Foreste Metaforiche – Inaugurazione

Foreste immaginarie, che si creano e vivono solo nelle nostre menti, e che rimandano ancora ad altri luoghi, forse immaginari anch’essi, sono le protagoniste di questa mostra collettiva, con opere di cinque artisti internazionali, provenienti come sempre dalla Collezione dell’OGA.

Carla Forte (Caracas, Venezuela, 1981) vive e lavora a Miami. Regista, sceneggiatrice e performer, Forte è fondatrice e direttore esecutivo del ‘Bistoury Physical Theatre and Film’. Selezionata per la ‘Berlinale Talent 2017’, ha diretto opere di videoart di livello internazionale come ‘Interrupta’, Selezione Ufficiale al 27° Festival Les Instants Vidéo di Marsiglia nel 2014. Il suo lavoro cinematografico comprende il lungometraggio ‘ANN’, Selezione Ufficiale al calabrese 16° Festival Euromediterraneo 2016 e il documentario ‘The Holders’, presentato in anteprima mondiale al Miami IFF 2015.

Werther Germondari (Rimini, 1963) Artista visivo, performer e filmmaker. Attento a dinamiche innovative sperimentali neo-concettuali che si caratterizzano per un gusto ironico e surreale, svolge dai primi anni ottanta una ricerca attraverso numerosi media espressivi. Ha partecipato a esposizioni in gallerie private e spazi sperimentali, alternando installazioni d’ambiente, videowork e atti performativi, focalizzando l’attenzione su elementi nascosti, attinenti a una visione reale, sociale e politica. Nel 2013 ha ideato l’Ospizio Giovani Artisti.

Federica Gonnelli (Firenze, 1981) ha frequentato il Liceo Artistico e l’Accademia di Belle Arti di Firenze e ha partecipato a mostre personali e collettive. Nel 2006 ha conseguito la laurea con tesi dal titolo “L’Arte & L’Abito”. Dal 2007 fa parte del collettivo “Arts Factory” per il quale, in qualità di artista si occupa della progettazione e realizzazione di video, installazioni e videoinstallazioni. Nel 2011 ha aperto a Prato lo studio “InCUBOAzione”. Nel 2013 ha conseguito la specializzazione in Arti Visive e Nuovi Linguaggi Espressivi, con la tesi “Videoinstallazioni tra Corpo-Spazio-Tempo”.

John Graham (Saskatoon, Canada, 1946) è un artista multidisciplinare. Ha iniziato la sua vita creativa professionale studiando architettura e lavorando come architetto. In seguito ha spostato la sua attenzione verso l’arte visiva. La sua pratica artistica comprende libri d’artista, disegno, pittura, installazioni e produzioni cinematografiche indipendenti. Le sue opere sono state acquisite da numerose collezioni d’arte pubbliche e private, come l’Ontario Art Gallery, la Canada Council Art Bank, e la New York Public Library. Anche i suoi film sono in molte importanti collezioni canadesi.

Yea-eun Jang (Seoul, Corea del Sud, 1988) ha studiato animazione all’università di Hong-Ik, in Corea, e la sua prima animazione ‘Odd’ è del 2010. Ha partecipato a molti festival cinematografici, dopodiché si è dedicata all’illustrazione, frequentando l’Accademia e partecipando a diverse mostre collettive e realizzando anche libri d’arte. Attualmente vive a Praga, dove frequenta il Film and TV Graphics Visual Art Program dell’UMPRUM (Academy of Art, Architecture and Design).



Sto caricando la mappa ....

Data e Ora
08/11/2018 / 18:00 - 20:30

Luogo
Ospizio Giovani Artisti