RICCARDO AJOSSA – #incerticonfini

La galleria Spazio Nuovo presenta la mostra #incerticonfini di Riccardo Ajossa a cura di Marco Antonio Nakata con il patrocinio dell’Ambasciata del Brasile in Italia.
L’esposizione è un close up dell’installazione presentata a San Paolo del Brasile lo scorso maggio, essa ha come focus centrale il saggio dello storico dell’arte Erwin Panofsky articolato intorno alla tela tarda di Tiziano dal titolo Allegoria della Prudenza. Lo studio è stato delineato in seguito all’invito del curatore in qualità di ricercatore ed amante della cultura italiana.

Il dialogo tra il curatore e l’artista si è sviluppato in anni di carteggi e ricerche, riflessioni ed approfondimenti con l’obbiettivo di presentare una lettura contemporanea della prima intuizione affrontata nel trattato dello storico dell’arte. Il tema sul quale Panofsky riflette è la capacità di trarre dal passato la consapevolezza per comprendere il presente e gestire le conseguenze nel futuro. Agire con prudenza.

L’interpretazione classica dell’immagine iconografica è stata il punto di partenza del lavoro che si è arricchito di sperimentazioni composte da indagini fotografiche, prove di colore naturale, opere in carta a mano realizzata da fibre e filigrane.

La galleria Spazio Nuovo presenta una selezione di opere incentrate sulle sperimentazioni fotografiche che hanno come tema i soggetti classici. Tra questi alcune opere di Tiziano di cui l’artista ne ha fotografato il riflesso sulla sabbia bagnata delle spiagge dell’Algarve in Portogallo, posizionando cartoline a favore di luce-acqua-sabbia.

Il risultato è un lavoro poetico composto da immagini vibranti nelle quali è ancora riconoscibile parte del soggetto che si astrae progressivamente tra le increspature dell’acqua.
Accanto ai riflessi una serie di sperimentazioni di carta Hanji coreana prodotta dall’artista stesso con la corteccia della pianta Dak secondo la tecnica della battitura a bastone, appresa da Ajossa durante il viaggio in Corea del Sud per la conoscenza della produzione tradizionale della carta, viaggio promosso dall’Ambasciata della Repubblica di Corea e dall’Academia di Belle Arti di Roma dove l’artista insegna nel Dipartimento di Grafica d’Arte. Il resto della ricerca presentata in mostra mette in evidenza la sovrapposizione tra carte antiche, filigrane e carte prodotte artigianalmente, così come la ricerca dell’estrazione del colore naturale appresa attraverso ricettari storici con i quali sono tinte tutte le carte in mostra.

Riccardo Ajossa, 1974, vive e lavora a Roma. Invitato in qualità di artista-curatore alla seconda Master Class della Biennale di Venezia del 2011, il video-documentario del lavoro svolto è conservato nell’ archivio della Fondazione Biennale di Venezia. Da più di dieci anni collabora con l’Accademia di Belle Arti di Roma, dove ha impostato il primo laboratorio per la produzione della carta artigianale attraverso metodologie orientali ed occidentali applicate all’arte contemporanea. Ha presentato la sua ricerca presso l’Accademia di Marmara (Turchia), Cornell (USA), FBAUL (Portogallo), all’Accademia di Leipzig (Germania) e al Museu Tonspur di Vienna. Le sue opere sono custodite al Museo Benaky di Atene, al Museo Bilotti Roma-Cosenza, al Museo del Consiglio Pontificio del Vaticano e alla Biblioteca Nazionale di Roma.

Marco Antonio Nakata è un diplomatico brasiliano che ha dedicato la maggior parte della sua carriera alla diplomazia culturale, digitale e ai rapporti con la stampa. E’ stato responsabile per la promozione della cultura brasiliana a Tokio, Mosca, Roma e Bratislava promuovendo mostre, concerti, festival e realizzando pubblicazioni d’arte. Ha curato mostre personali di Miguel Rio Branco, Fratelli Campana, Vik Muniz, Ernesto Neto, Ana Maria Tavares, Carmela Gross, Massimo Listri, Paulo Mendes da Rocha e seguito i concerti di Nelson Freire, Toquinho, Paulo Szot, Uakti e Bruno Procópio. Attualmente é ministro consigliere presso l’Ambasciata del Brasile a Bratislava, Slovacchia.

Spazio Nuovo Contemporary Art
Via d’Ascanio 20 – 00186 Roma
Da martedì a sabato 10.30 – 19.30 Domenica e lunedì su appuntamento +39.06.89572855 info@spazionuovo.net

Per ulteriori informazioni sulla mostra: Paulo Pérez Mouriz
+39.340.9854675 ppm@spazionuovo.net



Sto caricando la mappa ....

Data e Ora
25/10/2017 / 18:30 - 20:00

Luogo
Spazio Nuovo Contemporary Art