home Brevissime Valerio Adami dona quattro disegni agli Uffizi

Valerio Adami dona quattro disegni agli Uffizi

Il Gabinetto dei Disegni e delle Stampe delle Gallerie degli Uffizi si arricchisce di una donazione, quattro disegni realizzati da Valerio Adami (Bologna, 1935 – vive tra Parigi e Meina, sul Lago Maggiore). L’artista, divenuto famoso per i suoi disegni d’spirazione Pop, ha esposto nei principali musei del mondo, dal Moma di New York al Centre Pompidou di Parigi, e nelle maggiori manifestazioni d’arte contemporanea, da Documenta Kassel alla Biennale di Venezia.
Nel tempo, il suo linguaggio è stato definito neo-espressionista, realista, simbolico e pop, accezione quest’ultima che l’autore ha sempre rifiutato. Il disegno è il fondamento della poetica di Adami: disciplinato, controllato, predilige il finito e la forma chiusa. Nelle sue opere, l’artista racconta il mistero della vita dell’uomo: dai miti del passato al quotidiano. Lo stile si distingue nell’uso di una materia cromatica in stesure piatte, lisce e continue, dentro le nette recinzioni nere del disegno. Per la donazione l’artista ha selezionato 4 fogli che rappresentano una sorta di ritratto di Adami: due pezzi recenti, dal tratto libero e fluido; un autoritratto del 2018 con il suo inseparabile bassotto Ego; un ritratto del 2019 di Oskar Kokoschka, conosciuto in gioventù a Venezia; due disegni, di cui uno sviluppato in orizzontale, nel suo stile più consueto, dai quali sono nati due celebri dipinti (I nuovi Argonauti, 2009; Dolce amaro (Paesaggio), 2001).
Sono sempre stato – ha sottolineato Adami – un frequentatore di musei. Entrare a far parte di una collezione così unica e importante è per me un grande onore”.
La generosa donazione dell’artista – ha spiegato Eike Schmidt, direttore delle Gallerie degli Uffizi – accresce due campi in cui gli Uffizi continuano ad arricchire le proprie collezioni con opere contemporanee, sia quelle dei disegni che quella degli autoritratti. Oggi aggiungiamo una delle principali voci artistiche italiane al coro dei maestri presenti negli Uffizi”.

LE GALLERIE DEGLI UFFIZI

Piazzale degli Uffizi, 6

50122 Firenze

T +39 055 2388 831 www.uffizi.it