home Notiziario A Perugia torna CAZZOTTO

A Perugia torna CAZZOTTO

Nel centro storico di Perugia torna, dal 10 al 12 Maggio, CAZZOTTO. L’evento, ideato e coordinato dagli artisti Simona Frillici e Giassi Piagentini, propone un modo non convenzionale di presentare e fruire l’arte contemporanea in stretto rapporto con la città umbra. L’ innovativa rassegna giunge alla sua terza edizione, consapevole di aver già portato a contatto con il centro abitato, nel corso delle due precedenti tappe, un gran contingente d’arte contemporanea. Il termine “Cazzotto”, derivante dall’originario nome del Bacio Perugina, nasce per evocare un colpo improvviso, un trauma buono, volto a scuotere un capoluogo che si percepisce come immobile o nostalgico. Nella sua elaborazione volutamente indeterminata e aperta, “Cazzotto” individua e delinea una strada per l’arte caratterizzata dalla massima spontaneità e libertà, così da stimolare un flusso creativo, generativo e vitale. Infatti, grazie alla sua modalità di godimento anticonvenzionale, in quanto evento non sviluppato seguendo modi e tempi predefiniti e progettati, si propone lo scopo di indicare direzioni inaspettate e presenze non previste, capaci di sovvertire le certezze acquisite.

Per la terza volta “Cazzotto” offrirà un rinnovato dialogo tra l’arte e la città. La sua organizzazione ha, infatti, causato una serie di corti circuiti, discrasie, ipocrisie, ma anche inaspettate aperture e sensibilità, soprattutto da parte delle istituzioni (Comune di Perugia, Galleria Nazionale dell’Umbria, Curia Vescovile, Accademia delle Belle Arti Pietro Vannucci, Regione Umbria, Banche), episodi, questi, prontamente ironizzati negli interventi degli artisti partecipanti. Ulteriore obiettivo dell’evento, originato dal confronto tra il casuale passante – ed il suo quotidiano fluire della vita – e l’opera d’arte e favorito dallo sviluppo del percorso espositivo lungo le vie urbane, è ribadire la necessaria insensatezza dell’arte stessa ovvero il suo esser nata dall’uomo e all’uomo destinata.

Tre i fulcri fondamentali presso cui si svilupperanno le azioni: Piazza IV Novembre con la Fontana Maggiore dei Pisano, presso cui si trova la Galleria Nazionale dell’Umbria; la centrale Via Baglioni in un’area circoscritta da banche dismesse; Via della Sapienza, con vari spazi privati su strada, per terminare spettacolarmente col complesso del Collegio della Sapienza, oggi Centro Formativo “Sapienza Vecchia”, un’istituzione universitaria risalente al 1360 e voluta dalla corte pontificia esule ad Avignone per formare al diritto canonico e civile la futura élite del nuovo Stato Pontificio. Location, queste, rappresentative di tre modi vivere la città e sintetizzabili attraverso i seguenti termini: SAPIENZA (Via della Sapienza), BELLEZZA (Galleria Nazionale dell’Umbria) e POTERE (Collegio della Sapienza).

L’esigenza di afferrare lo stringente confronto tra ciò che è attivo, energetico e produttivo, con ciò che è spento, sconfitto e dimenticato, ha indirizzato la selezione degli artisti che hanno preso parte al progetto e che si sono espressi tramite differenti modalità artistiche per ideare installazioni, lavori, interventi e performance originali e site-specific dal sapore ironico e dissacrante.

Oltre i numerosi  artisti provenienti da tutta la penisola – Giovanni Albanese, Rita Albertini, Valentina Angeli, Andrea Aquilanti, artisti§innocenti, Simone Bertugno, Stefano Bonacci, Francesco Capponi, Mario Consiglio, Giancarlino Benedetti Corcos, Mauro Cuppone, Iginio De Luca, Carlo De Meo, Daniela de Paulis, Mauro Folci, Simona Frillici, Karpuseeler, Hans-Hermann Koopmann, Carl Greenoble, Myriam Laplante, Sandro Mele, Pasquale Polidori, Angelo Pretolani, Luigi Puxeddu, Sara Santarelli, Giuseppe Stampone, Meri Tancredi, Alberto Timossi, Compagnia Colori Proibiti, Francesca Borromeo, Andrea Cerioli, H.E.R., Filippo Metz, Raffaella Montani, Simona Palmiero, Luigi Paolo Patano, regia: Stefano Napoli – sono stati coinvolti anche alcuni allievi dell’ABA Accademia Belle Arti di Perugia (Nevena Delic, Maria Letizia Guastaveglia, Lucia Penza, Giulia Piacci, Filippo Moroni, Francesco Rosati, Isabelle Salari).

Inoltre, occorre segnalare il coinvolgimento del canale televisivo TEF CHANNEL per un progetto in cui alcuni artisti produrranno degli interventi, espressamente concepiti per il pubblico dei telespettatori, una sezione in corso di realizzazione, CazzottoTVTeF.

Di seguito il programma dell’evento:

Venerdì 10, Sabato 11, Domenica 12 Maggio


Installazioni all’aperto

Iginio De Luca “Tricolore” ex cinema Turreno, Piazza Danti

Mario Consiglio, Mauro Cuppone, Carlo De Meo, Simona Frillici“Flags/Bandiere” installazione collettiva, Via Baglioni

Francesco Capponi “Due minuti a mezzanotte” work in progress (2018/2019), accanto Galleria Kennedy via XIV Settembre

Installazioni e interventi d’artista 

Collegio della Sapienza, via della Sapienza 6

con visite guidate (vedi programma giornaliero)

Andrea Aquilanti, “Intervento sull’affresco della crocefissione del cosiddetto Giottino nella cappella di S. Gregorio nel Complesso della Sapienza a Perugia” video-proiezione indiretta e acrilico su tela

Giancarlino Benedetti Corcos “Organetto semovibile” dipinto su tela

Daniela de Paulis “The Space Merchants” confezione mobile

Mauro Folci “L’avvocato e il coniglio” favola d’ascolto

Hans-Hermann Koopmann “BrainBoxers” guantoni e “Boomerang”

Carl Greenoble “Di studio” oggetto

Giovanni Albanese “Noci d’oro” fusione di ottone

Myriam Laplante “Gemma Cosmica” un prezioso

Sara Santarelli “Per qualche tempo” ricamo su organza

Alberto Timossi “Fluttifatui” installazione nel pozzo monumentale

Stefano Bonacci “Studium Sapientiae” installazione nel giardino d’inverno

artisti§innocenti “Cura” performance

Filippo Moroni* “Velvet Area” installazionenel teatro

Francesco Rosati* “Danger Texture” installazione in nastri adesivi

Installazioni

Via della Sapienza, 1 – 5

ore 17:00-20:00 Venerdì, Sabato e Domenica

Rita Albertini “Statio” pittura

Meri Tancredi “Richieste d’aiuto” audio-video installazione

Maria Letizia Guastaveglia* e Lucia Penza*

“Fatuo” video installazione

Isabelle Salari* “Sorgente divina” pittura

Luigi Puxeddu “Elefanti”

Karpuseeler e Valentina Angeli

“Karpuseeler – GiveMeFive – feat. Valentina Angeli”

Performance itineranti

artisti§innocenti “Apprezzare”

Nevena Delic* “Tappeto”

Giulia Piacci* “Ricordati di te”

Rassegna Video

Galleria Nazionale dell’Umbria – Sala Didattica

ore 16:00-19:00 Venerdì, Sabato e Domenica

Carlo De Meo “Cazzotto”

Giovanni Albanese – Ascanio Celestini “L’Armata dei Senzatetto”

regia Livia Regali

Simone Bertugno “Non Conference/Abracadabra”

Iginio De Luca “Garibaldi fu ferito”

Kita Kristaq “0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12”

Sandro Mele “Ti avevo avvertito”

Giuseppe Stampone “Viaggio della speranza”

Meri Tancredi “Limite di una distanza prossemica in successione monotona”

Venerdì 10 Maggio

ore 16:00 Visita guidata: incontro davanti ex cinema Turreno, piazza Danti

ore 16:45 Galleria Nazionale dell’Umbria, Sala Didattica, Rassegna Video

ore 17:45 installazioni e interventi d’artista, Collegio della Sapienza, Via della Sapienza, 6

ore 17:00-20:00 Installazioni Via della Sapienza, 1 – 5

ore 19:30 Aperitivo Via della Sapienza

Sabato 11 Maggio

ore 16:00 Visita guidata: Incontro davanti ex cinema Turreno, piazza Danti

ore 16:45 Galleria Nazionale dell’Umbria, Sala Didattica, Rassegna Video

ore 17:30 Galleria Nazionale dell’Umbria, Sala Didattica

Enrico Sciamanna “La Fontana Maggiore, specchi d’acqua, specchi di pietra” conferenza

ore 18:30 Collegio della Sapienza, via Sapienza 6

Pasquale Polidori “Povera Opera” installazione e performance (con Tianyi Xu)

Angelo Pretolani “Pronto a niente” performance

a seguire installazioni e interventi d’artista, Collegio della Sapienza

ore 22:00 Appartamento Azzurro, Via della Gabbia, 7, primo piano

Carlo De Meo “Il Bacio” progetto geo-utopistico

Domenica 12 Maggio

ore 17 Collegio della Sapienza, Via Sapienza 6

Compagnia Colori Proibiti, “Life for Sale” performance

regia di Stefano Napoli, con: Francesca Borromeo, Andrea Cerioli, H.E.R., Filippo Metz, Raffaella Montani, Simona Palmiero, Luigi Paolo Patano

a seguire installazioni e interventi d’artista, Collegio della Sapienza

L’intero programma di Cazzotto è a ingresso libero ed è destinato a tutti.

*Interventi selezionati di allievi dell’Accademia Belle Arti Perugia

Patrocinio del Comune di Perugia, Regione Umbria, Accademia di Belle Arti Pietro Vannucci di Perugia

Supervisione e consulenza: Valore Aggiunto Srl

Foto: Paolo Tramontana e Paolo Emilio Sfriso

Progetto grafico: Carlo De Meo

Contributo di Stim Immobiliare per l’Arte

“Flags/Bandiere” installazione realizzata grazie al contributo: Ernesto Franco, Massimo Papa, Bruno Guerri, Francesco Gatti, Praxis s.a.s, Stefano Giubboni

Cazzotto è reso possibile grazie alla collaborazione fondamentale di Antonello Turchett presidente dell’Associazione LuceGrigia e direttore artistico di PerugiaSocialPhotoFest.

Un ringraziamento particolare a Fabio Vecchietti, Valentina Baldoni, Lanfranco Fornari, Roberto Grasso, Bruno Bandoli, Emidio De Albentis, Marco Giugliarelli, Valentina Angeli, Marco Mandarini, Stefano Migliorati, Tommaso Corcos e Michele Parri, Carlo Terranova.

CAZZOTTO 2019

ideato e coordinato da Simona Frillici e Giassi Piagentini

dal 10 al 12 maggio 2019

Centro Storico di Perugia

ingresso gratuito