Marciana Borgo d\’\’Arte

L’ Isola d’Elba, per la stagione 2018, oltre alle classiche attrazioni dovute alla straordinaria bellezza della sua natura e alle sue spiagge celebri per il mare turchese, offre, per la prima volta, un fitto programma artistico-culturale grazie a un festival di arti contemporanee: Marciana Borgo d’Arte.

Location di questo nuovo modo di intendere la ricezione turistica, puntando sull’aspetto culturale più che sul turismo di massa, è Marciana, un piccolo paese situato nella parte montuosa dell’Isola d’Elba. Si tratta di un piccolo agglomerato urbano di antiche origini che tutt’oggi conserva la sua struttura medioevale per lo più intatta. La sua peculiarità è dovuta proprio al suo mantenersi integro attraverso i secoli e alla particolare conformazione che lo contraddistingue dalle altre realtà elbane, dove la quiete e la sensibilità verso le tradizioni sono ancora parte integrante del patrimonio culturale.

Il progetto, voluto e curato da Valentina Anselmi, attiva nel campo della progettazione culturale, con la stretta e preziosa collaborazione di Roberto Ridi e Loredana Zugno (direttori settore fotografia), Janna Carioli e Luisa Mattia (scrittrici fra le più affermate nel panorama italiano, per il settore letteratura per l’infanzia), Anna Bulgaresi (sindaco del Comune) e Torrisi Maria Teresa, promotrici dell’idea, ha come scopo principale la riqualificazione del paese attraverso numerosi interventi culturali multidisciplinari nel corso di quattro mesi: fotografia, arte contemporanea, letteratura, concerti, ed eventi satellite di vario genere.

L’idea del progetto è nata da un’esigenza di carattere sociale, da una necessità condivisa dalla popolazione locale e da chi a Marciana ci viene per trascorrere il periodo estivo, di trovarsi ad abitare un luogo che offra eventi culturali, stimoli creativi e artistici, non sporadici ma quotidiani, per tutta la durata della stagione 2018.

Marciana Borgo d’Arte è un progetto che è stato pensato per un periodo così lungo (dal 9 giugno al 30 settembre), proprio per offrire un programma consistente, una vera e propria trasformazione del borgo che sia d’impatto e radicata nel territorio, e che offra, a rotazione e in contemporanea, eventi di natura diversa e artisti eterogenei che possano rendere unica e diversa ogni serata dell’estate in arrivo.

È un festival finalizzato a incentivare lo scambio culturale e la tutela del territorio, a supportare la crescita professionale di artisti locali e non, è un progetto di residenza artistica nato per valorizzare, comunicare e promuovere il patrimonio culturale dell’antico borgo di Marciana attraverso il recupero di vecchi fondi in disuso trasformandoli in atelier d’artista.

Marciana Borgo d’Arte, per la sua natura stimolante e coinvolgente, è strutturato come un festival d’arte diffusa che reinventa il borgo occupando diversi spazi fisici del paese e tramite interventi urbani per le antiche vie e piazza di Marciana. Promuove e supporta ogni forma di arte contemporanea

Fra le moltissime esposizioni ed iniziative in programma, passate e future, segnaliamo: Matteo Gennaro, pittore romano, presenta “La Genesi. Il Mondo Nuovo”, fino al 18 luglio, un’esposizione pittorica curata da Roberta Iannitti, che rappresenta una riflessione sull’era della globalizzazione e del consumismo, nonché sulla frenesia che caratterizza la vita dell’uomo contemporaneo con il suo progressivo allontanamento dalla natura e la sua incapacità di interpretarne i messaggi.

Fausto Podavini, fotografo romano insignito del primo premio al World Press Photo 2013, nella sezione Daily Life, partecipa con “MiRelLa. Una storia di Alzheimer d’amore”,fino al 27 luglio. Un racconto per immagini straordinario, di profondo valore sociale ed emotivo. Dopo di lui una mostra del noto fotografo elbano Roberto Ridi,con “Pianeta Isola. Ai confini del blu e Lux Noctis”, dedicata alla sua isola natale (dal 28 luglio al 10 agosto)

Il 27 Luglio, per festeggiare la luna piena, sarà la volta dell’artista newyorkese Riccardo Mazzei, noto per le sue opere eco-sostenibili e per le sue collaborazioni con Legambiente, che presenterà “Alta”, un’installazione d’arte ambientale in legno di castagno accompagnata da una performance di musica contemporanea curata dagli studenti del Conservatorio Cherubini di Firenze.

Continuano, per tutto il periodo, gli appuntamenti per i più piccoli con “Il Cerchio delle Storie”, incontri per bambini e adulti che vogliono tornare bambini, curati da Janna Carioli e Luisa Mattia (17 e 31 luglio, 7 agosto)

Per i concerti segnaliamo il duo jazz manouche Il Barattolo dei suoni, composto dal chitarrista romano Lorenzo Bucci e dal percussionista Alessandro Balestrini, in programma per il 18 luglio

Arte diffusa dunque nel tempo e nello spazio quella del Borgo di Marciana.  Un camminare lento, un soffermarsi, un guardare, un ascoltare, un proseguire. E la memoria si sposa col presente.

 

MARCIANA BORGO D’ARTE

Contemporary Art Festival

Giugno – Settembre 2018

ALL’SIOLA D’ELBA UN FESTIVAL D’ARTE DIFFUSA PER RIDARE VITA A UN PICCOLO BORGO MEDIEVALE



Sto caricando la mappa ....

Data e Ora
09/06/2018 / Tutto il giorno

Luogo
Marciana