home Art-Week, Fiere, Notiziario, Photogallery Pollice Recto per Arte Fiera

Pollice Recto per Arte Fiera

La primissima impressione sull’edizione 2018 di Arte e Fiera, superata l’inaugurazione di ieri 1 febbraio, appare positiva, contrariamente a quanti in queste ore stanno elargendo pareri differenti. Ci pare che le aspettative generate da Angela Vettese siano state soddisfatte, così le sue intenzioni di rilancio qualitativo del mercato italiano e delle gallerie che compongono il suo sistema, indipendentemente dal fatto che propongano artisti di casa nostra o stranieri. La fiera si presenta oggettivamente ariosa e spaziosa, fatto che agevola la fruizione degli spazi espositivi, la maggioranza dei quali con proposte di allestimento simili a vere e proprie piccole mostre. Un mercato pertanto senza la forma del mercato che qualche anno fa aveva decisamente dequalificato questa storica fiera. Angela Vettese, dunque, mantiene la promessa di mostrare la qualità di una fiera italiana che non per questo debba necessariamente essere etichettata come provinciale, anche se c’è sicuramente ancora molto lavoro da fare. Buona l’idea, già sperimentata lo scorso anno di non differenziare moderno e contemporaneo che restituisce il pensiero di una fluidità dell’arte dove Capogrossi lascia il passo a Dorazio, poi a Boetti, poi a Chia e via lungo l’asse della storia senza soluzione di continuità. Molto interessante è la soluzione dei Solo Show che si alternano a Main Section. Certo ci sono molte cose già viste anche in passato ma rivederle non fa poi così male. Tanta buona pittura (figurativa, informale, emozionale, difficile da classificare ma ugualmente importante), dove lo stand di Luca Tommasi realizzato da Alberto Di Fabio guadagna in assoluto il primo posto per noi, anche se ci piacerebbe vedere qualche giovane in più e di conseguenza più audacia e ricerca da parte dei galleristi italiani. Tuttavia la grande opera di Mauro Staccioli, da poco scomparso, della Galleria Il Ponte di Firenze ci ricorda quali sono stati i grandi maestri della nostra Italia, così il favoloso e inaspettato lavoro di Mario Schifano con il quale il geniale Emilio Mazzoli ha decisamente stupiti: almeno noi amanti della storia dell’arte lo siamo di sicuro.

Pollice Recto per Arte Fiera per adesso…in attesa di capire nei prossimi giorni il reale andamento di questa edizione 2018 attraverso lo sguardo dei galleristi.