Amelia Etlinger. An American Original

Collocata per definizione o per scelta in una zona di confine e, tutto sommato, di margine rispetto ai più celebrati paradigmi della Mail Art, del Fluxus, della Poesia Visiva e della Poesia Concreta, Amelia Etlinger è un’artista che travalica liberamente i vincoli e gli schematismi della parola scritta riportandola, prima che alla sua funzione di …

Sohail Karmani, gente di Sahiwal

C’è un linguaggio dell’evidenza che si impone in queste immagini. Un linguaggio limpido, inequivocabile, quasi tangibile che restituisce l’immediatezza e la vitalità di una natura umana feconda, fatta di volti e di corpi cristallizzati in tutta la loro autenticità. Colte da una angolazione realista, queste fotografie sono come finestre che si aprono sulla vita e …

Martha Rosler “An American in the 21st Century”

Se è vero, per dirla con Bauman, che uno dei tratti distintivi della vita contemporanea è questo senso opprimente di incertezza, del “mondo alla nostra portata” come qualcosa di essenzialmente indecidibile, incontrollabile e conseguentemente terrificante, mi chiedo se non sia altrettanto vero che la riflessione artistica possa fungere da antidoto contro questo imperante senso di …

Emilio Prini. L’artista che visse l’arte povera in maniera integrale

Pare una contraddizione in termini dedicare una mostra a un artista che per tutto l’arco della sua carriera è stato dedito al culto dell’invisibilità – intesa tanto come demistificazione dell’autore quanto come sparizione fisica dell’oggetto – e che ha sempre rifiutato qualsiasi ipotesi interpretativa del proprio lavoro. Uno che dichiarava: <<Non ho programmi, vado a …