Omaggio ad Aldo Mondino

La galleria Santo Ficara che ha seguito per molti anni il lavoro di Aldo Mondino e la galleria Il Ponte, che negli anni ha raccolto un importante nucleo di opere realizzate fra il 1963 e il 1964, presentano a Firenze una doppia personale in collaborazione con l’Archivio Aldo Mondino.

Nel suo Omaggio la galleria Santo Ficara presenta opere scelte dalla sua collezione che abbracciano un vasto lasso di tempo, da Ottobre russo del 1965/66 fino ad Applausi del 2004, toccando le tematiche che maggiormente hanno affascinato la pittura dell’artista: Das Meer (1980), Eiffel Safariana (1989), Turcatina (2001), Pittore d’insegne (2001), Tauromachia (2003), Mosaico (2003), Danza Sufi (2004).

La galleria Il Ponte presenta invece solo opere realizzate fra il 1963 e il 1964/5. Quadrettature, Monocromi, Casorati, Onde, che rappresentano, attraverso il suo laterale avvicinamento alla Pop, la prima grande grande rivelazione dell’artista, che nel 1964 espone proprio con queste opere alla Galleria Gian Enzo Sperone di Torino e alla Galleria La Salita di Gian Tomaso Liverani.

Come scrive Alberto Fiz, alcuni anni or sono: «Il problema è ancora, sempre, quello della pittura. […] Qualunque mossa si faccia, Mondino è in grado di spiazzarci, come avviene lungo il suo quarantennale percorso artistico. È un gioco complesso il suo, dove le convenzioni dell’arte sono messe continuamente in crisi. […] L’artista torinese si interroga sul significato recondito dell’immagine cogliendone la natura inconscia, senza rinunciare a una rappresentazione autenticamente decorativa in base a quell’idea che di decorazione aveva Henry Matisse e che spesso la pittura occidentale ha negato. Nessuna deroga nei
confronti delle mode, nessuna tentazione concettuale, nessuna necessità di aderire ad un modello estetico, bensì percorso mentale che passa attraverso tela, pennelli e linoleum. […] Ma è bene non dimenticare l’elemento di fondo che sta alla base di tutta la ricerca di Mondino: il paradosso. […] Tutto slitta in una dimensione altra, tesa a cogliere l’aspetto molteplice dell’immagine secondo il percorso aperto dal dadaismo e dal surrealismo.» (Alberto Fiz, Il Paradosso della pittura, Milano 2002).

 

 

 

Ufficio stampa Susanna Fabiani (susy@galleriailponte.com) tel 055240617 fax 0555609892 dettagli e materiale fotografico su richiesta

Nuova Sede

Galleria Santo Ficara

Via Arnolfo, 6L – 50121 Firenze
Tel: +39 055.234.0239 Fax: +39 055.226.9190
dal Lunedì al Venerdì dalle 10-12.30 alle 16-19
E-mail: info@santoficara.it



Sto caricando la mappa ....

Data e Ora
24/02/2018 / 11:00 - 13:00

Luogo
Galleria Santo Ficara