PERFOMEDIA ORTIGIA 2018 art action

L’associazione ENJOY ONLUS e VIGLIENASEI ART GALLERY in collaborazione con l’associazione LINEAINFINITA e ARTESTUDIO MORANDI presenta la Rassegna internazionale PERFOMEDIA/ORTIGIA 2018 -ART ACTION Dagli anni Ottanta Artestudio Morandi ha svolto un ruolo di punta nel mondo della sperimentazione artistica. PERFOMEDIA è un Festival Internazionale che nasce da un’idea di Emilio Morandi artista e curatore indipendente. Dagli anni Ottanta il Festival è stato ospitato in prestigiosi spazi pubblici e privati e in musei sia in Italia che all’estero.
Spazi tra cui : Halle K18 – Kassel – Germany 1986; Atelier Ars Gallery – Beograd –Serbia 1987; Liget Gallery – Budapest – Hungary 1989; 50° Biennale di Venezia – 2003 – Huuto Gallery – Helsinky – Finland 2004; Centro de Arte Moderno – Madrid – Spagna 2005; Zona de Arte – Buenos Aires – Argentina 2006; Pantenao Nacional – Lisboa – Portogallo 2009; Spazio Thetis – Arsenale Novissimo – Venezia 2010
Galerie 59 – Rue de Rivoli – Paris – Francia 2012; Kiscelli Museum – Budapest – Hungary – 2013; Museo Kantor – Krakow – Poland 2015; Spazio Arte ex Chiesa San Leonardo – Fano 2016; MUVI – Museo Civico – Viadana 2017; Pieve di Urago Mella – Brescia 2018
La Rassegna PERFOMEDIA ORTIGIA 2018 in questa occasione sarà ospitata negli spazi di Viglienasei Art Gallery nell’isola di Ortigia nei bassi di Palazzo Corpaci, splendido edificio Settecentesco in stile barocco, nel cuore dell’antico quartiere della Giudecca.
Viglienasei Art Gallery è lo studio dell’artista Marilena Vita ma è anche uno spazio espositivo proteso al dialogo e alla sperimentazione artistica. Uno spazio sociologico, che accoglie molteplici linguaggi espressivi, dove l’innovazione e le relazioni sociali fanno i conti con il contemporaneo. Per l’evento sono stati invitati un gruppo di artisti che da anni lavorano con la performance, che provengono da diversi paesi e che negli anni si sono distinti internazionalmente per le loro azioni performative. I registri stilistici utilizzati all’interno delle loro azioni/opere non precludono nessun codice linguistico e, attraverso un rapporto intermediale, condensano fra loro varie tecniche espressive che affidano alla corporeità una centralità comunicativa.
Tra gli artisti invitati in questa rassegna ci sono coloro che si avvalgono di un linguaggio connesso ad una ritualità che attraverso il gesto, il segno, il suono e la parola, si fanno portatori di problematiche sociali legate al Contemporaneo.
PERFOMEDIA ORTIGIA 2018 si svolgerà il 21 e 22 Settembre 2018 presso gli spazi di Viglienasei Art Gallery, vicolo al Forte Vigliena, 6 a Siracusa (Ortigia)
Le performance degli artisti inizieranno dalle ore 10.00 alle 13.00 e dalle ore 16.00 alle ore 20.00
Curatori della Rassegna Marilena Vita e Emilio e Franca Morandi.

ARTISTI

ANALIA BELTRA’N I JANE’S, PAOLO BOTTARI, BRIGATA TOPOLINO – MARIANO BELLAROSA & CLAUDIO GAVINA, ATTILIO FORTINI, FRANCESCO MANDRINO, PATRIZIA BARALDINI, ANA MILOVANOVIC, BRUNO SULLO, DANIEL DALIGAND, DAVIDE NAPOLI, EMILIO & FRANCA MORANDI, GIAN PAOLO ROFFI, MAURO ANDREANI, MELARANCE – MARITÈ BORTOLETTO- MICAELA SPINAZZE, CARLA BERTOLA & ALBERTO VITACCHIO, HELINA UKKATAIVAL, MARILENA VITA & VINCENZO COLELLA.

IL GESTO CREATIVO E IL CORPO SOCIALE di Marilena Vita

Fin dalle sue origini l’uomo ha utilizzato il corpo per comunicare con i propri simili, attraverso mimiche facciali e gesti collegati al movimento. Un dialogo basato sugli agiti e sulle pulsioni che solo il corpo riesce ad esprimere. Una sorta di teatro magico dove all’interno di un corpo/scena veniva trasmesso un pensiero, una necessità o un esigenza legata all’individuo. Il corpo che gesticola rappresenta non solo un bisogno di comunicare qualcosa ma esprime sopratutto un rafforzamento della propria presenza nello spazio. Già il concetto di scena come “evento” formulato da Antonin Artaud, trasferiva attraverso il gesto rituale dell’attore un coinvolgimento diretto del pubblico. Artaud rifiutava un teatro di parole per dare spazio a un teatro legato alla vita, come verità assoluta, che avrebbe messo in risalto non l’attore ma i suoi gesti. La performance è un’arte legata al teatro che si sviluppa già con l’Happening durante le serate dadaiste e nelle azioni automatiche surrealiste, anche se il nome “Happening” appare per la prima volta con Allan Kaprow nel 1959 a New York durante un suo evento “Eighteen happening in six part.” Il gesto di Kaprow voleva fare irruzione nella vita mettendo in risalto il rapporto uomo-mondo attraverso la partecipazione e l’interazione con gli altri. Dagli Happening di Kaprow, a George Maciunas con Fluxsus, con l’idea di un’arte totale legata ai gesti della vita quotidiana, così Kaprow paragona la vita a un flusso dal quale si acquisisce esperienza. Ma ancora le azioni di Gina Pane con i suoi tagli sociali, o il gesto femminista della sacerdotessa Yoko Ono che in una performance del 1964 “Cut Piece”al Sogetsu Art Center a Tokio invitava il pubblico a turno a tagliare il vestito che portava addosso con un paio di forbici. Gli artisti invitati per rassegna di Perfomedia / Ortigia 2018 – Art action a Siracusa, si confronteranno con un luogo magico, ricco di storia millenaria qual’è l’isola di Ortigia. In questa pagina siracusana si esibiranno un gruppo di performer che a livello internazionale si sono distinti per le loro azioni. Artisti di varie nazionalità che si incontreranno nell’antico quartiere della Giudecca a Ortigia, all’interno di uno spazio dove memoria e tradizione si sono stratificati attraverso i secoli. Un luogo che venne edificato dalla Confraternita dei Padri del Santo Spirito intorno al 1400 e che fu distrutto da terremoto del 1689. Successivamente fu acquistato da una nobile famiglia siracusana che nel 1700 ne fece una dimora per la famiglia. Una parte dei bassi del palazzo è diventata uno studio d’artista e una galleria d’arte, finalizzata a ospitare molteplici linguaggi artistici. Questa rassegna metterà in evidenzia gli atteggiamenti e la forza di ogni singolo artista, che al di fuori della cultura ufficiale e attraverso un linguaggio legato alla propria poetica, affronterà problematiche connesse al contemporaneo. Artisti che con modi affascinanti e altamente originali, si confronteranno tra arte e ideologia, tra fenomeni socio-politici, e tabù sessuali, tra natura umana e sofferenza, tra ritualità e mito. Forte del loro messaggio comunicativo, sono certa che sapranno regalarci un momento estetico-fantastico da ricordare.



Sto caricando la mappa ....

Data e Ora
21/09/2018 / Tutto il giorno

Luogo
VIGLIENASEI art gallery