home Anticipazioni, Grandi mostre, Inaugurazioni, Notiziario Speciale Arte Estate 2012, Venezia

Speciale Arte Estate 2012, Venezia

A Cà Zenobio collettiva Undici allunaggi possibili, undici artisti che abitano altrettante stanze nello splendido Collegio Armeno: AuroraMeccanica, Alessandro Bergonzoni, Francesco Bocchini, Mauro Ghiglione, Robert Gligorov, Gianni Moretti, Ester Maria Negretti, Gino Sabatini Odoardi, Ekaterina Panikanova, Tamara Repetto, Eric Winarto. A cura di Martina Cavallarin. Fino al 26 luglio.

La Fondazione Bevilacqua La Masa presenta due iniziative, entrambi con Stefano Arienti come protagonista: Fenix, progetto di contaminazione tra arte visiva e coreografia, in collaborazione con il Teatro La Fenice,  il coreografo Foofwa d’Immobilité, l’artista realizzerà presso la galleria di Piazza San Marco uno spettacolo di danza contemporanea; e Custodie Vuote (London Calling Romagna Mia), mostra a Palazzetto Tito a cura di Francesca Pasini incentrata su custodie di cd di vario genere e varia provenienza che l’artista colleziona da anni. Dal 27 luglio al 30 settembre. 

Il 29 agosto apre al pubblico sull’Isola di San Giorgio Maggiore a Venezia la mostra Carlo Scarpa. Venini 1932–1947 a cura di Marino Barovier. L’esposizione ricostruisce attraverso più di 300 opere il percorso creativo di Carlo Scarpa negli anni in cui operò come direttore artistico per la vetreria Venini (dal 1932 al 1947). Aperta fino al 29  novembre  la mostra costituisce la prima iniziativa pubblica de Le Stanze del Vetro,  progetto culturale pluriennale avviato dalla Fondazione Giorgio Cini per lo studio e la valorizzazione dell’arte vetraria veneziana del Novecento: il nuovo spazio espositivo permanente, ospiterà negli anni una serie di mostre monografiche e collettive dedicate ad artisti internazionali, contemporanei e non, che hanno utilizzato il vetro, nell’arco della loro carriera, come strumento originale di espressione e mezzo di ricerca di una propria personale poetica.

La François Pinault Foundation presenta nei suoi spazi espositivi a Palazzo Grassi Madame Fisscher, personale di Urs Fischer a cura di Caroline Bourgeois. Finoal 15 luglio l’artista si impadronisce degli spazi del Palazzo, secondo la precisa volontà di François Pinault di proporre al pubblico punti di vista sempre rinnovati sulla Collezione, dando vita a progetti specifici in grado di unire la dimensione della retrospettiva e quella della creazione in situ – il che lo rende, di fatto, il primo artista vivente a essere oggetto di una mostra personale a Palazzo Grassi. La mostra raccoglie una trentina di opere dell’artista e comprende lavori provenienti da collezioni internazionali, realizzati dall’artista a partire dagli anni ’90 sino a oggi, e alcune nuove produzioni.

Aprirà al pubblico dal 29 agosto al 25 novembre ai Giardini della Biennale e all’Arsenale Common Ground la 13. Mostra Internazionale di Architettura diretta da David Chipperfield e organizzata dalla Biennale di Venezia presieduta da Paolo Baratta. La vernice avrà luogo nei giorni 27 e 28 agosto mentre la cerimonia di premiazione e di inaugurazione si svolgerà il 29 agosto ai Giardini, con la consegna dei premi ufficiali assegnati dalla giuria internazionale. Common Ground forma un unico percorso espositivo dal Padiglione Centrale ai Giardini all’Arsenale, che accoglie 58 progetti realizzati da architetti, fotografi, artisti, critici e studiosi che presentano proposte originali e installazioni create espressamente per questa Biennale, coinvolgendo nel proprio progetto altri colleghi con i quali condividono un Common Ground. 

Translate »