DAVIDE BRAMANTE: INEDITE E IDEALI