Omar Galliani, vincitore del “Franco Cuomo International Award”

Omar Galliani, vincitore del Franco Cuomo International Award per la sezione Arte sarà premiato il 1 dicembre a Roma, in una cerimonia presso Palazzo Giustiniani. A selezionarlo un’autorevole giuria, presieduta dal professor Otello Lottini e composta da intellettuali ed esponenti del mondo della cultura in Italia: Giuseppe Marra, Presidente del Gruppo GMC Adnkronos, Maurizio Scaparro, autore e regista teatrale, Emilia Costantini, giornalista del Corriere della Sera, Paolo Acanfora, docente di Storia contemporanea allo IULM di Milano, Giancarlo Bosetti, direttore della rivista internazionale Reset Doc, Piotr Salwa, direttore dell’Istituto polacco di Cultura, Maria Pia Fiorentino, scrittrice e giornalista, direttore della rivista L’eterno Ulisse e Giampiero Mele, saggista e imprenditore.

Con il Patrocinio dell’ECPD, il Centro Europeo per la Pace e lo Sviluppo delle Nazioni Unite, il “Franco Cuomo International Award”, premio dell’associazione Ancislink intitolato allo scrittore, giornalista e drammaturgo scomparso nel 2007, si propone di valorizzare nuove forme di espressione culturale, sociale e umana del nostro tempo. Un’iniziativa che intende premiare chi si è distinto in quattro diversi ambiti culturali: letteratura, saggistica e giornalismo, teatro e, da questa edizione, arte. A queste sezioni si aggiungono alcuni “Premi speciali” consegnati a chi, con il proprio talento, rappresenta l’eccellenza.

Nelle motivazioni del riconoscimento a Galliani la giuria ha indicato “la dimensione specifica della sua arte che, già dalle prime esperienze pionieristiche degli anni Settanta, ha dato vita a una radicale essenzialità e a una traiettoria creativa fondata sull’ascesi conoscitiva e sulla rigorosa indagine sul valore dei segni. Le sue figure simboliche e rarefatte esprimono un cammino verso la luce e la chiarezza mentale. La sua intuizione immaginativa viene elaborata con una sensibilità estremamente raffinata e secondo uno stile personale di rango estetico superiore. Nello sforzo creativo, pertanto, Galliani produce forme e immagini che si caricano di senso e di dinamismo vitale. I suoi quadri si presentano alla percezione e alla fantasia dell’osservatore come un flusso, come una fusione di valori figurali e di segni coloristici e luminosi che riempie la visione di significati trascendentali e spirituali”.

Insieme a Galliani, ad aggiudicarsi il Premio per la sezione Arte è stato il pittore e scultore Tommaso Cascella, mentre per la sezione Teatro il riconoscimento è andato all’attrice turca Serra Yilmaz e al regista Antonio Salines. Il giornalista del Corriere della Sera Aldo Cazzullo e il docente di relazioni internazionali Guido Formigoni sono i vincitori della sezione Giornalismo e Saggistica. La scrittrice e conduttrice radiotelevisiva Rai Cinzia Tani e lo scrittore Valerio Magrelli i premiati per la sezione Letteratura. Tre Premi Speciali saranno, infine, consegnati a Staffan De Mistura, inviato speciale del Segretario delle Nazioni Unite in Siria, a Mario Micheli Professore di Museologia e critica artistica e del restauro e a Roberto Bini, direttore di Nabige Editore.


Sto caricando la mappa ....

Data e Ora
01/12/2016 / 16:30 - 18:30

Luogo
Sala Zuccari di Palazzo Giustiniani