DAVIDE SERPETTI: ÀNIMALI

L’Assessorato alle Politiche Culturali della Città di Pescara in collaborazione con “Opus” e “16 Civico”, spazio indipendente per l’arte contemporanea, presentano: ÀNIMALI la mostra personale di Davide Serpetti. L’occhio ha detto: «Segui il confine delle forme e cerca i corpi in ciò che vedi». La testa ha detto: «Una volta c’è un animale, una volta c’è un uomo, una volta c’è una donna, una volta non c’è niente». La voce dell’artista ha detto: «C’è l’uno e c’è l’altro: la fusione del corpo animale e umano è un ibrido tatuato sulla pelle di entrambi». Davide Serpetti ha ascoltato l’occhio, la testa e la voce dell’artista e ha creato il suo bestiario, fatto di creature oniriche che si generano nell’incontro di colori pacati e profondi. Il progetto che Serpetti presenta a 16 Civico è una processione profana in cui i visitatori sono chiamati a considerare la storia di un umano incompleto in un numero finito di stazioni. Ognuna di queste fermate provoca lo sguardo dell’osservatore, in un’implicita ed evidente illusione ottica che deriva dal riconoscimento di forme umane laddove dovrebbero esserci soltanto tratti animali. Ecco perché il bestiario di Serpetti deve essere scoperto, in senso quasi imperativo: ÀNIMALI è, prima di tutto, un invito a riflettere sui corpi e sulle loro forme, nella rappresentazione contemporanea di un interrogativo antico che oggi si ascolta in un’eco costante. Possiamo ancora riconoscerci solamente come esseri umani?
Davide Serpetti: “La mia ricerca artistica si basa su tre elementi: L’eroe, la scultura e la bestia. Essi sono presenti in ogni opera con diversi livelli di intensità. L’unione di questi tre concetti mi ha portato a scegliere il termine Chimera per descrivere i personaggi che rappresento. La componente animale insita nell’essere umano, la plasticità scultorea, il concetto di bellezza, il dualismo tra sacro e profano, l’intensità, il rapporto tra immaginario collettivo e intimità, la desacralizzazione degli idoli sono tutte tematiche che mi interessano e che spingono la mia pratica artistica ad una continua evoluzione e ricerca.”

Davide Serpetti è nato a L’Aquila nel 1990. Vive e lavora tra L’Aquila e Milano, dove ha studiato presso la NABA, Nuova Accademia di Belle Arti dal 2009 al 2012 Lavora principalmente con la pittura. Ha completato il MFA al KASK – The RoyalAcademy of Fine Arts di Ghent nel 2015. Dopo essersi laureato con lode è stato selezionato come finalista per il Komask Prize con una doppia esibizione alla Royal Academy di Anversa e a Le Grand CurtiusMuseum di Liegi. Nel Novembre del 2017 torna in Italia dove viene selezionato come unico artista per il progetto. Successivamente viene invitato da Luigi Presicce a partecipare al Simposio di Pittura. Nello stesso anno Serpetti ha il suo primo Instagram Show ne “Il Crepaccio” (progetto espositivo ideato da Maurizio Cattelan e curato da Caroline Corbetta). Da Gennaio a Marzo 2019 sarà tra gli artisti in residenza a Via Farini a Milano. Serpetti ha esposto il suo lavoro a livello nazionale e internazionale in numerose mostre tra le quali: Mostre collettive: Not Feeling At Home, Galleria Artra, Milan, 2010; Barbarie, Viafarini DOCVA, Milano, curata da Marcello Maloberti e Adrian Paci, 2012; COBALTO40, Il Crepaccio, curata da Yuri Ancarani Milan, 2013; #PITTURA, Galleria Giuseppe Pero, Milan 2014; Don’t Steal My Moment / una collaborazione tra KASK – School of Arts Ghent e Kunstakademie Dusseldorf, Zwarte Zaal, KASK, Ghent, 2014 ; WHAT IS YOUR POISON?, Croxhapox, Ghent, 2015; L’Invisibile, Galleria Giuseppe Pero, 2016; Dove l’acqua riposa, Spazio T24, opening per la Rome Art Week 2018, curata da Fabrizio
Pizzuto, 2018. Mostre Personali: Reload, ResidenzaMuseo03 curata da Alberto Venturini, Museo Civico San Domenico, Imola, 2018; KHERO, commissioned by @ilcrepaccio per IL CREPACCIO INSTAGRAM  SHOW curata da Caroline Corbetta, 2018; Pubblicazioni 2018- ResidenzaMuseo03, Reload – Davide Serpetti, catalogo, testi di Luca Rossi, Claudia Pedrini, Alberto Venturini e Davide Serpetti, pubblicato dai Musei Civici di Imola;2016- Il dipinto “The Leocoon’s Triptych – First part” come copertina della rivista “Exibart #95”;2015- il dipinto “Study for a Lion 2015” entra a far parte della Luciano Benetton’s Collection ed è pubblicato nel catalogo del progetto “Imago Mundi”, curato da Luca Beatrice.
http://davideserpetti.tumblr.com
Instagram: https://www.instagram.com/davideserpetti/

3-17 novembre 2018
Inaugurazione: sabato 3 novembre, ore 18.30
Mostra personale d’arte contemporanea
Testo di Chiara Scarlato

16 Civico
Spazio per l’arte contemporanea
Strada Provinciale S.Silvestro, 16 – 65129 PESCARA
www.16civico.wordpress.com
16civico@gmail.com
fb: https://www.facebook.com/Sedicicivico/
info: 3402537653



Sto caricando la mappa ....

Data e Ora
03/11/2018 / 18:30 - 21:00

Luogo
16 Civico - Spazio per l’arte contemporanea