli è l’autore di una linea che sa mantenersi leggera, sottraendo segno e talvolta colore. Un mondo sospeso, il suo, di un disegnatore atmosferico che pratica un’arte senz’ombre, non teme il vuoto e ama le tonalità del bianco. L’archivio enciclopedico, che Zap ha costruito in anni di silenzioso lavoro, appartiene a buon diritto all’universo contemporaneo dell’Outsider Art: un repertorio vitale, costruito lontano da mode volatili, indifferente al gusto degli altri.” (Dal saggio in catalogo di Giorgio Bedoni)

La mostra prende forma dall’esperienza dell’Atelier Diblu nato nel 2013 nel “Dipartimento di Salute Mentale dell’ASST Melegnano e della Martesana. Non è una scuola d’arte ma un luogo per chi ama la pratica artistica, la conoscenza e la ricerca nell’arte e per chi vuole prendersi cura di sé attraverso l’esperienza del processo creativo. Le sue attività sono a cura di Giorgio Bedoni – psichiatra e docente dell’Accademia di Belle Arti di Brera e responsabile dell’atelier che ha curato la mostra “Outsider Art – Il contemporaneo presente” al Castello di Casale Monferrato (AL) Italia 2015/2016– di Simona Olivieri – architetto e artista terapista – di Claudio Musumeci – educatore professionale – e della preziosa collaborazione di Maria Zanaboni e del sostegno di altre figure del Dipartimento di Salute Mentale e del volontariato”. (Dal saggio in catalogo di Simona Olivieri)

Catalogo in galleria, testi di Giorgio Bedoni e Simona Olivieri in italiano ed inglese. Organizzazione editoriale Daria Moldovan.

Orari della galleria:
martedì – sabato 10:00 – 12.30 e 15.30 – 19.30
dal 19/3 all’ 8/4/2016



Sto caricando la mappa ....

Data e Ora
19/03/2016 / 18:30 - 20:30

Luogo
Menesini Gallery