home Art-Week, Brevissime La settimana dell’arte milanese – eventi collaterali Miart 2018

La settimana dell’arte milanese – eventi collaterali Miart 2018

È già cominciata lunedì 9 aprile la settimana dell’arte contemporanea a Milano con l’inaugurazione della mostra di Jimmie Durham Labyrinth a cura di Gabi Scardi alla Fondazione Adolfo Pini, è proseguita martedì 10 alla Fondazione Arnaldo Pomodoro con Project Room #7 (La stanza di Proust – Atto I – L’uomo che impara (l’assenza) – Donato Piccolo) a cura di Flavio Arensi e al PAC – Padiglione d’Arte Contemporanea con Ya Basta Hijos de Puta di Teresa Margolles a cura di Diego Sileo.

Oggi, mercoledì 11 aprile, è la volta degli appuntamenti al Castello Sforzesco dove Barry X Ball interpreta la Pietà Rondanini a cura di Claudio Salsi, Laura Mattioli, alla Fondazione Stelline la proiezione ad ingresso libero Nysferatu. Symphony of a Century di Andrea Mastrovito, al Foyer Teatro dell’Arte Emilio Isgrò – Michelangelo Pistoletto. Arte Cittadinanza Rigenerazione, al Pirelli HangarBicocca Matt Mullican con The Feeling of Things a cura di Roberta Tenconi e Eva Kot’átková e la sua The Dream Machine is Asleep a cura di Roberta Tenconi.

Giovedì 12 apre le sue porte, ai VIP alle ore 12.00, agli invitati alle ore 18.00,  miart 2018 a fieramilanocity pad. 3. A pochi passi dalla fiera la Fondazione Nicola Trussardi presenta, alle ore 10.00 nel Parco CityLife, Jeremy Deller e la sua installazione Sacrilege, a cura di Massimiliano Gioni, ingresso libero dalle 11.00 alle 20.00. Al Mudec – Museo delle culture la mostra Dagli oggetti rituali al festival della scultura Asmat. Recupero, cambiamento e innovazione della scultura nativa Asmat. Il Museo del Novecento presenta 3 mostre, il Premio Acacia 2018. Rä Di Martino a cura di Gemma De Angelis Testa, Iolanda Ratti; Giosetta Fioroni. Viaggio sentimentale a cura di Flavio Arensi, Elettra Bottazzi; Non ti abbandonerò mai. Franco Mazzucchelli, Azioni 1964-1979 a cura di Sabino Maria Frassà , Iolanda Ratti. Mentre alla Fondazione Carriero è ancora visitabile la mostra di Sol LeWitt Between the Lines curata da Francesco Stocchi e Rem Koolhaas con l’apertura speciale fino alle 20.00. Da FM Centro per l’Arte Contemporanea Marco Scotini inaugura alle 20.00 The Szechwan Tale. Cina, Teatro e Storia.
Venerdì 13 alla GAM Galleria d’Arte Moderna, dalle 19:00 alle 20:30 con ingresso gratuito, la performance Vir Temporis Acti di Marcello Maloberti. Post Zang Tumb Tuuum. Art Life Politics: Italia 1918-1943 è la mostra, a cura di Germano Celant, da visitare dalle 18:00 alle 21:00 con ingresso gratuito alla Fondazione Prada Milano. Mentre saranno 6 le proiezioni ad ingresso libero (14:00-15:10-15:20-17:30-18:40-19:50) di Nysferatu. Symphony of a Century di Andrea Mastrovito alla Fondazione Stelline. Al PAC Padiglione d’Arte Contemporanea, dalle 19.30 alle 20.30 con ingresso gratuito, performance di Teresa Margolles. Chiude gli appuntamenti del venerdì la proiezione a Palazzo Reale di Agostino Bonalumi: Il Film,  a cura di Francesca Pola con introduzione di Marco Meneguzzo alle ore 18:00 con ingresso gratuito nella sala conferenze.

Sabato 14 FM Centro per l’Arte Contemporanea propone, alle 11.00 una conversazione tra il curatore della mostra The Szechwan Tale. Cina, Teatro e Storia Marco Scotini, il curatore e storico dell’arte cinese Lü Peng e gli artisti Liu Ding e Mao Tongqiang. A Palazzo Reale
Impressionismo e Avanguardie. Capolavori dal Philadelphia Museum of Art a cura del Curatorial Department Philadelphia Museum of Art; ITALIANA. L’Italia vista dalla moda 1971-2001 a cura di Maria Luisa Frisa e Stefano Tonchi; Nove Viaggi nel tempo. Alcantara e l’arte nell’Appartamento del Principe a cura di Davide Quadrio, Massimo Torrigiani; Durer e il Rinascimento fra la Germania e l’Italia a cura di Bernard Aikema. Al Palazzo dell’Arengario, Furla Series 01, Time After Time Space After Space performance di Christian Marclay. Concetto Spaziale a cura di Bruna Roccasalva e Vincenzo de Bellis, h.20.00.

Sempre sabato 14, dalle 20.00 alle 24.00 Art Night Non-Profit Spaces, una serata speciale di inaugurazioni, performance ed eventi organizzati dagli spazi non-profit milanesi:

– Assab One via Privata Assab, 1, 1+1+1: Johanna Grawunder, Christoph Hefti, Antoni Malinowski. Concept: Elena Quarestani a cura di Marco Sammicheli;
– [.BOX] Videoart Project Space via Federico Confalonieri, 11, 10° Flashforward: rassegna di video arte italiana e internazionale a cura di Visualcontainer Italian Video Art Platform;
– Cabinet via Alessandro Tadino, 10,  Ivan Seal a cura di Maria Chiara Valacchi;
– Dimora Artica via Matteo Maria Boiardo, 11, BelloPaolo Bufalini e Daniele Pulze a cura di Dimora Artica;
– Edicola Radetzky viale Gorizia, Few of the Things You Left Behind, a cura di Francesco Tenaglia;
– FuturDome via Giovanni Paisiello, 6, Gianni Pettena. Archipensieri a cura di Atto Belloli Ardessi, Ginevra Bria. Talk con l’artista in occasione dell’opening;
– The Lift via Marco Aurelio, 62/64, Nicola Martini – Jacopo Menzani a cura di Mega;
– Mars – Milan Artist Run Space via Guido Guinizelli 6, BelVedere a cura di Fabio Carnaghi;
– Marsèlleria, via Privata Rezia, 2, Alessandro Di Pietro. Felix;
– Mega piazza Vetra, 21, Zapruder Filmmakersgroup
– Standards via Angiolo Maffucci, 26, Videoscreening e sleep concert a cura di Gaia Martino, Roberta Pagani in collaborazione con Archive Books, Frequente, S/V/N/

– t-space via Bolama, 2 Jean-Charles Remicourt-Marie
– The Open Box Via Giovanni Battista Pergolesi, 6, Immagini Ombre Idee – Images Shadows Ideas a cura di Gaspare Luigi Marcone
– Tile Project Space Via Garian, 64 CARADRIODiego Gualandris & Riccardo Sala a cura di Denise Solenghi, Caterina Molteni, Roberta Mansueto.

Domenica 15 si chiude al Citylife con Artline (In Progress) a cura di Roberto Pinto dalle 12:00

La rivista segno vi aspetta a Miart, stand area editoria, venerdì e sabato dalle 12.00 alle 20.00 e domenica dalle 11.00 alle 19.00.

TAGS:

Roberto Sala

Art director della rivista Segno insegna Grafica editoriale all'Accademia di Belle Arti di Brera