home Musei, Notiziario, Personali La “Creazione” nell’opera di Massimiliano Galliani – Reggio Emilia

La “Creazione” nell’opera di Massimiliano Galliani – Reggio Emilia

Chi lavora con le sue mani è un lavoratore. 

Chi lavora con le sue mani e con la sua testa è un artigiano. 

Chi lavora con le sue mani con la sua testa e il suo cuore è un artista.

Questo aforisma di San Francesco apre e accompagna la mostra Creazione di Massimiliano Galliani ai Musei Civici di Reggio Emilia. Frase eloquente e fortemente esemplificativa dello spirito creativo che muove il giovane Galliani, che con la mano, la  testa e il cuore muove i propri passi nel mondo dell’arte, un mondo, ossia il suo, popolato di animali, con i quali intrattiene una speciale e intima dialettica.  Aldilà dei soggetti, trait d’union delle opere esposte è anche il mezzo espressivo scelto dall’artista: il disegno, per definizione primissima rappresentazione grafica di oggetti della realtà o dell’immaginazione, per sua stessa natura forza iniziale alla “creazione” artistica.

“Il carattere del disegno non dipende dalla copia precisa, dal vero, delle forme o dalla riunione di dettagli esatti radunati pazientemente – diceva Matisse all’inizio del XX secolo – ma dal sentimento profondo dell’artista di fronte agli oggetti scelti, su cui si è fermata la sua attenzione e di cui deve penetrare lo spirito”.

E Massimiliano Galliani infatti, sebbene mantenga una fortissima aderenza al vero nei propri disegni di animali, che poco alla volta lasciano il posto ad autoritratti, in cui poi “s’accorge di essere disegnato”, riesce a scavare nel profondo della natura incorporea sottesa in quei soggetti che, paradossalmente e con stupore, proprio nel disegno pulsano e prendono vita. La matita è nel foglio, ma non appartiene ad esso; la matita è quello strumento che, nelle mani di Galliani,  “dona”, con ironia e stupore, un sentimento di pieno “vitalismo” a chi guarda le sue opere.

Una forza creatrice che ben si accorda alIa  ricca quadreria conservata dai Musei Civici, dove un disegno di Antonio Ligabue, raffigurante un formichiere, diventa fonte d’ispirazione per per il giovane artista che, trasformando il mirmecofago in qualcosa di più affine alla sua lirica abituale, getta un ponte fra tradizione e contemporaneità attraverso il delicato segno della sua matita.

Creazione è un’esposizione parte integrante del Progetto Millennials curato da Alessandro Gazzotti e finalizzato alla valorizzazione delle opere già patrimonio della collezione di  arte contemporanea della città, di artisti nati tra il 1980 e il 2000, o dei quali s’immaginano future acquisizioni.

Fino al 16 aprile 2017

 

Musei Civici di Reggio Emila

Orario da martedì al venerdì dalle 9:00 alle12:00

Sabato domenica e festivi 10:00 / 13:00 – 16:00 / 19:00

Lunedì chiuso ingresso gratuito

www.musei.re.it

Tel 0522/456477

 

Translate »