Ray Smith e Joe Grillo

“Nelle opere di Ray Smith la torsione dei corpi, degli oggetti e dello spazio stesso è sempre implicita, a volte parossistica. Si tratta di un movimento circolare, di avvitamento; un gorgo in cui tutto rischia di affondare. Ma paradossalmente non si tende alla sparizione definitiva, quanto invece al rimescolamento dei connotati. La persistenza dell’essere e dell’umano è fortemente evocata, la sua sparizione scongiurata quasi scaramanticamente.” S. Castelli

Lo Studio d’Arte Raffaelli è lieto di presentare, per la prima volta in galleria, una personale di Ray Smith, “Toss and Tumble”, che inaugurerà giovedì 15 dicembre 2016 in presenza dell’artista.

Il fil-rouge che lega il corpus di opere in mostra – una ventina di lavori recenti – fissa le impressioni suggerite dalle pose sinuose del corpo femminile sdraiato, a partire dalla tradizione iconografica a cui ha dato inizio la “Venere di Urbino” di Tiziano, poi rivisitata lungo il corso dei secoli XVIII e XIX da maestri come Goya, Ingres e Manet.

Ray Smith costruisce suggestivi sipari voyeuristici in chiave contemporanea, cogliendo delicatamente la donna-chimera negli attimi più intensi della sua intimità e assecondandone ogni dondolio e scuotimento. Ciò che emerge è una resa del movimento che sembra oltrepassare la tela e raggiungere la realtà, anche se la dimensione temporale dell’opera viene cristallizzata dall’aggiunta di fiori, nuvole e piccoli animali.

“Toss and Tumble” inaugurerà presso lo Studio d’Arte Raffaelli di Trento giovedì 15 dicembre 2016 alle ore 18.30 e sarà allestita fino al 31 marzo 2017. Accompagna l’esposizione un catalogo con testo di Stefano Castelli.

Ray Smith è nato a Brownsville – Texas nel 1959. Ha cominciato la sua attività espositiva negli anni Ottanta, distinguendosi per le ispirazioni mutuate dal Surrealismo e dal Muralismo messicano. Attualmente vive e lavora tra Brooklyn (NY) e Cuernevaca, in Messico.

Presso la Sala Bacco dello Studio d’Arte Raffaelli inaugurerà contestualmente una personale dell’artista Joe Grillo, “Acid American”, a cura di Cellar Contemporary, nuovo progetto espositivo di Davide Raffaelli in collaborazione con Camilla Nacci. Saranno in mostra una selezione di collage e opere su carta, arricchita da un sorprendente allestimento site-specific.

Inoltre: 

Cellar Contemporary, progetto di Davide Raffaelli in collaborazione con Camilla Nacci, aprirà la propria attività espositiva con una personale di Joe Grillo, “Acid American“.
La mostra sarà allestita in due sedi: la prima parte sarà visitabile dalle 17.30 presso il nuovo spazio in via San Martino, 52, Trento; la seconda parte della mostra inaugurerà presso la Sala Bacco dello Studio d’Arte Raffaelli alle 18.30, contestualmente alla personale di Ray Smith in galleria, “Toss and Tumble”.

CELLAR CONTEMPORARY– ore 17.30 presentazione nuovo spazio Via San Martino, 52 – Trento ore 18.30 segue inaugurazione c/o Studio d’Arte Raffaelli // Sala Bacco Via Livio Marchetti, 17 – Trento

Joe Grillo e la sua acid culture approdano a Trento, dando il via alla programmazione artistica di Cellar Contemporary, progetto espositivo di Davide Raffaelli in collaborazione con Camilla Nacci. Per l’occasione, a partire dalle 17.30, sarà presentata un’anteprima del nuovo spazio di Cellar Contemporary, dove sarà parzialmente allestita la mostra, per poi proseguire, a partire dalle 18.30, verso la Sala Bacco dello Studio d’Arte Raffaelli, che ospiterà la seconda parte dell’esposizione contestualmente all’inaugurazione della personale dell’artista Ray Smith.

Attraverso una ricca selezione di collage e opere su carta recenti, “Acid American” esplora vari aspetti del mondo di Joe Grillo, co-fondatore del collettivo “Dearraindrop” in collaborazione con Laura e Billy Grant. Per le due sedi della mostra, l’artista ha progettato un allestimento site-specific che offre una panoramica completa del suo lavoro. Cellar Contemporary e Studio d’Arte Raffaelli inaugurano contemporaneamente, in attesa del lancio della piattaforma web di Cellar Contemporary e dell’apertura ufficiale dello spazio in via San Martino, 52 a Trento previsti per l’inizio del 2017.

Joe Grillo è nato a Meteor City, Arizona nel 1980. Dal 1998 è co-fondatore del collettivo artistico Dearraindrop. Ha esposto in prestigiose sedi espositive internazionali, tra cui il MoMa PS1 di New York e il MACRO a Roma. Attualmente vive e lavora a Virginia Beach, Virginia.

Cellar Contemporary è un nuovo progetto espositivo che nasce da un’idea di Davide Raffaelli in collaborazione con Camilla Nacci. Alla galleria d’arte contemporanea tradizionale si affianca una piattaforma online, che esplora le possibilità offerte dallo spazio virtuale.



Sto caricando la mappa ....

Data e Ora
15/12/2016 / Tutto il giorno

Luogo
Studio d’Arte Raffaelli