home Performance Giovanni Gaggia: PROPHÉTA 12+1 morire a se stessi per poi rinascere

Giovanni Gaggia: PROPHÉTA 12+1 morire a se stessi per poi rinascere

Domenica e lunedì, 11 e 12 agosto, nelle giornate che seguono la notte di San Lorenzo. Una due giorni tra il Monastero della Croce e l’Abbazia di Santa Maria di Sitria, un dialogo ed una performance, materia di studio è la performance di Giovanni Gaggia PROPHÉTA12+1, morire a se stessi per poi rinascere.

Il primo giorno a Fonte Avellana sarà un confronto a più voci, moderato da Giovanni Intra Sidola, Architetto e curatore che ha seguito scientificamente la performance sviscererà i macro temi dell’opera, toccando le storie di vita delle 12 persone, scelte sapientemente dai monaci, che saranno in scena: con Dom Salvatore Frigerio, monaco Camaldolese, Giovanni Gaggia e Dom Gianni Giacomelli, Priore del Monastero di Fonte Avellana.

Il giorno successivo andrà in scena PROPHÉTA 12+1, morire a se stessi per poi rinascere, di Giovanni Gaggia, con il danzatore Leonardo Carletti, il contributo scientifico di Giovanni Intra Sidola e accompagnata dal testo critico di Serena Ribaudo. Gaggia non è in scena ma è regista: demanda al corpo e al movimento del danzatore la relazione con il pubblico. L’opera racconta la connessione tra il corpo, la nudità e la sacralità. In questo caso sarà un time e un site specific per l’Abbazia di Santa Maria di Sitria. L’azione come è modus operandi dell’autore non dimentica l’aspetto politico e tocca le problematiche sociali più calde mondiali, attuali. Da un viaggio collettivo ad un viaggio individuale, le religioni e lo spazio qui si fanno unione e condivisione.

La stabilità viene raggiunta attraverso l’incertezza, la forma si rompe in cerca di un equilibrio. Il danzatore si muove al centro dello spazio sacro, tra silenzio e voci. È un corpo che sublima e trasfigura, che tesse con il movimento.

Entrare a far parte del progetto PROPHÈTA 12+1 – scrive Giovanni Intra Sidola – ha significato non solo accettare una sfida difficile ma, ancor di più, ha costituito l’inizio di un viaggio entusiasmante e di una profonda immersione negli aspetti più intimi dell’umanità, fino al cuore di quanto ci sia di più prezioso: la ricerca sul senso dell’esistenza del Mondo e di se stessi e il rapporto dell’Uomo con il Sacro.

Beninteso, il progetto non è certo riferibile all’arte sacra, non ha connotazioni di carattere liturgico, devozionale o cultuale. Affronta, però, e interroga le principali codificazioni rivelate del Sacro, vivendo, soffrendo, ascoltando, desiderando una risposta. Il danzatore incarna ed esprime la dimensione zetetica dell’Uomo.

È possibile pernottare e cenare al Monastero previa prenotazione. Info: monasterodifonteavavellana.it | info@monasterodifornteavellana.it | + 39 3289832639 ( segreteria organizzativa 12+1 Valeria Santoni).

Biografia

Giovanni Gaggia nasce nel 1977 a Pergola (PU) dove ad oggi vive e lavora. Nel 2008 fonda Casa Sponge di cui è tuttora direttore artistico. Nel 2016 viene pubblicato da Maretti Editore il suo libro catalogo Inventarium, a cura di Serena Ribaudo/poesie Davide Quadrio, una meditazione sul senso di memoria. Il volume è stato presentato in numerosi e prestigiosi spazi tra i quali: Il MAMBO – museo d’arte moderna di Bologna, Museo Civico Palazzo della Penna di Perugia, Casa Cavazzini | Museo D’Arte Moderna de Contemporanea diUdine, La mole Vanvitelliana di Ancona e in Istituti di Alta formazione artistica ed Università italiane. Ha partecipato a numerosi progetti di Residenza e conferenze su tematiche sociali e politiche. Le sue performance sono state presentate in teatri, gallerie, festival e spazi museali. Nel 2019 il video racconto, di Alessandro Capuano, che narra due residenze artistiche realizzate nel fortore Beneventano tra cui quella di Gaggia è stato presentato al Museo Madre di Napoli. Nello stesso anno apre con una sua performance il Padiglione dedicato a Beverly Pepper, evento collaterale della cinquantottesima Biennale d’arte di Venezia, a cura di Massimo Mattioli.

Dialogo:
Domenica 11 Agosto ore 18
Monastero della Croce di Fonte Avellana
Serra Sant’Abbondio (PU)

Performance
Lunedì 12 Agosto ore 17,30
Abbazia di Santa Maria di Sitria
06027 Isola Fossara (PG)



Sto caricando la mappa ....

Data e Ora
11/08/2019 - 12/08/2019 / Tutto il giorno

Luogo
Abbazia di Santa Maria di Sitria