Le campane di Insight ora ‘suonano’ oltre confine

Per il B#SIDE WAR FESTIVAL, rassegna artistica e culturale promossa da IoDeposito Ong, si annunciano nuovi traguardi internazionali: Insight, installazione sonora dell’artista Joshua Cesa, è approdata in Namibia il 15 giugno e in Danimarca il primo luglio. Le due giornate sono state destinate all’inaugurazione di due delle sette campane che compongono l’opera, donate rispettivamente alla NAGN- National Art Gallery of Namibia (in occasione della mostra LONGSTORYSHORT)  e al Mosede Fort & Museum in Danimarca. Inaugurata nella galleria Bombi a Gorizia nell’estate del 2016, Insight è infatti protagonista di un progetto di dissemination internazionale, una campagna di musealizzazione delle sette stazioni sensoriali di cui l’opera si compone originariamente: le campane prenderanno dunque nuove strade, lasciando dietro di loro le proprie impronte e stimolando nuove chiavi di lettura dell’opera. Così, in continuità con l’esperienza di donazione che nel 2016 aveva interessato il museo territoriale di Dogna (Udine), la campagna si apre a una nuova rete internazionale di connessioni e partnership con realtà museali e istituzioni culturali particolarmente sensibili alle tematiche affrontate dall’artista Joshua Cesa, affini al ventaglio esperienziale del conflitto. Il progetto porta quindi, ancora una volta, la Ong IoDeposito e il B#SIDE WAR FESTIVAL oltre confine, confermandosi un caso unico nel panorama internazionale. Tra mostre d’arte, interventi artistici sperimentali, progetti di ricerca internazionali e conferenze, IoDeposito continua la propria missio attraverso la terza edizione del Festival focalizzandosi sulla Grande Guerra, indagandone i retaggi e i lasciti alla società contemporanea e al mondo delle nuove generazioni.

 

Insight è un’installazione sonora, un percorso sensoriale, narrativo, uditivo e visuale che mira a coinvolgere il visitatore attraverso i sensi al fine di innescare una riflessione intima e polifonica su ciò che hanno vissuto le persone direttamente coinvolte nella guerra. Partendo da testimonianze dirette dell’epoca (diaristiche e documentali del biennio 1914-1916) l’artista rielabora, per mezzo dei media propri dell’arte contemporanea, alcuni fenomeni comuni a tutti i conflitti del secolo breve riguardanti il binomio vista/udito: dagli scritti, la vista emerge come strumento illusorio, mentre l’udito come strumento atavico di salvazione. Proprio questa polarità “vista-ingannevole/udito-salvifico” è non solo la matrice dell’opera, ma anche la risorsa in grado di offrire stimoli percettivi profondi a chi la fruisce. L’installazione di Cesa -con suoni di Alessio Sorato e Lorena Cantarut- pone dunque il visitatore in contatto diretto con lo spettro esperienziale del conflitto, narrato attraverso l’approccio interattivo proposto dalle sette diverse stazioni sensoriali. A dimostrazione del valore universale che le opere d’arte sprigionano, ciascuna delle location museali che ha voluto Insight nella propria collezione stabilmente (Danimarca, Namibia e prossimamente USA, Francia e Russia) ha riconosciuto in uno dei suoi concept sonori l’esperienza specifica del proprio territorio e delle proprie genti. «L’artista ha lavorato con testimonianze locali raccogliendo esperienze dirette» spiega Chiara Isadora Artico, presidente di IoDeposito e art director del B#SIDE WAR FESTIVAL.

 

 

Per la Galleria Nazionale di Arte della Namibia, l’analisi congiunta dell’esperienza umana della Grande Guerra in relazione alle circostanze conflittuali africane ha condotto a scegliere la Campana dello Stallo. Inserita nello spazio neutrale, arioso e metallico della Upper Museum, la potenza immersiva della traccia sonora restituisce un frammento della storia namibiana, in scorci tangenti alle testimonianze delle diaristica militare italiana. I concetti di ‘impasse’ e di ‘impotenza’ su cui si vuole riflettere e su cui fa leva il collegamento con Insight esemplificano dunque bene come Cesa miri a coinvolgere lo spettatore attraverso l’esperienza della condizione dello stallo, rivolgendosi in situ a un nuovo pubblico. Proprio a questo proposito, la curatrice di LONGSTORYSHORT Gina Figueira sottolinea «l’importanza di annoverare un artista italiano tra i protagonisti dell’esposizione», dichiarandosi «estremamente soddisfatta di questa collaborazione internazionale» stretta con la Ong italiana IoDeposito. Dallo studio comparato della storia dei conflitti mondiali danesi è emersa invece la dimensione, non ancora sufficientemente scandagliata, degli stati neutrali colpiti indirettamente dalla guerra. La stazione prescelta per il Mosede Fort & Museum è la Campana dell’Attesa, che è stata accolta stabilmente nella collezione del museo costruito all’interno di uno dei siti fortificati più importanti del paese, contestualmente all’opening della permanente On the Brink of War – Neutrality between Warfare and Welfare. Durante l’inaugurazione del primo luglio, la direttrice del Mosede Fort Henriette Buus ha evidenziato come «il linguaggio artistico della Campana dell’Attesa dialoghi in modo proficuo con le strutture del Museo», pensate per offrire un’esperienza artistica sensoriale grazie ai numerosi dispositivi sonori interattivi e multimediali che accompagnano il pubblico all’interno dei vari percorsi espositivi. L’installazione dell’artista friulano è tuttavia un’importante novità, in quanto come fa notare Henriette Buus «per la prima volta il Mosede Fort ospita un’installazione contemporanea in cui il suono non è trasposizione didascalica, ma linguaggio artistico a sé». A conferma di ciò, durante la presentazione, anche Cesa ha spiegato come nella Campana l’interpretazione sensoriale sia la sintesi sonora dello studio approfondito delle fonti storiche impiegate per il progetto di Insight. «Intrecciando le storie dell’opera e dei luoghi che la custodiranno in modo permanente» afferma l’artista soddisfatto ed emozionato «si potrà costruire una nuova narrazione non solo dell’opera stessa, ma anche del valore assoluto del suo messaggio universale».

 

 

Contatti

Link dell’evento: http://www.bsidewar.org/it/prossimi-eventi/insight-by-joshua-cesa-2/ ; http://www.bsidewar.org/it/prossimi-eventi/insight-by-joshua-cesa-2/

Web: www.iodeposito.org; www.bsidewar.org

Direzione: info@iodeposito.org

Ufficio stampa: daniela.madonna@iodeposito.org



Sto caricando la mappa ....

Data / Ora
15/06/2017 / 08:00 - 17:00

Luogo
NAGN - National Art Gallery of Namibia