home Anticipazioni, Brevissime VOLTA NY Curated Section 2018

VOLTA NY Curated Section 2018

VOLTA NY è entusiasta di presentare Mickalene Thomas e Racquel Chevremont, co-curatrici della Curated Section che si terrà in occasione dell’undicesima edizione della fiera di New York, presso il Pier 90, dal 7 all’11 marzo 2018. La mostra tematica della Curated Section, condotta per la prima volta a due mani, segue i puntuali e stimolanti progetti di Derrick Adams e Wendy Vogel, presentati rispettivamente nel 2016 e 2017. 

In questa mostra proponiamo un gruppo di artisti che esplorano le ideologie del collage all’interno della loro attività  come una  modalità costruttiva, attraverso materiali, linguaggio, testo, concetti personali e culturali”, dichiarano Thomas e Chevremont. “La mostra si intitola ‘The Aesthetics of Matter’ , e definisce il collage come costrutto o modalità applicata a varie discipline, e con riferimento a una definizione ampia di materia (‘matter’): da corporeità fisica che occupa uno spazio e possiede una massa, a scrittura, cioè supporto e contenuto di un testo.  Caso, forse rischio, nozioni di sublime, sono singoli elementi di forme costruttive e materiali”.

Thomas e Chevremont presentano The Aesthetics of Matter in uno spazio di circa 241 metri quadri nel cuore di PIER 90, su una serie di pareti espositive autonome che permettono ed incoraggiano sia il dialogo tra artisti sia focus specifici, in contrasto con Ia tradizionale architettura a padiglioni e i progetti  individuali che lo circondano. “Le opere degli artisti sono sociali e politiche, e si esprimono attraverso la forma del collage, da sempre ritenuto ‘momento di crisi di coscienza’.  Gli artisti partecipanti e i relativi programmi saranno presto resi noti.

“Questa Curated Section ci ha fatto conquistare qualcosa di meraviglioso: essa infatti attinge a una profonda consapevolezza culturale e propone questioni sociali molto attuali; e allo stesso tempo dà seguito a un lavoro di formazione fatto sul campo da anni, a contatto diretto con gli artisti e le gallerie emergenti, e volto a concepire le prime mostre di VOLTA”, dice Amanda Coulson, Art Director delle rassegne d’arte di VOLTA. “Sono da anni una fan di  Mickalene e di Racquel, e sono orgogliosa dell’opportunità di lavorare con loro. Il valore della loro creatività e la loro meditata visione del mondo viene tradotta all’interno di un evento molto speciale, per gli artisti che partecipano e per i visitatori. Siamo onorati di averli!”.

VOLTA NY 2018 si tiene al PIER 90 ed è aperta dal 7 all’11 marzo 2018. La sede è raggiungibile dal trasporto pubblico attraverso la linea della Eight Avenue (treni E o C fino a 50 St), e da una navetta VOLTA NY – PIER 94: The Armory Show. Inoltre, PIER 90 è collegato da un passaggio soprevelato coperto e riscaldato che arriva a Pier 92: The Armory Show.

VOLTA è stato fondato a Basilea nel 2005 dai galleristi  Kavi Gupta (Chicago), Friedrich Loock (Berlino) e Ulrich Voges (Francoforte sul Meno). VOLTA14 di Basilea si svolgerà in concomitanza con la Art Basel Week, dal 13 al 18 giugno 2018.

BIOGRAFIE DELLE CURATRICI

Racquel Chevremont è nata e cresciuta a New York. Ha studiato due anni alla NYU e nel 1991 è stata scoperta da Steve Landis – fotografo e talent scout presso Elite Model Management – mentre era nello store HMV sulla 86ma strada. Questo incontro casuale le ha aperto una carriera ventennale come modella per le agenzie Elite Model Management e Wilhelmina Models. Dal 1998 al 2003 Chevremont ha gestito la Crux Candles Inc., importante azienda per la produzione di candele, presente nei negozi di tutto il mondo e su QVC. Nel 2003 ha partecipato ai comitati per gli acquisti dello Studio Museum di Harlem e del Guggenheim Museum. Allo stesso tempo, ha cominciato a creare una collezione di arte contemporanea e a operare su State Street Salon, una piattaforma per artisti, curatori e collezionisti, progettata per promuovere  nuove generazioni di professionisti in questo campo nel suo originario luogo di residenza, Brooklyn. Chevremont al momento è attiva nel campo della consulenza artistica e lavora a stretto contatto con artisti, aziende e collezionisti.

Mickalene Thomas nel 2015 ha ricevuto dalla United States Artists  il titolo di “Francie Bishop Good & David Horvitz Fellow”. È una raffinata artista visuale,  film maker e curatrice, ed ha esposto sia a livello nazionale che internazionale. E’ conosciuta per dipinti che combinano riferimenti storico-artistici, politici e della cultura pop. Il suo lavoro propone complessi concetti di femminilità e sfida definizioni comuni di bellezza e di rappresentazione estetica della donna. Thomas possiede un titolo MFA della Yale University e un BFA del Pratt Institute. Ha tenuto mostre personali al  Brooklyn Museum e presso L’Ecole des Beaux Arts di Monaco. Le mostre più recenti includono Mickalene Thomas: Do I Look Like a Lady? tenuta al MOCA Grand, Los Angeles e North Carolina Museum of Art;  Mickalene Thomas: Mentors, Muses and Celebrities all’Aspen Art Museum, Spelman and CAM di St. Louis; e Muse: Mickalene Thomas Photographs presso Aperture Foundation, New York, che per tutto il 2018 è in programma in numerose sedi negli Stati Uniti, una mostra tête-à-tête particolarmente curata. Le sue aperture imminenti prevedono diverse mostre:  Figuring History con Robert Colescott e Kerry James Marshall; I Can’t See You Without Me al Wexner Center for the Arts, e una mostra presso The AGO a Toronto. Il suo lavoro continua a viaggiare all’interno dell’acclamata mostra 30 Americans presso la Rubell Family Collection, Miami, ed è presentato allo Hara Museum di Tokyo;  è presente al Greater New York, MoMA PS1, Long Island City, New York; al National Portrait Gallery, Washington DC; presso la Saatchi Gallery di Londra. Opere di Thomas sono nelle collezioni permanenti del New York’s Museum of Modern Art, del Brooklyn Museum, del Solomon R. Guggenheim Museum e del Whitney Museum of American Art. Hammer Museum, Los Angeles; e, tra gli altri, al Seattle Art Museum e allo Smithsonian American Art Museum.  Mickalene Thomas è rappresentata dal gallerista Lehmann Maupin, a New York e a Hong Kong; da Kavi Gupta Gallery a Chicago; e dalla Galerie Nathalie Obadia, a Parigi e a Bruxelles.  Vive e lavora a New York.

 

INFORMAZIONI 

APERTURA
7–11 marzo  2018

LOCATION
PIER 90, 12th Avenue (West 50th Street)
New York, NY 10019

PRESS CONTACT
Brian Fee
VOLTA Communication Manager

Amani Olu, Olu & Company

APPUNTAMENTI
PRESENTAZIONE ALLA STAMPA
mercoledì 7 marzo
16.00 – 18.00
VERNISSAGE
18.00 – 21.00

APERTURA AL PUBBLICO
da giovedì 8 a sabato  10 marzo
12.00 – 20.00
domenica 11 marzo
12.00-17.00

Dal cs, traduzione di Cristina Rosati