home Anticipazioni, Inaugurazioni VI Giornata del Contemporaneo – Eventi

VI Giornata del Contemporaneo – Eventi

Abbiamo già avuto modo di informarvi sulla VI edizione della Giornata del Contemporaneo, promossa da AMACI, che vedrà inaugurazioni e happening in contemporanea in tutta Italia, il 9 Ottobre. Cogliamo ora l’occasione di segnalare alcuni eventi, a nostro giudizio tra i più interessanti.
– La bolognese OTTO Gallery propone, fino al 27 Novembre, Kenya – Masai, personale di Arcangelo, testimonianza di un viaggio di qualche tempo fa, ricordo traslato su tela di emozioni scaturite dal contatto con la primigenia natura africana.
– La Galleria Gentili di Prato inaugura la mostra fotografica My Target Is Your Eyes del norvegese Marius Engh, artista che nel suo lavoro si appropria di oggetti reali creando dei cloni, conquistando così nuovi punti di vista e nuove concezioni sulle “cose” che appartengono al reale e al vissuto. Fino al 23 Dicembre.
– Per l’intera giornata Kaleidos, centro culturale della creatività di Pescara, partecipa all’iniziativa di AMACI con il work in progress La Stanza del colore di Anna Seccia. I visitatori saranno coinvolti, a gruppi di otto ogni 30 minuti, chiedendo loro di lasciare un segno di presenza nella camera, per la realizzazione di una grande opera pittorica partecipata, collettiva e collaborativa.
– La galleria Il ritrovo di Rob Shazar, a Sant’Agata de’ Goti (BN), annuncia l’apertura di Bon Voyage, personale di Mimmo Di Dio. Narrazione per immagini al cui centro c’è una figura inquietante: una donna vestita con un burqa rosso, protagonista di una serie di azioni semplici, quotidiane. Questa apparente banalità, resa con un grande rigore formale, è fortemente intrisa di temi sociali e politici.
Varco Attivo di Alberto Emiliano Durante è la proposta di La Porta Blu Gallery (Roma). Appesi ad un filo, 15 multipli di gesso bianco che riproducono il busto di una Venere classica, fanno da quinta a una visione sotto cui è disteso il rosso squillante, in uso per la segnaletica stradale così da trasformare il corpo di questi classici emblemi della bellezza in puri segnali stradali.
– La Galleria Massimo Minini a Brescia, in collaborazione con il Fondo di Luigi Ghirri, presenta LUIGI GHIRRI – Project Prints, a cura di Elena Re. Attraverso un’ampia e approfondita selezione di project prints, la mostra offre fino al 20 Novembre uno sguardo sulle principali serie, ovvero sui principali progetti di ricerca fotografica sviluppati dall’artista lungo gli anni ’80 fino al 1992, anno della sua prematura scomparsa. In contemporanea, nella project room, sono esposte fotografie di Franco Piavoli e Mario Dondero.
– La proposta di Vertigo, centro d’Arte Contemporanea a Cosenza, è una doppia esposizione: due giovani artisti, Antonello Curcio e l’ateniese Athina Ioannou, entrambi residenti in Germania, interpretano alla loro maniera il concetto di nomadismo culturale. Tra il rigore plastico di Curcio e il fitto dialogo con lo spazio della Ioannou, la mostra Toccata e Fuga sarà aperta fino al 30 Ottobre.
Hidden Faces, a cura di Dores Sacquegna, è la collettiva dedicata tout court al volto umano, che animerà fino al 31 Ottobre la Primo Piano LivinGallery di Lecce, con opere di Nancy Barwell, Anne Desfour, Nine Rolland, Andria Santarelli (Francia), Tom Ma (Canada), Cor Fafiani (Olanda), Astolfo Funes (Venezuela), Carlos Garcia Iriarte (Messico), MattBed (Belgio), Eva M. Paar (Austria), Polyxene Kasda (Grecia), Monica Rezman, Jen Sloan, Adam Jacono (Usa), Paolo Camiz, Paolo Di Giosia, Maria Luisa Imperiali, Dario Manco, Massimiliano Manieri, Piero Mejorin, Pierluigi Pinto e Maria Irene Vairo (Italia).
– Lo Spazio Culturale COMBO di Perugia, propone fino al 31 Ottobre, la collettiva Il Mondo in Presenza di Cose, a cura di Alberto Zanchetta. La “cosa” viene declinata in tutti i suoi possibili significati e implicazioni, le stesse opere si “cosificano”. Gli artisti: Francesco Bocchini, Juan Carlos Ceci, Marco Di Giovanni, Andrea Facco, Nero, Luca Piovaccari, Andrea Scopetta e Giovanni Termini.
– Lo spazio White Project a Pescara ospita la prima personale dell’artista abruzzese Simone Zaccagnini, dal titolo Costellazioni. In mostra fino al 13 Novembre una decina di raffinati disegni applicati su legno, ricchi di effetti visivi dal ritmo musicale.
Tobias Zielony è il protagonista della proposta della Galleria Lia Rumma di Napoli. Vele è una animazione fotografica nata nel 2007 e composta da 7000 immagini delle Vele di Scampia montate a velocità diversa da quella reale, restituendo in termini di linguaggio filmico il disagio di chi vive o frequenta questi luoghi.

TAGS:

Roberto Sala

Art director della rivista Segno insegna Grafica editoriale all’Accademia di Belle Arti di Brera

Translate »