Contenutismi stilistici

Proporre un “viaggio” all’interno della contemporaneità più attuale e focalizzare l’attenzione sulla contaminazione di linguaggi espressivi diversi come la pittura, la grafica, la fotografia, la pittoscultura e l’arte digitale. Con questo obbiettivo il critico d’arte Fortunato Orazio Signorello ha ideato la Mostra d’arte contemporanea “Contenutismi stilistici” visitabile fino al 17 giugno al Museo Emilio Greco di Catania (piazza San Francesco d’Assisi, 3).

Promossa dall’Accademia Federiciana e curata da Signorello, la mostra propone, costituendo una panoramica diversificata delle più varie tendenze – opere eseguite da 44 validi artisti italiani contemporanei: Innoccenza Alessi, Marlena Justyna Banbura, Cettina Cannella, Sebastiano Cantarella, Serena Capizzello, Eleonora Catania, Marisa Cacciola, Alberto Correnti, Rosaria Dattero (Roda), Anna Di Mauro, Guglielmo Donzella, Nelly D’Urso, Giuseppe Ferrato, Adriana Garozzo, Angela Giglio, Nicolò Grasso, Rossana Grasso, Domenico Guzzetta, Pinella Insabella, Giovanna Isaia, Anna Maria La Torre, Francesco Lotti, Eliana Manitta, Salvatore Milazzo, Ciro Mozzillo, Salvatore Musumeci, Celestina Pace, Ida Pace, Letizia Pace, Gaetano Puleo, Gabriella Puliatti, Silvano Raiti, Vittorio Ribaudo, Elio Ruffo, Loredana Ruffo, Graziella Russo, Antonella Serratore, Fortunato Orazio Signorello (è anche un apprezzato pittore figurativo), Giuseppe Spinoso, Rosa Maria Taffaro, Emma Traina Ghirardini, Pietro Alessandro Trovato, Luisa Turinese, Angela Maria Viscuso.

Si tratta di autori, accomunati dal lavoro di ricerca nella contemporaneità, che propongono – grazie a tecniche e stili diversi – un panorama variegato delle tendenze stilistiche più attuali. Molti di loro hanno realizzato, per mostrare uno spaccato sulle innumerevoli metodologie progettuali ed espressive che caratterizzano inconfondibilmente l’arte contemporanea, opere eterogenee figurative, astratte, informali e concettuali che evidenziano le inevitabili diversità di orientamenti e che ben rappresentano il tessuto vitale della sperimentazione odierna.

Signorello ha concentrato la sua attenzione – per presentare un viaggio all’interno della contemporaneità più attuale e per focalizzare l’attenzione, per quanto concerne i linguaggi espressivi e le tecniche, sulla contaminazione di linguaggi espressivi diversi come la pittura, la grafica, la fotografia, la pittoscultura e l’arte digitale – sulla metodologia esecutiva delle opere e sulla spiccata attitudine progettuale degli artisti. Egli ha selezionato opere (soprattutto oli, acrilici, disegni, pastelli, tempere e tecniche miste) eseguite su vari supporti da artisti di più generazioni; mettendone in luce così, per meglio evidenziare l’aspetto linguistico della ricerca artistica contemporanea, la loro creatività e il loro talento.

Patrocinata dalla Kritios Edizioni e promossa grazie all’Assessorato ai Saperi e alla Bellezza condivisa del Comune di Catania, la mostra rientra tra gli eventi promossi per la VII edizione del Festival siciliano della Cultura.

La mostra è visitabile gratuitamente da lunedì a sabato dalle 9.00 alle 18.30, domenica dalle 9.00 alle 12.30.

NELLA FOTO UN’OPERA DI PIETRO ALESSANDRO TROVATO


Sto caricando la mappa ....

Data e Ora
09/06/2018 / Tutto il giorno

Luogo
Museo Emilio Greco