di Parole faccio Arte

Whitelight Art Gallery in collaborazione con Copernico porta a Milano, Torino e Roma “di Parole faccio Arte”, la prima mostra tematica composta di tre personali nelle tre maggiori città italiane. Giorgio Milani, Sabrina D’Alessandro e Opiemme, tre artisti e tre diverse prospettive per un viaggio itinerante alla riscoperta della parola e della sua  rappresentazione nell’arte visiva.

Nasce così un percorso d’arte ambizioso e coraggioso, senza confini geografici ma con precisi confini progettuali e tematici.

Da Torino a Milano a Roma, tre artisti e un unico lo conduttore: la parola nell’arte visiva. Tre linguaggi per comunicare una forma espressiva che collega parole e immagini, che esalta la poesia trasformandola in pittura, in scultura, in campo di ricerca e installazione interattiva. Abbiamo eletto quest’anno la parola a protagonista di un viaggio a tre corsie, che in parallelo ci mostreranno tre visioni e tre espressioni, generazioni e generi a confronto.

Della scrittura come mezzo di comunicazione visiva tanto è stato detto, tanto è stato fatto. Una forma espressiva in arte che dagli inizi del ‘900 ad oggi non ha smesso di proliferare e di fondersi in un percorso ampio e interdisciplinare che abbraccia forme espressive diverse: dall’arte concettuale, all’assemblage di materiali fino all’arte pubblica.

In questo percorso che ci accompagnerà durante tutto l’anno 2018, presenteremo la contemporaneità del campo d’indagine sulla parola rielaborata in arte attraverso il lavoro di tre artisti: Giorgio Milani, Sabrina D’Alessandro e Opiemme. Una triplice ricerca di interazione tra immagine e parola, un dialogo a tre voci e a tre velocità diverse tra alcuni dei più interessanti autori di questa ricerca.

Giorgia Sarti

Tra gli ideatori del progetto, Guido Galimberti, collezionista storico milanese d’arte moderna e fondatore di Opera Art Solutions.

In un mondo in cui le parole vengono spesso maltrattate, usate velocemente, adattate e forse piegate alle esigenze dei social network, l’idea di proporre a tutti i membri della nostra community una profonda riflessione sulla parola come protagonista di un viaggio a tre corsie ci è sembrato non solo interessante ma soprattutto stimolante” – ha dichiarato Pietro Martani, Amministratore delegato di Copernico Holding S.p.A. – “Il concetto di arte porta con sé un universo di valori che parlano di creatività, cultura, stile, gusto del bello, capacità di aiutarci ad anticipare le tendenze che possono riflettersi sull’impresa. La mostra curata da Giorgia Sarti per la parte artistica e da Marta Menegon nella comunicazione, ci mostrerà tre visioni e tre espressioni, generazioni e generi a confronto.

Abbiamo eletto quest’anno la parola a protagonista di un viaggio a tre corsie, che in parallelo ci mostreranno tre visioni e tre espressioni, generazioni e generi a confronto. Un tema importante, che trova all’interno di hub come quelli creati da Copernico, il giusto spazio espositivo e di fruizione” ha dichiarato Giorgia Sarti, curatrice della mostra e co-fondatrice della Whitelight Art Gallery – “Il lavoro proposto dai tre artisti favorirà sicuramente quel dialogo e quella visione innovativa voluta e promossa da Copernico quale promotore di cultura anche all’interno di contesti legati al business”.

 

Whitelight Art Gallery @ Copernico Milano Centrale
via Copernico 38, Milano
La mostra sarà aperta al pubblico dal 31 gennaio al 21 dicembre 2018
Orari di apertura lun-ven dalle 10.00 alle 18.00

Whitelight Art Gallery @
Milano Copernico Piazza Castello | Roma Clubhouse Barberini | Torino Copernico Garibaldi
Dal 7 febbraio al 21 dicembre 2018
Su appuntamento



Sto caricando la mappa ....

Data e Ora
22/02/2018 / 19:00 - 23:00

Luogo
Whitelight Art Gallery