home Brevissime La Fondazione Aria presenta Start Your Collection

La Fondazione Aria presenta Start Your Collection

A Pescara, 7 incontri-workshop per avviare una collezione e sostenere l’arte. Il progetto è promosso da Fondazione Aria ed ideato e organizzato da delloiacono COMUNICA in collaborazione con Collezione da Tiffany

Come si comincia a collezionare? Quali sono gli artisti da seguire? E le regole del mercato dell’arte? Quali sono i trend del momento? Queste e molte altre sono le domande che attraversano chi muove i primi passi verso il meraviglioso e nobileobiettivo di sostenere l’arte e creare una collezione.
Il progetto Start Your Collection nasce con l’idea di dare ai partecipanti gli strumenti di base per conoscere il mondo dell’arte: dalle dinamiche del mercato al primo acquisto fino alla creazione di una collezione di arte contemporanea privatao corporate. Sette incontri, quattro workshop e tre visite guidate, condurranno i partecipanti a conoscere più da vicino questo affascinante settore e ad avere una maggiore consapevolezza su come diventare collezionisti privati o su come avviare una collezione corporate. Per questo nasce SYC, ideato e organizzato dall’agenzia delloiacono COMUNICA in collaborazione con la piattaforma Collezione da Tiffany per Fondazione Aria.

Non è un caso che ARIA-Fondazione Industriale Adriatica sia alla guida di questo progetto: la Fondazione, infatti, nascenel 2011 come cenacolo culturale e come luogo di riconferma e innovazione della figura dell’imprenditore, attoreprotagonista del progresso sociale e del miglioramento della qualità della vita di tutti i cittadini. I progetti promossi dallaFondazione sono pensati a vantaggio di tutta la società in virtù sia dell’incremento di produttività aziendale, sia per la possibilità di mettere a frutto economico e lavorativo l’enorme patrimonio umano, culturale, storico, architettonico ed ambientale della regione Abruzzo.

I workshop di Start Your Collection la Fondazione Aria sono gratuiti per i soci fondatori e per i nuovi soci che aderiranno alla Fondazione entro gennaio 2019. Per partecipare occorre prenotarsi agli indirizzi in calce fino ad esaurimento dei posti messi a disposizione dalla Fondazione a titolo gratuito.

Si riparte con l’anno nuovo con il workshop Si comincia da piccoli: note sul collezionismo (venerdì 11 gennaio). Ogni collezione nasce da un primo acquisto. Cosa comprare? Dove? E, soprattutto, Come? A spiegarlo, Nicola Maggi con il collezionista Sandro Naglia nella sede di delloiacono COMUNICA, presso la quale si svolgeranno tutti i workshop.

Si prosegue il 18 gennaio con Là dove osano i collezionisti, che traccia una mappa del mondo dell’arte, spiegando il ruolo degli operatori del settore nella carriera di un artista, ma anche i criteri per valutare un’opera d’arte, infine comedestreggiarsi tra mode e nuovi trend. A guidare gli iscritti Nicola Maggi. Venerdì 25 gennaio si svolge l’incontro Dal chiodo della galleria a quello sulla parete di casa che racconta come curare, gestire, accrescere una collezione. Insieme a Maggi, Cristina Resti, Art Expert Senior – Claims Handler di AXA ART e Saverio Peruzzi, collezionista d’arte contemporanea africana.Ultimo appuntamento il 1 febbraio con Quando a collezionare sono le imprese, dedicato al collezionismo corporate con case-history su collezionismo privato e aziendale. A parlarne con Maggi, Marco Bodo, commercialista dello Studio TS Commercialisti Associati e Marcello Smarrelli, direttore Fondazione Ermanno Casoli. Tutti gli incontri del 2019 si svolgeranno dalle 16 alle 19 presso la sede di delloiacono COMUNICA.

A completare il percorso, per passare dalla teoria alla pratica, una serie di visite. Venerdì 8 febbraio ore 18-19.30 si visitala Galleria Vistamare di Pescara con la mostra ‘Burri – cicli scelti dell’opera grafica’. La visita guidata sarà condotta dalla gallerista Benedetta Spalletti.
Sabato 16 febbraio ore 11-12.30 si va a Roma presso il Museo Nazionale delle Arti del XXI secolo – MAXXI per visitare lamostra “La Strada. Dove si crea il mondo”, in compagnia di Simone Ciglia, curatore e ricercatore del Museo. Sempre conCiglia, sabato 23 febbraio ore 17-18.30 si torna a Pescara per visitare lo studio dell‘artista Matteo Fato. Tutte le visite sono a cura di delloiacono COMUNICA.

[dal CS]