Pinholeros

Artista sensibile elabora la serie di opere Pinholeros con una tecnica che è stata ottenuta con una  camera costruita dallo stesso autore. Essa consiste di celle separate dove al posto della lente usa il foro stenopeico per ogni cella. Ciò consente la scomposizione dei tasselli costitutivi dell’immagine fotografica.

La percezione in questo caso è sollecitata a risolvere più di un compito: ricomporre l’immagine, riconoscerne gli eventuali doppi che amplificano il particolare, ricucire insieme i pezzi scollati del quadro, superando gli errori voluti nell’esecuzione.

Pinholeros in bianco, nero e rosso, rappresenta un originale esempio di destrutturalizzazione della materia fotografica. Il fruitore è caldamente invitato a costruire insieme all’artista il puzzle della verità, a capovolgerla. Una o le molte verità che l’opera può raccontare. La paziente messa in gioco dei vari pezzi restituisce all’immagine una riparazione, un’unità, un riposizionamento nel flusso delle cose invisibili che circondano la nostra vita.

 



Sto caricando la mappa ....

Data e Ora
12/04/2018 / 19:30 - 22:30

Luogo
C23 Homegallery