“Pagina Bianca”

Il 30 settembre, a partire dalle ore 16 a Sansepolcro (AR) si terrà PAGINA BIANCA, performance di Ivan Tresoldi. In piazza Torre di Berta, nel centro storico della città, l’artista milanese e il collettivo Arkademy metteranno una grandissima tela a coprire tutta la superficie della piazza. La tela sarà a disposizione di tutti, artisti presenti e semplici cittadini, invitati a lasciare un segno, una frase, un tratto, creando così un’opera collettiva della città, che rimarrà alla città stessa. Un’iniziativa di arte pubblica nata dalla volontà di coinvolgere famiglie, giovani, turisti e tutti i passanti per dar loro la possibilità di esprimere la propria creatività valorizzando culture diverse, partecipando a un’esperienza artistica unica. “Una pagina bianca è una poesia nascosta”, questi versi di Ivan Tresoldi ispirano la performance che si svolgerà a Sansepolcro.

Ivan Tresoldi è un poeta e artista di strada milanese, il cui nome comincia a comparire sui muri di Milano dal 2002 quando alcuni dei suoi lavori attirano l’attenzione dei giornali e dei cittadini. Ivan è conosciuto per le sue poesie e le sue “scaglie”, ossia brevi componimenti poetici dipinti su muri delle città. Da allora sono centinaia gli interventi di poesia di strada in tutto il mondo. Ha partecipato ad oltre 200 esposizioni collettive ed ha rappresentato l’Italia al Festival internazionale della poesia dell’Avana.

L’iniziativa è il primo passo di un più ampio  progetto “A passo d’arte”, nato con l’idea di creare un momento di incontro tra artisti e territorio e al tempo stesso come occasione per la comunità cittadina di partecipare attivamente al processo artistico, in tutte le sue fasi. Due studenti e diplomati dell’Accadamia delle Belle Arti, selezionati attraverso un bando, immergendosi nel patrimonio artistico e naturalistico di Sansepolcro e della Valtiberina, avranno l’opportunità di conoscere e penetrare quel territorio che è stato d’ispirazione ad una delle personalità più emblematiche del Rinascimento italiano, Piero della Francesca, che qui è nato e vissuto. E avranno l’occasione al tempo stesso di restituire alla città i passaggi di questo incontro.

Il progetto è realizzato dall’Associazione CasermArcheologica, dall’Associazione DiVetro / Museo della Vetrata e dal Comune di Sansepolcro, con il sostegno di Regione Toscana, Bando Toscana Incontemporanea 2017, e in collaborazione con la Fondazione Piero della Francesca, il Circolo degli Esploratori, l’Associazione Cammini di Francesco, Artkademy e il Tedamis.

CasermArcheologica è un’esperienza di rigenerazione urbana che sta recuperando una ex caserma dei Carabinieri di Sansepolcro, all’interno di un palazzo del XVI secolo, facendone uno spazio dedicato alla ricerca artistica del contemporaneo e di attivazione della comunità cittadina intorno alle arti. Il Museo della Vetrata, gestito dall’Associazione DiVetro, è il primo esempio di museo in Italia dedicato all’arte delle vetrate realizzate tra la fine del XIX e l’inizio del XX secolo.



Mappa non disponibile

Data e Ora
30/09/2017 / 16:00 - 20:00