Marco Pace – Just After the “So Called” Civilisation

La Galleria Giovanni Bonelli è lieta di inaugurare la stagione espositiva di Pietrasanta con la mostrapersonale dell’artista Marco Pace. La sede di Via Nazario Sauro si arricchirà di una quindicina di opere, tra lavori appositamente realizzati elavori già noti dell’artista di origine abruzzese, ormai stabilmente operativo a Firenze.

Tema della mostra: “un futuro post-apocalittico che torna ad essere primordiale”. Cifra stilistica di Pace èl’isolamento dei soggetti (raramente uomini, più spesso animali) ambientati in luoghi ameni o stranianticome paesaggi naturali o all’interno di edifici che hanno segnato in qualche misura la storia dell’architettura. La pittura diventa protagonista con le sue sfumature, i dettagli, la pazienza richiesta allo sguardo per indagarne gli elementi costitutivi.

La sospensione del tempo è un altro elemento distintivo di queste opere, come evidenziato anche nel titolo. La pittura a olio ferma istanti di possibili futuri immaginati e non così improbabili. Nello scollamento tra reale (osservato) e possibile (immaginato) risiede il fascino di questi lavori che ci interrogano sui nostri spazi, spesso veri e propri non luoghi, sui simboli rappresentati dalle architetture o dagli oggetti di design. La domanda che scorre sotto traccia è diretta e lapidaria: cosa resterà del nostro agire di uomini contemporanei?

Marco Pace (Lanciano,1977. Vive e lavora a Firenze)
Dopo aver frequentato l’Istituto Statale d’Arte della sua città si trasferisce a Firenze nel 1997 per seguire il corso di Pittura Informale dell’Accademia. Durante gli anni di studio lavora nel campo dei fumetti, nella scenografia di opere teatrali e cinematografiche. Dopo la laurea conosce e collabora con Gianni Pettena per conto del quale, dal 2007, supervisiona la realizzazione di tutte le installazioni. Parallelamente Pace porta avanti la propria attività di ricerca pittorica. Selezione mostre e collaborazioni più recenti: 2017: Project Room Galleria Giovanni Bonelli, Milano; 2014 Spazio privato – Galleria Giovanni Bonelli, Milano, Pathosformel, a cura di Alberto Mattia Martini, Galleria De Magistris, Milano; Biennale d’Arte Postumia Giovani, VII Edizione, MAM_Museo d’Arte Moderna e Contemporanea dell’Alto Mantovano; 2015: Eterogenesi della Forma, a cura di Alberto Mattia Martini, Palazzo della Cultura di Catania,The king of the ruins (solo show), spazio Veniero Project, Palermo; Open Space, Casa Masaccio, San Giovanni Valdarno.

Galleria Giovanni Bonelli

via Nazario Sauro 56 // Piazza del Centauro 2, Pietrasanta (LU)

pietrasanta@galleriagiovannibonelli.it | www.galleriagiovannibonelli.it



Sto caricando la mappa ....

Data e Ora
09/06/2018 / 19:00 - 22:00

Luogo
Galleria Giovanni Bonelli