Rosetta non è un genere

Martedì 6 novembre 2018 alle h. 19.00 Carlotta Cossutta, Elisa Cuter, Sebastiano Mauri, Veronica Raimo parleranno di genere/gender con Valeria Verdolini alla libreria Verso in occasione del talk Rosetta non è un genere. Dal femminismo all’utopia queer.

Il 7° incontro dell’anno con il ciclo d’incontri Rosetta parlerà di genere, del senso del termine “gender” e dei suoi molti detrattori.

In molti sostengono che il movimento femminista sia stato il maggior movimento politico del secolo scorso. In meno di cento anni, si è passati dalla mancanza di suffragio universale al riconoscimento formale della parità, del divorzio, alla depenalizzazione dell’aborto, alla maternità come diritto sociale. Il movimento si è ibridato con altre forme di protesta: dall’approccio intersezionale che interseca il genere con altre variabili (come la provenienza culturale o la discendenza) alle connessioni con il movimento LGBTQI, a tal punto che nel 2004 Judith Butler, provocatoriamente, cerca di decretare la disfatta del genere stesso, aprendo alla riflessione sul queer. L’inizio degli anni dieci ha visto queste conquiste messe in discussioni sotto più fronti: l’attacco dei c.d. movimenti cattolici alla fantomatica “teoria gender”; le vicende di denuncia esplicita delle molestie sessuali sul luogo di lavoro e la campagna #metoo, fino alla recente diatriba scatenata dal DDL Pillon richiedono una riflessione e un tentativo di ridefinizione del genere, dei significati, delle sfide e delle difficili prassi da mettere in pratica. In queste trasformazioni, cosa è cambiato? Quanto ci siamo avvicinati o allontanati dall’utopia queer?
PROGRAMMA
h. 19.00 – conversazione.
partecipano:
Carlotta Cossutta
Elisa Cuter
Sebastiano Mauri
Veronica Raimo.
Modera Valeria Verdolini.
h.21.00 – aperitivo e dj set di Matteo Saltalamacchia

Il progetto è stato realizzato con Fondazione Cariplo, tra le realtà filantropiche più importanti del mondo con oltre 1000 progetti sostenuti ogni anno per 144 milioni di euro e grandi sfide per il futuro. Giovani, benessere e comunità le tre le parole chiave che ispirano oggi l’attività della fondazione. “Dalla coesione tra le persone parte la nostra piccola rivoluzione – Giuseppe Guzzetti, Presidente – perché ciascuno dia il proprio contributo per fondare il futuro della nostra società su quei principi di solidarietà e di innovazione sociale che sono alla base dell’operato di Fondazione Cariplo” #conFondazioneCariplo



Sto caricando la mappa ....

Data e Ora
06/11/2018 / 19:00 - 21:00

Luogo
Libreria Verso