home Brevissime EVA MARISALDI firma l’immagine guida della XV GIORNATA del CONTEMPORANEO

EVA MARISALDI firma l’immagine guida della XV GIORNATA del CONTEMPORANEO

Una mostra diffusa di Eva Marisaldi nei musei associati AMACI  e il coinvolgimento della rete estera del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, di cui fanno parte Ambasciate, Consolati e Istituti Italiani di Cultura, per dare vita a una settimana di promozione dell’arte contemporanea italiana: si confermano questi i punti cardine della Quindicesima Giornata del Contemporaneo, il grande evento annuale nato nel 2005 e promosso da AMACI, l’Associazione dei Musei d’Arte Contemporanea Italiani, dedicato all’arte del nostro tempo e al suo pubblico.

Come da tradizione, AMACI ha affidato a un artista la realizzazione dell’immagine guida della manifestazione, che quest’anno si svolgerà sabato 12 ottobre aprendo gratuitamente le porte di un migliaio di realtà del contemporaneo in Italia e, dalla scorsa edizione, anche all’estero.

La scelta dei Direttori dei musei associati è ricaduta su Eva Marisaldi (Bologna, 1966), che oltre ad aver realizzato appositamente l’immagine, sarà protagonista di una mostra personale diffusa su tutto il territorio nazionale: in questa occasione infatti i musei AMACI apriranno gratuitamente i loro spazi e ospiteranno simultaneamente e per un giorno una selezione delle sue opere, offrendo al grande pubblico la possibilità di conoscere e approfondire la sua ricerca.

L’immagine ideata per la Giornata del Contemporaneo da Eva Marisaldi è la rielaborazione di un frame tratto dal video Legenda del 2002: un’animazione a passo uno in cui alcuni sassi imitano i comportamenti umani raffigurati al cinema, in parlamento, in casa a guardare la televisione. In un’epoca in cui l’eccesso di comunicazione annulla la comunicazione stessa – dalla sovraesposizione mediatica all’utilizzo sproporzionato del web e dei social network – i sassi di Eva Marisaldi, portati nei luoghi della vita personale e sociale, incarnano l’incomunicabilità dei nostri giorni e ci costringono a osservare la realtà da fuori, da un punto di vista inatteso. Come in tutti i suoi lavori, anche in Legenda Eva Marisaldi trae spunto dal nostro contesto sociale, concentrandosi sugli aspetti più nascosti, ermetici ed enigmatici della quotidianità, analizzati attraverso un delicato lirismo compositivo, fatto di piccoli gesti di vita ordinaria.

Prosegue dunque con successo il progetto di affidare a un artista italiano di fama internazionale l’ideazione dell’immagine guida della Giornata del Contemporaneo, che negli anni scorsi ha visto coinvolti Michelangelo Pistoletto (2006), Maurizio Cattelan (2007), Paola Pivi (2008), Luigi Ontani (2009), Stefano Arienti (2010), Giulio Paolini (2011), Francesco Vezzoli (2012), Marzia Migliora (2013), Adrian Paci (2014), Alfredo Pirri (2015), Emilio Isgrò (2016), Liliana Moro (2017) e Marcello Maloberti (2018).

Ad arricchire il programma della manifestazione, torna per il secondo anno Giornata del Contemporaneo – Italian Contemporary Art: dopo il successo dell’edizione pilota del 2018, si rinnova la partecipazione della rete estera del MAECI e in particolare degli Istituti Italiani di Cultura all’estero, come sedi aderenti alla manifestazione, che promuoveranno la creatività italiana fuori dai confini. Grazie alla collaborazione avviata in questi ultimi anni con il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e grazie al coordinamento messo in campo a partire dall’anno scorso dalla DGSP – Direzione Generale per la Promozione del Sistema Paese del MAECI e dalla DGAAP – Direzione Generale Arte e Architettura contemporanee e Periferie urbane del MiBAC, per la settimana che precederà la Giornata AMACI – dal 7 al 13 ottobre – anche Ambasciate, Consolati e Istituti Italiani di Cultura all’estero potranno organizzare nella propria circoscrizione di competenza dibattiti, conferenze, mostre e attività di valorizzazione dell’arte e della cultura italiana contemporanea.

La Giornata del Contemporaneo continua a confermarsi quindi come uno degli appuntamenti più attesi dell’anno dal pubblico del contemporaneo, sempre più vasto e curioso, che ancora una volta nell’arco di sole ventiquattro ore coglie l’occasione di conoscere meglio musei, fondazioni, accademie e gallerie, di visitare atelier d’artista e luoghi d’arte pubblici e privati, prendere parte a dibattiti, visite guidate e laboratori, entrando attivamente in contatto con l’arte del presente. Un programma multiforme che vede coinvolte non solo le grandi città ma anche i centri più piccoli, da sempre molto attivi, e che di anno in anno ha saputo regalare al grande pubblico un’occasione per vivere da vicino il complesso e vivace mondo dell’arte contemporanea, portando la manifestazione organizzata da AMACI a essere considerata l’appuntamento annuale che ufficialmente inaugura la stagione dell’arte in Italia.

Anche quest’anno la manifestazione si avvale del sostegno della DGAAP – Direzione Generale Arte e Architettura contemporanee e Periferie urbane e del patrocinio della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, dell’UPI – Unione Province d’Italia, di ICOM Italia.

Per aderire alla Quindicesima Giornata del Contemporaneo: www.amaci.org

AMACI
Via San Tomaso, 53
24121 Bergamo
tel. +39 035270272 – fax +39 035236962
info@amaci.org
www.amaci.org