La progettazione della professionalità dell’artista

A cosa attinge l’immaginazione di un artista? Al mondo? E cosa sarà mai il mondo? Attraverso un’analisi veloce, questo articolo “mette in fila” alcuni punti importanti della progettazione e della professionalità dell’artista: figura emblematica, saldamente ancorata a luoghi comuni impossibili da distruggere, e che probabilmente si interroga ancora, dopo parecchi secoli, sulla costituzione del sistema …

Novanta giorni per smontare Farm

Marchio di fabbrica. Il mio è un territorio difficile. Non solo artisticamente. Tanti angoli, qui, o ricordano un morto ammazzato o recano i fori dei proiettili e gli aloni di un’esplosione, accanto ai quali sorge spesso una stele commemorativa, una targa, un albero, la speranza di un cambiamento. La maggior parte degli edifici pubblici, delle …

Rito della Luce, innesti e bellezza

Secondo il calendario lunare, marzo e aprile sono i mesi migliori per praticare gli innesti: mentre il satellite si trova in fase calante. Quelli più diffusi si differenziano in quattro tipologie, detti: a spacco tradizionale, a gemma, a spacco inglese semplice, doppio. L’agricoltura ha sempre avuto un carattere filosofico, tanto che non sarebbe un azzardo sostenere …

Dell’albero, la memoria – Galleria Civica d’Arte Palazzo Moncada

Dopo aver considerato per anni la natura meramente “materia prima”, cioè materia da cui attingere fonti, e non soggetto dell’esistenza stessa, adesso un lento cambiamento di prospettiva sta per prendere piede con un’illuminazione della coscienza che cammina braccio a bracco con l’istinto di sopravvivenza. Oggi che essa viene meno, soffocata da costanti mortificazioni (e non …

“Dialoghi celesti”, con Liberatori e Pezzino De Geronimo

La natura, per quanti “sequestri” e successive smaterializzazioni siano avvenute nell’ampio universo dell’arte, rimarrà sempre, che lo si voglia o meno, la protagonista indiscussa della ricerca umana. Che essa sia imitata, che di essa sia rettificato il carattere contingente, e che, infine, venga anche ritradotta nel suo opposto (psicologicamente l’uomo è ossessionato dal controllo, no?), …

Gli artisti tra il Platani e il Belìce

Sappiamo per esperienza quanto il linguaggio dell’arte contemporanea, o delle arti contemporanee, ammettendo naturali ramificazioni storiche, sia complesso. Da un lato, forse, si tratta di un’esigenza di “esplorazione”, tipicamente umana, giunta in un momento fecondo, oppure contraddittorio. Dall’altro tale “esplorazione” accade in un epoca che, proprio del linguaggio, ha cominciato una seria indagine: «[…] come …

Migrantes, la speranza

Nonostante l’uomo faccia di tutto per trasformarsi in sedentario, lo sforzo è vano. Anzi, ridicolo. Perché la nostra specie è viva e in cerca di una speranza costante; in altre parole, è migrante (basterebbe concentrarsi un paio di secondi per comprenderlo). Tuttavia, contro corrente all’anima che spinge a vivere, o al desiderio di creatività che …