home Premi Premio Alinovi e Daolio 2013 a Maurizio Cattelan

Premio Alinovi e Daolio 2013 a Maurizio Cattelan

AlinoviSi svolgerà venerdì 25 ottobre alle ore 11.00 nell’Aula Magna dell’Accademia di Belle Arti di Bologna la consegna del particolarissimo premio che gli Amici di Francesca Alinovi (Renato Barilli, Alessandro Mendini, Loredana Parmesani, Jacopo Quadri) hanno attribuito a Maurizio Cattelan. Il Premio è affidato al karaoke dei doni che il vincitore di un anno rivolge al suo successore, questa volta toccherà a Davide Bertocchi, vincitore dell’anno scorso, adempiere a questo rito, semplice ma significativo.

Giunto alla 27ma edizione, il premio vede cambiare la sua denominazione con l’aggiunta di Roberto Daolio, compagno d’arte di Francesca e per questa ragione membro fin dall’inizio di questa ristretta giuria, scomparso lo scorso giugno. A sostituire Roberto nella giuria sarà Claudio Marra, amico di entrambi e attualmente il maggior rappresentante della storia dell’arte contemporanea all’Università di Bologna.

Il 26 ottobre invece il MAMbo dedicherà a Francesca una intera giornata di studio. Indagini di frontiera. Sulle tracce del percorso critico di Francesca Alinovi è la giornata di studi (10.00 – 18.30) a cura di Claudio Marra e Gino Gianuizzi con estesi contributi di intellettuali amici della studiosa e rappresentativi dei diversi ambiti disciplinari da lei esplorati: arti visive, fotografia, performance, teatro, danza, fumetto, musica, moda.

A celebrare il trentennale della scomparsa di Francesca Alinovi anche una mostra a New York dal titolo Emphatism a cura di Vittoria Chierici e Veronica Santi. A partire dal 24 ottobre lo Spazio 522 (526 West 26th Street, Suite 522 New York), e fino al 23 dicembre, proporrà le opere di Ivo Bonacorsi, Vittoria Chierici, Gino Gianuizzi, Emi Ligabue, Maurizio Vetrugno. Enfatismo era il titolo di un articolo di Francesca apparso sul numero estivo del 1983 della rivista Flash Art. L’articolo aveva una triste nota finale che annunciava la scomparsa di Francesca prima della pubblicazione. L’articolo è diventato così una sorta di auto necrologio.

Translate »