home Installazione, Notiziario Da Laterza segnali di connessioni e di incontro: inaugurata l’opera pubblica di Jasmine Pignatelli

Da Laterza segnali di connessioni e di incontro: inaugurata l’opera pubblica di Jasmine Pignatelli

Locating Laterza | Segnali d’Arte è una installazione site-specific permanente, è un segnale in codice che mette al centro dell’opera il “territorio” attraverso le sue coordinate geografiche di riferimento, e al pari di una pietra miliare, ci dice anche dove siamo, ci offre un punto dal quale ripartire, o uno al quale arrivare, e ci racconta che il momento incommensurabile è adesso, ora ed in questo posto. Laterza, la cittadina pugliese che affaccia sulla seconda gravina più grande d’Europa e famosa per essere stata centro di produzione della pregiata maiolica laertina, ha dal 2 giugno il suo monumento pubblico all’identità e allo stesso tempo all’incontro e alla scoperta dell’Altro firmato da Jasmine Pignatelli.

Le coordinate terrestri di Laterza 40° 38’ 0” N /16° 48’ 0” E, tradotte in punti e linee nell’opera, individuano la posizione della città e di questo specifico luogo collocandolo (locating) nel mondo. L’alfabeto universale Morse si fa linguaggio artistico, sistema di segni spaziali, codice da svelare, segnale.

Jasmine Pignatelli lancia infatti con Locating Laterza un segnale “in codice”: siamo qui, ecco le nostre coordinate spaziali, cercateci, trovateci, raggiungeteci. Di nuovo torna per l’artista il tema dell’Essere nell’Esistente, del trovare uno spazio, una posizione nel mondo e un modo di condividerla per evolvere in molteplicità e non in individualità. “Locating Laterza è un invito all’incontro e alla scoperta dell’Altro da noi, una riflessione artistica sul riconoscimento reciproco della posizione e dignità di ciascuno di noi nel Mondo. Siamo qui. In attesa del Nuovo a venire. Siamo qui. A Laterza. Esattamente qui”.

Complementare alla presentazione dell’opera site specific si è svolta, la mostra Gradi Minuti Secondi | Recent Works, a cura di Francesco Castellani, che contiene e amplifica il linguaggio e le intenzioni che l’artista ha messo in campo nel delineare sulla parete dello storico e antico Palazzo della ex Gendarmeria il suo intervento scultoreo. Gradi Minuti Secondi già nel titolo (che cita il sistema universale di misurazione delle coordinate geografiche e degli angoli) esprime la volontà di Jasmine Pignatelli di reagire artisticamente alla mancanza di certezze e riferimenti all’interno del Sistema Complesso in cui ci troviamo a vivere. Senza dimensione, senza tempo e senza direzione, le opere degli ultimi cicli di dell’artista interpretano questo confronto con l’inafferrabilità dello spazio tempo vitale, mettendo in opera geometrie dinamiche, lavorando a materializzare forme e ipotesi plastiche per nuove possibili coordinate di riferimento geografico, spaziale, ma soprattutto esistenziale.

Locating Laterza, realizzata in occasione della residenza artistica Made in Loco (progetto finanziato con fondi europei), appartiene ora al MuMa il Museo della Maiolica di Laterza ed è realizzata in ceramica per rispondere alla vocazione artistica e produttiva che ha caratterizzato Laterza nei secoli passati.

Locating Laterza | Segnali d’Arte

Palazzo della ex Gendarmeria, via Fontana Laterza (Ta)

 

Translate »