Percorsi

Venerdì 14 dicembre, alle ore 18 il Museo della Permanente inaugura Percorsi, la mostra dedicata ai tre soci che hanno fatto parte della Commissione artistica annuale della Permanente 2017/2018. L’esposizione presenta una quarantina di opere tra sculture, pitture e disegni, e permette di scoprire uno spaccato del lavoro dei tre artisti. Carlo Catiri, Giulio Crisanti e Alfredo Mazzotta si raccontano nei loro tre differenti ‘percorsi’.
Carlo Catiri propone “Silenti”, come via d’uscita dal disordine esistenziale, per portarci verso una dimensione in cui il silenzio e la quieta contemplazione prendono il sopravvento. La natura e gli alberi sono i soggetti della sua ultima ricerca artistica, come testimonianze silenti di un mondo trascurato e tragicamente violato.
Giulio Crisanti considera la storia e la cronaca come il fulcro del suo fare artistico. In “14 agosto 2018 – Zona a Traffico Interdetto” analizza il fatto di cronaca del crollo del ponte Morandi a Genova e traduce in tensioni cromatiche e segniche l’emozione.
Alfredo Mazzotta, con le sue “Sequenze sinuose (da Brera a Brera)” ci fa conoscere il suo mondo con una serie di opere dagli anni ’70 ad oggi. Protagoniste dei suoi lavori sono figure in contorsione, come archetipi di morbida stilizzazione che richiamano le sinuosità dei corpi femminili.

Carlo Catiri
Insegnante, pittore e critico d’arte. Nasce nel 1953 a Milano, dove vive e lavora. Si diploma presso l’Accademia di Belle Arti di Brera. Ha insegnato Storia dell’arte presso lo IED di Milano. Attento e sensibile conoscitore dell’arte, affianca a queste attività culturali la sua ricerca pittorica. Presente nella sezione artisti della rivista Artedossier. Socio artista della Società per le Belle Arti ed Esposizione Permanente di Milano.

Giulio Crisanti
Vive e lavora nella Brianza lecchese. Espone dagli anni ’60. Utilizza indifferentemente le tecniche della pittura, della scultura e della ceramica. Ha ricoperto incarichi di Direttore Artistico di Fondazioni, è membro della giuria del Premio Morlotti-Imbersago, coordina la commissione tecnica della Raccolta museale pubblica “spaziomandic curare con arte” del Presidio ospedaliero di Merate (LC) che lui stesso ha realizzato. Dal 1998 ad oggi collabora con le scuole statali del meratese.

Alfredo Mazzotta
Nasce l’ 8 marzo del 1951 a Nao (VV). Si diploma Maestro d’Arte presso l’ I.S.A. di Vibo Valentia.
Si diploma all’Accademia delle Belle Arti di Brera in scultura con il maestro Minguzzi nel 1973 e in pittura con il maestro Purificato nel 1977. Contemporaneamente frequenta il corso di cromatologia tenuto da Luigi Veronesi e il corso tecnologia dei materiali tenuto da Romano Rui. Per diversi anni è stato assistente dello scultore Eros Pellini. Dal 1975 al 2011 è stato docente di discipline plastiche al Liceo Artistico di Brera. Vive e lavora a Milano, con lo studio in via Donatello 9.

Gli appuntamenti in mostra:
Venerdì 11 gennaio 2019, ore 18 : CONCERTO – INCONTRO con Davide Antonio Pio
Davide Antonio Pio (1988, scrittore e musicista) propone brani originali e classici dei cantautori e della canzone popolare, unendole a letture e racconti. Lunedì 14 gennaio 2019, ore 18: CONFERENZA con il professor Claudio Firmani, “L’armonia tra il vero e il bello”. Claudio Firmani è astronomo emerito dell’Università Nazionale Autonoma del Messico e dell’Osservatorio astronomico di Brera.
Giovedì 17 gennaio 2019, ore 17.30 : CONFERENZA con la storica dell’arte Simona Bartolena “La bellezza resta. L’arte come possibilità di denuncia e ipotesi di ricostruzione”.  Dall’esperienza di un progetto multidisciplinare all’opera di Giulio Crisanti.



Sto caricando la mappa ....

Data e Ora
14/12/2018 / 18:00 - 20:30

Luogo
Museo della Permanente