REMEMBER | Dell’Aversana&Varavallo

Sabato 14 Maggio 2016 alle 18:00 sarà inaugurata presso il CAM Contemporary Art Museum di Casoria la mostra personale di Dell’Aversana&Varavallo dal titolo REMEMBER.
La mostra, con presentazione a catalogo di Domenico “Mimmo” di Caterino, sarà visibile fino al 20 Maggio.

dai testi a catalogo di Domenico “Mimmo” Di Caterino

REMEMBER il corpo come oggetto ?
Dal Novecento al secondo millennio interconnessi e mobili.

—-
https://www.thisisAntonio/dellaversanaevarallo#

L’arrivo di Internet ha scardinato i teoremi del mercato imposto dell’arte, ha velocemente spinto verso un nuovo ordine economico fatto di geografie interconnesse, dove il corpo oggetto di Dell’Aversana-Varavallo si è mosso con estrema naturalezza, la scansione intima dei propri frammenti di corpo e di vita, ha generato nuovi corpi e nuova vita perfettamente integrata nella loro processualità operativa.
I loro corpi erano pronti alla fine del secolo scorso ad approdare ad una idea di privato ed intimità sempre più didattica e condivisa, sono stati pionieri lucidi del potenziale che si sarebbe sviluppato con la cultura digitale.
Il progetto di arte e di vita è basato sull’esperienza che accumulano, condividono e trasmettono, l’esperienza del corpo divenuto corpo genitoriale conta nel loro lavoro più e quanto i suoi benefit.
Le loro emozioni trasmesse, vincono sulla funzionalità e la vendibilità del prodotto, i loro sono corpi ematici.
Mirano a condividere la propria esperienza formalizzata attraverso i media digitali, empaticamente con i loro spettatori, la funzionalità del loro progetto di arte e di vita è interconnesso con la sua emotività, la loro percezione estetica è sensoriale, i sensi ed i significati del loro lavoro sono il territorio che condividono con lo spettatore.
Il loro lavoro ignora l’estetica massificata del webmarketing, loro non pubblicizzano niente, il loro corpo oggetto non è mai stato mercificato, anzi si è tutelato, mostrandosi per ciò che naturalmente è immettendosi in una nuova antropologia culturale del consumo, determinando una nuova economia, quella della dimensione dei valori simbolici.
La loro comunicazione è pietra miliare di una “nuova economia” dentro il sistema dell’arte dove si ridefiniscono ruoli ancestrali e divinità (Il corpo gravido e fertile di lei come può non farci tenere presente l’ancestrale rappresentazione della Dea Madre?) affermandosi simbolicamente su uno dei mali delle ricerche artistiche contemporanee (di cui io, lo scrivente, non sono esente) che è l’individualismo.
All’osservatore individualista Dell’Aversana-Varavallo fanno riflettere sul senso profondo della vita e dell’esistenza, gli ricordano cosa voglia dire nel profondo della struttura della consapevolezza umana fare network con i propri simili.
La loro, prima di essere sperimentazione è co-creazione multitasking, dal corpo come sonda dell’altro corpo al corpo sondato e tracciato nei suoi percorsi dall’economia dell’informazione digitale.
Il Marketing di Dell’Aversana-Varavallo è marketing delle relazioni, sono dei cavalieri dell’esperienza vissuta e maturata, mercenari della natura delle relazioni in questo secolo non più convenzionale, delle anime tribali immerse in una realtà digitale; la loro grande qualità è quella di salvaguardare il patrimonio di conoscenza in dotazione dal secolo passato ed attraverso di esso accettare le sfide che il sistema sociale delle relazioni impone in un mutato contesto.
La loro vita è la cifra del loro brand, è questo si tratta di un valore simbolico importantissimo per loro, per voi, per noi e per me, non ha prezzo e li eleva ad artisti privi di codice a barra.

#Codiceabarra, #Antonio, #vitescannerizzate, #vitetracciate,#senzaprezzo
—-

DELL’AVERSANA&VARAVALLO
Anna Dell’Aversana (Caserta 1978) studia pittura all’Accademia di Belle Arti di Napoli diplomandosi nel 2001. Dal 2003 al 2004 insegna discipline pittoriche in vari Licei Artistici e dal 2007 si occupa di social photo presso Crearts Brand Agency. Vittorio Varavallo (Napoli 1976) studia pittura all’Accademia di Belle Arti di Napoli diplomandosi nel 2000. Dal 2003 al 2005 insegna discipline pittoriche in vari Licei Artistici e dal 2006 é CEO e Direttore Creativo della Crearts Brand Agency.
Lavorano in coppia dal 1996 producendo opere attraverso fotografia, video, performance, installazioni, disegno, poesia, pittura.

DOMENICO “MIMMO” DI CATERINO,
nato a Napoli il 7-8-73. È un docente di Discipline Plastiche del Liceo Artistico Statale “Foiso Fois” di Cagliari, in coppia con la moglie, artista e compagna di vita Barbara Ardau, organizza dal 2012, un serie di private esposizioni d’arte contempo- ranea nella sua automobile (Tavor Art Mobil). Con la BookSprint Edizioni ha pubblicato “Altro sistema dell’arte”, “Oltre il sistema dell’arte” e “Dentro il sistema dell’Arte”.
Cura la webzine cagliariartmagazine.it

SCHEDA MOSTRA
Dell’Aversana&Varavallo – REMEMBER
testi in catalogo di Domenico “Mimmo” di Caterino
dal 14 al 20 Maggio 2016
inaugurazione – sabato 14 maggio ore 18:00
ingresso libero

CAM – Contemporary Art Museum, via Calore inc, Casoria NA
Martedì, Mercoledì, Giovedì, domenica dalle ore 10:00 alle ore 13:00
Sabato dalle ore 17:00 alle 20:00

Design e comunicazione
Crearts brand agency
crearts.it – info@crearts.it

Organizzazione
Antonio Laezza
lazza_a@yahoo.it

Liked this event? Spread the word :


Sto caricando la mappa ....

Data e Ora
14/05/2016 / 18:00 - 22:00

Luogo
CAM Museum