home Inaugurazioni Romeo Candido

Romeo Candido

Romeo Candido, AutoritrattoMercoledì 5 maggio 2010 alle ore 18.30 presso lo Studio Prampolini, Via Durini, 9  a Milano,  inaugura la personale di  Romeo Candido dal titolo Unità minima di viaggio (2010-1996).
La vernice della mostra, visibile in streaming collegandosi al sito dell’artista, vedrà la presentazione in anteprima a Milano delle opere realizzate tra il 1996 e il 2010 che hanno come filo conduttore l’enigma del viaggio inteso come itinerario di vita, esperienza che, sulle tracce della memoria, diventa per l’artista elemento essenziale di ricerca e metafora per la ricostruzione dello stato evocativo dell’immagine.
In questo progetto Romeo Candido “Indaga il contenuto dei rapporti interpersonali trasposti in immagine. La pittura, il video e l’installazione nel suo lavoro, trattano la superficie del corpo vista in una sezione traslucida, quasi liquida, riconducibile ad un contenitore, quale il corpo umano, che emerge sulla superficie dell’immagine”.
Nel Autoritratto (2000-10), realizzato in legno di gelso naturale, neoprene, olio liquido e vetro; nei ritratti, olio e tecnica mista su carta, dei vari personaggi incontrati è evidente la ricerca di una forma di rappresentazione in grado di agire come rivelatore di uno stato di transizione della memoria, mobile e indefinibile. Nel video Kristall Atmen (Respiro di cristallo) è presente anche qui, nell’indagine, la memoria; il video era  parte dell’installazione Who’s next?(Chi è il prossimo?) allestita a Berlino alla galleria Offnes Ateliers nel 1997. L’opere con due tele monocrome intitolata Studio per un riposo dove l’autore continua il suo percorso di dialogo e rielaborazione dei temi tradizionali dell’arte occidentale. Per concludere il lavoro dal titolo Sottobosco (2010) metafora della capacità che hanno uomini ed oggetti di rimanere e durare in uno stato immobile. Sottobosco chiude questo ciclo di lavori ed immediatamente ne sottolinea la continuazione sottile con l’esposizione che avrà luogo nel mese di ottobre pv. Testo critico di Ettore Malacarne. La mostra rimarrà aperta dal 6 al 15 maggio su appuntamento.Il catalogo della mostra è visibile al sito.

TAGS:

Roberto Sala

Art director della rivista Segno insegna Grafica editoriale all’Accademia di Belle Arti di Brera

Translate »